Categorie

Demon Days

(Copy controlled)

Artisti: Gorillaz
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Capitol
Data di pubblicazione: 20 maggio 2005
  • EAN: 0094631168826
Disponibile anche in altri formati:

€ 5,99

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Disco 1
  • 1 Intro
  • 2 Last living souls
  • 3 Kids with guns
  • 4 O green world
  • 5 Dirty Harry
  • 6 Feel good inc.
  • 7 El manana
  • 8 Every planet we reach is dead
  • 9 November has come
  • 10 All alone
  • 11 White light
  • 12 Dare
  • 13 Fire coming out of the monkey's head
  • 14 Don't get lost in heaven
  • 15 Demon days

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    alex

    23/10/2005 17.50.17

    Semplicemente il miglior album dell'anno.Le canzoni piu' belle sono feel good inc.,dirty harry(terzo singolo),dare,all alone e fire coming out of a monkey's head.Sicuramente all'altezza del precedente capolavoro.

  • User Icon

    Giorgio

    06/10/2005 22.29.58

    Mi ricordo che quand'ero sedicenne girava spesso su MTV (o forse era Video Music) il video di girls and boys, correva l’anno 1994 e già all’epoca vedevo in questo giovane musicista un degno erede della tradizione inglese che fa riferimento per capirci a Ray Davis (Kinks). All’epoca tutti pensavano invece che l’esistenza dei blur fosse solo funzionale a quella degli oasis, o al limite alle vendite di entrambi; mi si diceva spesso ‘tra un paio d’anni lo troverai sbronzo in qualche pub di Candem dimentico della musica’, ed io a ribadire che i blur avevano solo “…the fact of being english…” in comune con gli Oasis; ma ancora nessuno mi credeva. Insomma sono felice di essere stato un buon profeta, perché è chiaro che Damon Albarn è ora uno dei più capaci nonché coraggiosi musicisti in circolazione, e mi permetto di suggerire inoltre a coloro i quali questo album è piaciuto, l’acquisto di Mali Music sempre di Damon Albarn composto in collaborazione con musicisti malesi: una perla. P.S. Sono stato in Camden più volte e l’unica persona che ho incontrato per caso non distante dal famoso mercatino, è stato il chitarrista Graham Coxon con suo figlio immagino… e sobrio!

  • User Icon

    ciobi

    05/10/2005 19.29.03

    stupendo...sono senza parole, forse questo è uno dei dischi più belli dell'anno!!!!!!!!!

  • User Icon

    captain bls

    04/08/2005 16.54.43

    Sinceramente non mi aspettavo reggessero ancora, invece quest'album mi ha sorpreso, è un disco ke va progredendo...parte sottotono ma si rialza piu' avanti...eccezionale

  • User Icon

    ladyoscar

    13/07/2005 17.25.45

    il disco dell'anno! Altro che Coldplay!

  • User Icon

    Gaia

    07/07/2005 01.22.23

    Damon Albarn è andato a segno ancora una volta. Questa seconda uscita dei Gorillaz è intrigante ma sicuramente inferiore all'album d'esordio. Il singolo di successo Feel Good Inc. è sicuramente una delle tracce meno interessanti dell'album. Lo consiglio.

  • User Icon

    andrea bignardi

    04/07/2005 23.19.10

    l'album più schifoso attualmente in commercio... se non fosse per "fell good inc." meriterebbe uno ZERO SPACCATO!!

  • User Icon

    babymurdoc

    29/06/2005 12.13.34

    sono solo cartoni, ma dietro i cartoni ci sono le persone reali. Hai ascoltato il disco?

  • User Icon

    Eowyn

    23/06/2005 16.14.59

    Io ora, mi devo sfogare... cioè, io sti tizi nn ho mai avuto il piacere di vederli in faccia, e se nn fosse ke il loro singolo è molto carino li odierei a pelle!!! Cmq mi chiedo: Esistono o sono veramente solo cartoni animati?

  • User Icon

    (Damon Albarn)3

    17/06/2005 20.09.31

    Sembra incredibile, ma Damon Albarn riesce e mietere più successo con questa cartoon band che con la sua band "reale", i Blur. "Demon Days" esce a 4 anni di distanza dal precedente disco omonimo d'esordio che è riuscito a vendere oltre 6 milioni di copie in tutto il mondo (più degli ultimi 3 dischi Blur messi assieme!") Oltre al cambio di produzione (a Dan Nakamura subentra il re del mash-up DJ Danger Mouse), troviamo tutta una lista di eccellenti nomi che collaborano alla tracklist: (in ordine di apparizione) Neneh Cherry, San Fernadenz Youth Chorus, Bootie Brown dei Pharcyde, De La Soul, Ike Turner (ma non era morto? I Gorillaz riescono a resuscitarlo con un campionamento!),MF Doom, Roots Manuva, Martina Topley-Bird, Shaun Ryder, Dennis Hopper, London Community Gospel Choir. Solo la lista dei nomi meriterebbe l'acquisto dell'album, ma il disco in sè è straordinario, nettamente superiore al precedente, con un insistente vena dark che ricopre ogni traccia, anche la più allegra. Mi riferisco soprattutto a "Kids With Guns", che, dopo diversi passaggi da allegra hit single cambia completamente direzione per tuffarsi in un turbine di batteria. "Feel Good Inc" e "DARE" sono invece gli episodi più immediati, la seconda soprattutto(sarà il secondo singolo)ha tutte le carte in regola per divenire un tormentone estivo grazie al potente richiamo dance anni 80. Non mancano episodi riempitivi(White Light), ma tutto il resto dell'album è di ottimo livello. L'episodio più origniale è senza ombra di dubbio "Fire coming out of the monkey's head" dove la star di Hollywood Dennis Hopper racconta una storia allegorica circa un popolo che vive ai piedi di un vulcano. La chiusura poi è pura celebrazione: "Don't get lost in heaven" chiaro tributo ai Beach Boys e "Demon Days" che chiude l'opera con un coro da brividi. Il secondo album dei Gorillaz è senza dubbio uno dei dischi migliori del 2005; manca "Clint Eastwood", ma il livello qualitativo complessivo è nettamente più alto della (seppur buona) prova precedente.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione