La maschera di fango

Springfield Rifle

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Springfield Rifle
Paese: Stati Uniti
Anno: 1952
Supporto: DVD
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 9,99 €)

Il maggiore Lex Kearny è radiato dai ranghi per aver abbandonato ai razziatori, senza combattere, un convoglio di cavalli destinato alle truppe dell'Unione, che aveva l'ordine di scortare. Ciò gli permette di infiltrarsi in una banda di ladri di cavalli e di scoprire che il suo stesso colonnello è un traditore che agisce, in combutta con i razziatori, a favore del nemico sudista.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Michele Bettini

    27/10/2014 23:05:49

    Troppo spavaldo e fortunato il nostro eroe, che ne esce senza un capello fuori posto. Tuttavia trama, spettacolo, colori, paesaggi, sceneggiatura, interpretazioni, colonna sonora (del grande Max Steiner, padre della musica Western) offrono un grande spettacolo. Un po' di storia romanzata, in una lontana (forse troppo, al punto da lasciare perplessi), retrovia della Guerra di Secessione). Ma se all'epoca dell'uscita del film il cinema doveva essere soprattutto avvincente divertimento questo ci riuscì in pieno. Un lavoro di grande impegno che non appare affatto invecchiato, con una delle ultime apparizioni di Lon Cheney, anche qui in un ruolo negativo. Grande spettacolo all'inizio e alla fine.

  • Produzione: A & R Productions, 2014
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 93 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Contenuti: speciale
  • Gary Cooper Cover

    "Nome d'arte di Frank James C., attore statunitense. Figlio di un magistrato di origine inglese, cresce nel ranch di suo padre nel Montana. Dopo aver tentato invano di diventare cartoonist, esordisce nel cinema muto in parti di cowboy, imponendosi per la sua abilità nel cavalcare e la spontanea comunicativa. Si afferma con due arguti film di W. Wellman (Ali, 1927, e La squadriglia degli eroi, 1928) e con un vigoroso western di V. Fleming (Il virginiano, 1929), ma conquista i favori del grande pubblico soltanto negli anni '30, con una serie di interpretazioni calibratissime (Marocco, 1930, di J. von Sternberg; Le vie della città, 1931, di R. Mamoulian; Addio alle armi, 1933, di F. Borzage; I lancieri del Bengala, 1935, di H. Hathaway). Timido e schivo, nemico di ogni forma di divismo, diventa... Approfondisci
Note legali