Categorie

Giorgio Faletti

Editore: Dalai Editore
Anno edizione: 2006
Pagine: 495 p. , Rilegato
  • EAN: 9788884909855

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Raffaella

    31/08/2015 17.08.14

    primo libro che leggo di questo autore...forse mi aspettavo qualcosa in più...comunque libro scorrevole e con una buona dose di mistero..finale inaspettato

  • User Icon

    vale

    17/04/2015 23.14.28

    Un po' sottotono rispetto alle aspettative. Molto probabilmente aver letto prima 'Io uccido', 'Io sono Dio' e 'Niente di vero tranne gli occhi', ha influenzato il mio giudizio in maniera negativa. Storia troppo fantasiosa. Finale da 'nì'.

  • User Icon

    Gabriele

    29/06/2014 16.20.16

    libro piacevole, la parte horror/fantasy lo rende un thriller originale.

  • User Icon

    Andrea

    08/10/2012 12.39.49

    Pur condividendo alcuni dei pregi che altri hanno elencato in queste recensioni (indagine psicologica, atmosfera di fondo), devo dire che portare a termine questo libro è stata una vera impresa...ritmo molto lento, descrizioni dettagliate fino allo stremo delle forze, personaggi abbastanza stereotipati, storia dallo sviluppo prevedibile, tutto il lato sovrannaturale/religioso della storia che potrà risultare chiaro ad un nativo ma che a noi comuni mortali lascerà perplessi più di una volta...in più la parte "antica" della storia: a noi lettori Faletti dedica un lungo (e barboso) capitolo, ma i protagonisti della storia la comprendono miracolosamente in pochi attimi...

  • User Icon

    lucia

    16/03/2012 14.57.06

    leggo molto. e leggo molto anche i gialli. difficilmente sospendo la lettura di un libro ma arrivata oltre la metà nella speranza che iniziasse a migliorare, ho dovuto interrompere. mi dispiace, l'avevo comprato con entusiasmo, che però mi si è spento quasi subito

  • User Icon

    Pino

    25/02/2011 18.16.39

    Chi cerca un thriller paragonabile a "io Uccido" e "Niente di vero tranne gli occhi" probabilmente rimarrà deluso... Sicuramente il coinvolgimento del lettore non è da thriller, ma comunque stiamo parlando di un bellissimo romanzo che evidenzia alcune peculiarità degli indiani d'America. E' un libro scorrevole e coinvolgente, ben strutturato in cui forse l'autore ha esagerato un pò troppo con la fantasia... Comunque piacevole, a questo punto manca solo "Appunti di un venditore di donne" per chiudere la bibliografia di questo straordinario autore.

  • User Icon

    Leonardo Banfi

    04/02/2011 09.40.27

    Non apprezzo particolarmente G.Faletti come scrittore di Thrillers, anche se in Io uccido e Niente di vero tranne gli occhi se la è cavata abbastanza bene nonostante non siano dei capolavori. In questo romanzo mi ha decisamente annoiato. La trama è molto debole ed è stata sviluppata in un modo poco scorrevole e molto noioso. Il ritmo è lento e non adeguato ad un Thriller. I personaggi sono veramente brutti ed il romanzo è ricco di descrizioni lente e noiose. Lo scopo principale di uno scrittore dovrebbe essere quello di incollare il lettore alle pagine. Con questo romanzo Faletti ha ottenuto il contrario, non si riesce a leggere più di un capitolo per volta e si fa fatica anche a finire la pagina, ci si addormenta e la lettura non stimola ad andare avanti per vedere cosa succederà. Il finale banale.

  • User Icon

    Fabrizio

    20/12/2010 11.37.14

    Il romanzo fa indubbiamente parte della parabola narrativa discendente di Faletti. Mi sono lasciato ingannare da un inizio abbastanza intrigante ed avvincente, nonostante lo sfruttatissimo stereotipo letterario del delitto-rompicapo. Poi l'apparire di personaggi via via sempre più inverosimili, storie d'amore impossibili ed una trama che si sfibra, con il passare delle pagine, in un "crescendo rossiniano" di delusione fino all'epilogo, un finale talmente banale da rendere questo libro il peggiore, a mio avviso, delle "creature" di Faletti. Apprezzabile, comunque, la consueta destrezza descrittiva dell'autore, come sempre colma di fluide e puntuali pennellate nella rappresentazione dei luoghi, dei personaggi e delle situazioni. Credo sia giunto il momento, per Faletti, di reindirizzare la propria verve letteraria verso altri lidi.

  • User Icon

    Marco Tolotti

    19/11/2010 09.47.48

    Un buon libro anche se un pò sottotono rispetto alle altre sue fatiche. Ci aveva abituati ad un livello di tensione più alta, forse. Comunque resta un buon libro

  • User Icon

    Matteo

    30/08/2010 17.19.08

    Mi è piaciuto moltissimo, per me è a livello di "Io uccido". Molto emozionante e avvincente, forse sì la storia è un po' fantasiosa e inverosimile, però non stona affato e rende il romanzo davvero interessante. Grande Faletti

  • User Icon

    Bruno Savoldelli

    15/07/2010 18.04.45

    Ho iniziato lunedi sera a leggerlo; nonostamente in molti mi avevano fatto una recensione negativa l'ho divorato in 4 giorni; MERAVIGLIOSO. Come sempre complimenti GIORGIO.

  • User Icon

    Manuela

    12/10/2009 17.21.07

    Parte un po' lento effettivamente, si fa fatica ad affezionarsi ai personaggi ma, quanto la storia prende il via, diventa molto molto appassionante. Se devo trovare un piccolo difetto, è forse nella soluzione del giallo: non è verosimile,anche se coerente nella sua fantasiosità.

  • User Icon

    Giohnmobi

    06/10/2009 13.27.06

    Lo ritengo senza dubbio il migliore libro di Faletti..scritto veramente bene,una storia e dei personaggi che ti conquistano..Bellissimo.

  • User Icon

    Elisa

    16/01/2009 13.09.28

    Ottimo per far penitenza.

  • User Icon

    Fabio

    15/11/2008 19.59.45

    Non sono d'accordo con chi ha giudicato questo libro un flop, sono del parere anzi che questo romanzo sia migliore di Niente di vero tranne gli occhi. E' vero che questa volta Faletti si sposta in modo netto verso una componente fantastica che caratterizza l'intero racconto, ma non credo che cio' possa togliergli merito dall'aver scritto un romanzo comunque godibilissimo. Faletti per me scrive bene, forse con il primo libro e' stato bravo e fortunato in quanto si tratta di un piccolo capolavoro, ma a me e' piaciuto anche questo. Restando nel contesto dello scrittore e del tipo di romanzo Io uccido merita ancora il gradino piu' alto, ma quest'opera si piazza, a mio parere, un solo gradino sotto.

  • User Icon

    -licia

    07/11/2008 01.05.24

    Questo è un dei libri più belli che io abbia mai letto...Jim mi è entrato nell'anima come se fosse un mio parente...ho letto il libro oramai da mesi ma ancora ripenso a lui...fantasioso ma molto convicente...ripeto IL LIBRO PIU' BELLO CHE POTESSI LEGGERE!!!!

  • User Icon

    Oberon

    06/11/2008 11.08.31

    Mi spiace dirlo ma questo romanzo rappresenta un calo qualitativo spaventoso rispetto ai primi due di Faletti: noiosissimo per oltre la prima metà del libro (a tratti migliora), soliti banali protagonisti in crisi esisteziale, storia campata in aria che si regge in piedi a stento... se proprio lo volete leggere acquistate la versione economica... magari approfittando di qualche sconto.

  • User Icon

    alessandro

    05/11/2008 12.23.14

    Libro non all' altezza degli altri due, storia troppo surreale e trama a volte poco seguibile. Meno godibile anche come semplice lettura.

  • User Icon

    Luca

    23/10/2008 13.06.19

    Premetto il fatto che questo è stato il primo libro che ho letto di G. Falletti. La storia proposta è a mio avviso troppo fantastica e irreale ma almeno piacevole da leggere; forse è stato questo uno dei motivi princiapali per cui questo libro non sia stato abbastanza apprezzato. Ottimo l'uso delle modalità di scrittura (stile anglosassone)che fanno di Falletti uno dei migliori scrittori della nostra letteratura

  • User Icon

    temp1

    22/10/2008 12.14.17

    beh credo ke questo libro abbia una storia intrigante con un finale ke non mi aspettavo minimamente. Cmq devo fare una critica in quanto alcuni passaggi sono confusi e fanno perdere al lettore il filo della storia.Ma,nonostante tutto, merita un 4 su 5. ciao a tutti e buona lettura

Vedi tutte le 357 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione