The Last Word on First Blues (Box Set)

0 recensioni
Scrivi una recensione
Artisti: Allen Ginsberg
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 3
Etichetta: Omnivore Recordings
Data di pubblicazione: 20 maggio 2016
  • EAN: 0816651011155
Internazionalmente venerato come il portavoce della Beat Generation, la poesia di Allen Ginsberg rappresenta una parte iconica della controcultura della ha caratterizzato interi decenni. Allen era anche paroliere, compositore e cantante! Queste registrazioni del 1971 sono rimaste celate fino al 1983, quando sono state pubblicate come "First Blues". In breve divenne un cult e Omnivore Recordings è orgogliosa di ripresentarlo come "The Last Word on First Blues", edizione deluxe da 3 CD, contentente il Doppio LP originale a cui si aggiungono 11 canzoni inedite registrate tra 71 e 81, demo e live set, con partecipazioni Dylan, Russell e Don Cherry! Completa l'opera un booklet di 28 pagine con foto rare, note e disegni dell'archivio di Ginsberg, un saggio del produttore Pat Thomas ed interviste ai membri originali del progetto.
Disco 1
1
Going To San Diego
2
Vomit Express
3
Jimmy Berman (Gay Lib Rag)
4
NY Youth Call Annunciation
5
CIA Dope Calypso
6
Put Down Yr Cigarette Rag
7
Sickness Blues
8
Broken Bone Blues
9
Stay Away From White House
10
Hard-On Blues
11
Guru Blues
Disco 2
1
Everybody Sing
2
Gospel Nobel Truths
3
Bus Ride To Suva
4
Prayer Blues
5
Love Forgiven
6
Father Death Blues
7
Dope Fiend Blues
8
Tyger
9
You Are My Dildo
10
Old Pond
11
No Rreason
12
My Pretty Rose Tree
13
Capitol Air
Disco 3
1
Nurses Song
2
Spring (Merrily Welcome)
3
September On Jessore Road
4
Lay Down Yr Mountain
5
Slack Key Guitar
6
Reef Mantra
7
NY Blues
8
Come Along Vietnam Rehearsal
9
Airplane Blues Live at Folk City
10
Feeding The Raspberries To Grow Live at Folk City
11
Do The Mediation Rock
  • Allen Ginsberg Cover

    Nasce a Newark, New Jersey, da Louis e Naomi Ginsberg. Il padre era docente di letteratura e poeta egli stesso, la madre un membro attivo del partito comunista. Allen cresce pertanto in un ambiente progressista e anti-conservatore e rimane vicino tutta la vita alle cause della classe operaia.Ottenuta una borsa di studio, negli anni ’40 si iscrive alla Columbia University dove entra in contatto con William Burroughs, Neal Cassady e Jack Kerouac, tutti nomi allora sconosciuti che sarebbero diventati in seguito figure chiave della cosiddetta Beat Generation.Nel 1954 si trasferisce a San Francisco dove è introdotto da William Carlos Williams, suo mentore, nell’ambiente poetico della città e dove conosce Peter Orlovsky (anch’egli poeta) che diventa suo compagno per... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali