Categorie

I libri ti cambiano la vita. Cento scrittori raccontano cento capolavori

Curatore: R. Montroni
Editore: Longanesi
Collana: Il Cammeo
Anno edizione: 2012
Pagine: 347 p., Rilegato
  • EAN: 9788830433304
Usato su Libraccio.it - € 8,04

€ 12,66

€ 14,90

Risparmi € 2,24 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Chiedere quale libro ha segnato la tua esistenza è una domanda per certi versi impertinente, un po’ come domandare a un bambino se vuole più bene alla mamma o al papà (come ricorda Magris) o porre qualcuno davanti a un out out, a una scelta che, per quanto libera, contempla una sola possibilità e lascia sempre un residuo di imbarazzo. Ma è proprio quando la richiesta è particolarmente difficile che la risposta diventa più preziosa. Romano Montroni ha voluto fare una scommessa, chiedendo a cento scrittori di indicare il libro che ha in qualche modo cambiato la loro vita. Potrebbe sembrare un’operazione scontata, per chi come lui ha a lungo praticato il mestiere di libraio, ma non è così. I libri ti cambiano la vita nasce infatti da un ricordo giovanile e con un fine ben preciso. Montroni lavorava da poco in una libreria come magazziniere, aveva deciso di abbandonare la scuola perché non gli piaceva studiare e non aveva mai aperto né letto un libro, fino a che, quasi come un compito assegnatogli da un maestro, il direttore della libreria gli consigliò di leggere I ragazzi della via Paal. La difficoltà di entrare nella storia, di comprendere i nomi di luoghi e personaggi, spinse il ragazzo di allora a non mollare, fino a raggiungere l’obiettivo: prendere parte alla storia, condividere le azioni e le emozioni dei personaggi, perché, in fondo, chiunque legga e si appassioni a una storia lo fa per un principio di rispecchiamento mimetico. Tuttavia, l’amore per la lettura non è sempre scontato o naturale, assomiglia piuttosto a un talento – sostiene Montroni - e come tutti gli altri talenti va spesso sollecitato, coltivato e stimolato. L’obiettivo di I libri ti cambiano la vita vuole essere proprio questo: dare testimonianza, attraverso le esperienze diverse di cento scrittori, di come a volte i libri siano come le persone: se incontrati al momento giusto possono diventare decisivi e lasciare un segno indelebile nella nostra vita, persino a renderci migliori.
Così per il giallista Donato Carrisi il libro decisivo per la sua carriera di scrittore non poteva che essere un thriller, Il ragno di Michael Connelly. Io e Dio di Mancuso, oltre a contribuire alla nascita di un’amicizia, è stato il libro-guida che si è imposto per un lungo periodo nella vita di Lucio Dalla. Truman Capote con A sangue freddo ha insegnato a Silvia Avallone che la vita degli altri in fondo riguarda ciascuno di noi e che le parole possono essere messe al servizio della verità. Stefano Bartezzaghi racconta invece di come lo Zingarelli sia stato e sia tuttora un vademecum irrinunciabile, il libro delle parole per eccellenza ma anche delle scoperte maliziose; per Alessandro D’Avenia la spinta a scrivere storie avvincenti e vere, come quelle raccontategli dai nonni durante l’infanzia, è venuta invece dall’impermeabilità alle pagine di un libro iniziato molte volte e mai portato a termine. E così via.
Un libro sui libri, ma fatto di carne, quella degli scrittori che hanno raccontato l’incontro con il libro che ha cambiato loro la vita. Un testo capace di suscitare la curiosità dei lettori e non solo, che tutti i librai dovrebbero consigliare.