La mutazione. Maze Runner

James Dashner

Traduttore: G. Giorgi
Editore: Fanucci
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 27 novembre 2014
Pagine: 346 p., Rilegato
  • EAN: 9788834728536
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Cos'è accaduto prima dei fatti narrati nella trilogia di Maze Runner? Riavvolgiamo il nastro. Prima che i potenti della terra costituissero la C.A.T.T.I.V.O., prima che si formasse la Radura, prima che Thomas entrasse nel Labirinto, una serie di tempeste solari ha messo in ginocchio l'umanità. La mutazione è la storia di questa caduta. Mark e Trina vivono in un polveroso insediamento, insieme ad altri sopravvissuti all'apocalisse solare. Sono passati anni dalla catastrofe, eppure gli incubi di Mark sono ancora popolati dalle immagini delle devastazioni e dai volti dei familiari che ha perduto. Ma il peggio deve ancora venire. Un giorno, un enorme aeromobile appare nei cieli sopra l'insediamento e scarica sui superstiti emersi dai rifugi una pioggia di mefitiche frecce portatrici di un morbo letale. La maggior parte degli sventurati muore all'istante, gli altri, i più sfortunati, sperimenteranno gli effetti della malattia, che porta alla follia e rende aggressivi. Sembra non esserci più scampo per nessuno, ogni esistenza è ormai priva di valore, ma forse Mark e Trina possono far risorgere il mondo dalle proprie ceneri. Dopotutto, la fine è solo l'inizio. Eppure, per poter ricominciare, dovranno prima di ogni altra cosa rimanere in vita...

€ 7,45

€ 14,90

Risparmi € 7,45 (50%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Elena

    24/02/2016 21:48:03

    Classico esempio di libro decisamente inutile. Mi ero illusa che desse qualche spiegazione sui punti un po' nebbiosi dei precedenti romanzi, invece vuoto assoluto. La storia non decolla mai, c'è poco da dire. Il quarto libro di una trilogia, se c'è, è da evitare (mi è già capitato, non imparo proprio mai dagli errori...).

  • User Icon

    Eugenio

    22/01/2015 20:25:05

    Allora, sinceramente speravo di più... c'è troppa azione, anche troppa a volte, e pochissime descrizioni, veramente poche. Non riesci a conoscere bene ne i personaggi, o capire che provano, e ne anche i luoghi, troppa azione come dicevo, troppi dialoghi... preferivo che mi prendesse di più...

Scrivi una recensione