Musica per pianoforte - CD Audio di Fryderyk Franciszek Chopin,Alexander Nikolayevich Scriabin,Karlheinz Stockhausen,Daniele Pollini

Musica per pianoforte

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Deustche Grammophon
Data di pubblicazione: 6 aprile 2018
  • EAN: 0028948169177

€ 20,90

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Daniele Pollini, sensibile interprete e compositore, debutta su etichetta Deutsche Grammophon con un interessante programma che spazia tra Chopin, Scriabin e Stockhausen.
Contiene:
CHOPIN
Studi Op. 10
SCRIABIN
Sonata per pianoforte n. 10, Op. 70
2 Poemi, Op. 71
Vers la flamme, Op. 72
2 Danze, Op. 73
5 Preludi, Op. 74
STOCKHAUSEN
Klavierstück IX
  • Fryderyk Franciszek Chopin Cover

    Compositore e pianista polacco.Gli studi e i primi lavori. Figlio di un oriundo francese, precettore presso la famiglia del conte Skarbek, e di una governante di casa Skarbek, diede prova fin dalla più tenera età di possedere un'eccezionale sensibilità musicale. Quando la famiglia si trasferì a Varsavia (il padre era diventato professore di francese nel liceo), il bambino venne affidato al violinista e pianista boemo Wojciech Zywny, che lo avviò allo studio del pianoforte e della composizione. I suoi primi lavori furono pubblicati alla fine del 1817; nel 1818 si presentò per la prima volta in un concerto pubblico. Le lezioni dello Zywny (le uniche lezioni di pianoforte ricevute da C.) terminarono nel 1822; l'anno dopo, continuando da autodidatta gli studi pianistici, si iscrisse al liceo dove... Approfondisci
  • Alexander Nikolayevich Scriabin Cover

    Compositore e pianista russo.La vita e l'attitudine «visionaria». Allievo, fra altri, di A.S. Taneev e A.S.?Arenskij al conservatorio di Mosca, subì, con la sua sensibilità febbrile e incline a tormentate visioni del mondo, il fascino delle esperienze mistiche ed estatiche del decadentismo letterario russo, in particolare del poeta-filosofo Merezkovskij. Dal 1892, grazie all'appoggio dell'editore Beljaev, intraprese una serie di brillanti tournées in Europa, dedicandosi alla composizione e soggiornando in Svizzera, a Parigi, a Genova e negli usa, ovunque applaudito interprete delle proprie musiche. Nel 1908-10 fu a Bruxelles, dove frequentò circoli esoterici e teosofici; a questo periodo risale il Prometeo (Poema del fuoco), che non è il suo miglior lavoro, ma è certo il più allucinato, nel... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali