Manhattan Transfer

John Dos Passos

Curatore: S. Travagli
Editore: Dalai Editore
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 8 maggio 2012
Pagine: 391 p., Rilegato
  • EAN: 9788866208037
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,00

€ 18,00

Risparmi € 9,00 (50%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 7,92 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    AG

    11/02/2018 07:24:37

    Personaggi con percorsi diversi che si intrecciano come in una vita casuale. Peccato per quelle parole scitte in Italiano in originale ma censurate ancora dal lontano 1922 a dimostrazione che liber e libertà non hanno forse mai avuto la medesima radice. Lo consiglio vivamente comunque.

  • User Icon

    Michael Moretta

    11/05/2016 20:35:18

    Un viaggio nella New York in trasformazione della fine '800 che ci conduce attraverso la prima guerra mondiale, il proibizionismo e la crisi del 1929. Differenti personaggi, di differenti classi sociali, protagonizzano questo bellissimo romanzo di Dos Passos. New York è la città in cui i poveri vanno a cercar fortuna ed i ricchi provano a diventati milionari. Qualcuno ci riesce e qualcuno invece fallisce nel suo intento, respinto da una città che l'autore ci mostra anche in tutta la sua durezza, in tutta la sua difficoltà. Personaggi che vorrebbero andarsene ma che sono come attratti magneticamente dalle strade di questa metropoli. Personaggi che vorrebbero invece essere protagonisti di questo mondo a parte che è New York e che invece proprio non riescono a "decollare". Un durissimo ritratto di una delle città più "famose" del mondo e che alla fine del secolo XIX appena cominciava quel suo boom che l'avrebbe portata ad essere quel che è oggi. Personalmente ho trovato il libro molto interessante e molto ben scritto. In alcune sue parti lo trovo simile alla Storia Americana di Gore Vidal, anche se a Dos Passos mancano l'ironia e la feroce satira vidaliane. Comunque sia un'ottima lettura che consiglio.

  • User Icon

    frncesco morri

    28/07/2012 23:47:48

    dopo averlo letto ho capito perchè è stato a lungo dimenticato

Scrivi una recensione