Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

I due colonnelli

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Steno
Paese: Italia
Anno: 1962
Supporto: DVD
Salvato in 29 liste dei desideri

€ 7,26

Venduto e spedito da Movietrade

Solo 3 prodotti disponibili

+ 4,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 7,26 €)

Un piccolo paese al confine tra la Grecia e l'Albania è teatro dei combattimenti tra l'esercito italiano e quello inglese. Il colonnello Di Maggio in uno scontro diretto, riesce a battere il rivale inglese Henderson e a catturarlo. Ma, in breve tempo, la rivalità lascia posto all'amicizia, rafforzata dalla passione comune per il cibo, il buon vino e la musica. Nel frattempo, gli Alleati conquistano il paese e la situazione risulta capovolta: Di Maggio è prigioniero di Henderson. Ma non solo: entrambi sono innamorati della stessa donna.
4
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lia

    05/03/2019 19:37:42

    ontegreco, al confine tra la Grecia e l'Albania. Nell'estate 1943 le truppe inglesi, guidate dal colonnello Henderson, occupano per la trentesima volta il paese e lo governano secondo criteri democratici: lo stesso colonnello si accasa nell'abitazione di Iride, donna giovane che diventa la sua amante. Nella stessa abitazione, in cui abita anche la madre della ragazza Penelope, il comandante delle truppe inglesi stabilisce il proprio quartier generale. Il 23 luglio Henderson abbandona la città ed ordina una ritirata perché ritiene preponderanti le forze italiane, quando esse attaccano il paese

  • User Icon

    cataldo zingaropoli

    02/11/2017 10:46:36

    Uno dei tantissimi (troppi ?) film girati dal Principe ,non andando troppo per il sottile in quanto a bonta' del copione . Il nome di Toto' era comunque una garanzia per i produttori che,col minimo sforzo economico, riuscivano ad incassare notevoli cifre per l'epoca,contando sull'amore sconfinato degli spettatori per il loro idolo comico .Qui coadiuvato da Nino Taranto nel ruolo del sergente Quaglia , e con nemico/amico il grandissimo Walter Pidgeon ( che confesso', anni dopo, di essersi divertito un mondo a girare con Toto', di cui non capiva assolutamente nulla... ma che trovava irresistibile nella mimica ). Potenza della comicita' "internazionale" del nostro... Ultima curiosita' e questo rappresenta un merito indubbio di de Curtis, in questa pellicola si puo' ascoltare ( nel momento giusto e quanto mai opportuno ) una delle pochissime parolacce pronunciate dal comico napoletano ... Distanza siderale dagli pseudo comici moderni, addirittura fossilizzati nelle stesse volgarita' per strappare qualche risata al pubblico . Signori si nasce ..... e Toto' lo .. " nascette"......

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Titanus Distribuzione Video, 2014
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 96 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Walter Pidgeon Cover

    "Attore statunitense. Ottimo commediante, occasionalmente anche cantante, conosce i suoi primi successi sui palcoscenici di New York (nel musical Puzzles of 1925) e di Londra (At Home). Nel cinema dal 1926 (Mannequin di J. Cruze), si fa notare per la sua prova in Saratoga (1936) di J. Conway, prima di una lunga serie di caratterizzazioni che l'avrebbero visto eccellere in parti di uomo posato e riflessivo, spesso trascinato in situazioni assurde e imprevedibili (Com'era verde la mia valle, 1941, di J. Ford; La signora Miniver, 1942 di W. Wyler; I tre sergenti, 1951 di T. Garnett; Il bruto e la bella, 1952 di V. Minnelli; La sete del potere, 1954, di R. Wise; L'ultima volta che vidi Parigi, 1954, di R. Brooks; Il pianeta proibito, 1956, di F.M. Wilcox; Tempesta su Washington, 1962, di O. Preminger;... Approfondisci
  • Scilla Gabel Cover

    Propr. S. Gabellini, attrice italiana. Bionda, procace, fotogenica, entra nel mondo dello spettacolo come controfigura di S. Loren in film di produzione statunitense. Dalla metà degli anni ’50 è l’interprete di numerose pellicole commerciali, soprattutto commedie, che si limitano a mettere in risalto la sua bellezza: da Gente felice (1957) di M. Loy a Gambe d’oro (1958) di T. Vasile, da La Venere dei pirati (1960) di M. Costa a Il figlio di Cleopatra (1964) di F. Baldi. Maggiori soddisfazioni le ottiene dopo gli anni ’60 in teatro e soprattutto in televisione, interpretando numerosi sceneggiati, diretta spesso dal marito, il regista P. Schivazappa. Approfondisci
Note legali