Categorie

Michail Bachtin

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2001
Pagine:
  • EAN: 9788806158170

Questa è la raccolta dei lavori teorici di Michail Bachtin, la cui opera si forma al confine tra filosofia, storia e letteratura e costituisce il contributo piú originale e fecondo che, dopo i «formalisti», la cultura russa abbia dato alla «scienza della letteratura».
In questi saggi, scritti per lo piú negli anni Venti e Trenta e pubblicati postumi, Bachtin elabora una teoria del romanzo arditamente originale e la verifica su tutto l'arco di sviluppo di questo genere letterario, dal romanzo greco e latino alla biografia antica, dal romanzo di cavalleria al mondo di Rabelais, fino alle linee centrali di sviluppo del romanzo moderno. Il continuo scambio di energie critiche fra teoria e storia genera una messe straordinaria di interpretazioni, proposte, intuizioni, sorrette da una metodologia rigorosa e animate da un pensiero innovatore.Oltre che come una teoria del romanzo il libro può essere letto come espressione di una filosofia «dialogica» profondamente libera e sovvertitrice. Non ultima sorpresa è la figura stessa dell'autore quale si disegna attraverso tutto il suo lavoro, che per quasi mezzo secolo fu svolto con straordinaria tenacia, nell'oscurità e spesso nell'ostilità: la figura esemplare di uno spirito indipendente e creativo, le cui idee oggi sono considerate come precorritrici della semiotica, ma di cui forse sarebbe meglio rispettare la singolare originalità fuori da ogni incasellamento classificatorio, nell'orizzonte delle moderne «scienze della cultura».

Introduzione di Rossana Platone. Il problema del contenuto, del materiale e della forma nella creazione letteraria.- La parola nel romanzo. - Le forme del tempo e del cronotopo nel romanzo. - Dalla preistoria della parola romanzesca. - Epos e romanzo. - Rabelais e Gogol. - Indice dei nomi e delle opere letterarie.