Categorie

Giulia Alberico

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2009
Pagine: 170 p. , Brossura
  • EAN: 9788804584711

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    miriam

    21/03/2009 21.02.36

    molto bello, sono un'insegnante, anch'io ci provo a metterci pasion ma accidenti se e' dura, con questa riforma stiamo tornando indietro, nella scuola dell'infanzia dove lavoro siamo in mezzo a ciuci, pannolini e sonno pomeridiano. Ho iniziato 30 anni fa e non c'erano queste cose...

  • User Icon

    laura alberico

    13/02/2009 13.18.34

    Senza voler fare una "selezione" di chi scrive e di chi invece legge è tuttavia necessario che il lettore e lo scrittore si trovino sulla stessa lunghezza d'onda affinchè i messaggi possano essere accolti e codificati. Spesso molte parole non servono per arrivare alla sensibilità e alle emozioni del vissuto personale che rappresenta l'unico e vero filtro di conoscenza. La "vicinanza" rende il lettore partecipe delle vicende raccontate e questo approccio è sicuramente l'unico "metro" di giudizio che rende la lettura una consapevole e attenta riflessione sugli aspetti, più o meno belli, che la realtà di offre quotidianamente.

  • User Icon

    Benedetta

    11/02/2009 14.55.10

    La Alberico (che avevo già apprezzato come deliziosa affabulatrice nei romanzi) cede qui alle sirene del titanismo e, nei suoi continui rimandi autobiografici, nasconde, più che la voglia di scandagliare i problemi scolastici, la soddisfazione per il suo personale operato. L'ingombrante Io narrativo schiaccia le storie e relativizza le opinioni: in sostanza, disturba.

  • User Icon

    Elisabetta Bolondi

    03/02/2009 21.30.30

    Avete a cuore la scuola pubblica itliana? Il futuro dei vostri ragzzi? Non perdete questo libro bellissimo,scritto da una scrittrice-insegnante che alla scuola ha dedicato attenzione, energia, cultura, entusiasmo, impegno civile. Emerge dai vari cpitoli del libro uno spaccato della nostra società non certo rassicurante.Ma l'autrice, mescolando sapientemente serietà professionle con ironia caustica, analisi dettagliate con brani sentimentali, autobiografismo e impegno politico e sociale ci consegna una speranza concreta: se si lavora sodo, se si è autorevoli, se si crede che la professione di insegnante sia la più affascinante, se si persegue il proprio obiettivo con caparbietà, il bullismo si può vincere, le patologie si possono combattere e spesso vincere, gli alunni possono cambiare ritrovando il meglio di loro stessi. Grazie dunque a libri come questo la scuola torna ad essere un luogo per cui vale la pena impegnare le migliori energie, spendere ed investire: Giulia Alberico ci indica una possibile strada, attraverso pagine a volte ironiche, più spesso intense e commoventi.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione