Fai la nanna, bastardo! - Ron Biber - copertina

Fai la nanna, bastardo!

Ron Biber

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Aliberti
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 1 febbraio 2007
  • EAN: 9788874242047
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 5,35

€ 9,90

Punti Premium: 5

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Questo agile volumetto, Fai la nanna bastardo!, vi offre una rivoluzione copernicana del problema. Non più considerare il vostro pupo come un agnellino dolce e paffuto da lenire e blandire, ma come quello che la scienza e l'esperienza ci insegnano essere: un vero perverso polimorfo, come dice Freud. Uno cui non frega niente se voi non dormite, anzi che ci gode, a non farvi dormire. Un egoista assoluto, un tiranno senza pietà, dedito solo ed esclusivamente al suo proprio piacere. Un piccolo mostro. Solo guardando le cose da questo punto di vista, potrete organizzare la giusta strategia per far addormentare il vostro pupo adorato. Quella del sonno è una battaglia, da combattere faccia a faccia e con le stesse armi del nemico: l'astuzia, la furba malizia, l'inganno, qualche volta anche la necessaria crudeltà». In realtà il libro è un divertente catalogo di manie piccole e grandi, fissazioni, usi e costumi spesso irragionevoli della nostra vita quotidiana e familiare. E poi è prodigo di consigli e di metodi per tentare di addormentare il pargolo, uno più strampalato dell'altro, fino a sconfinare nel surreale. Non sappiamo che razza di medico sia Ron Biber. È certo che strappa molte risate; e una domanda finale, un po' amara: non è che, con la vita che facciamo oggi, non ci possiamo più permettere di avere un bambino che piange, la notte?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

1
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    keinz

    27/02/2008 20:39:47

    a parte il titolo particolare!!! ma vi siete accorti che l'autore si chiama Biber ron , che tutto unito suona più o meno BiberRon..... un nome una garanzia?

Note legali