Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Oscar Mondadori -20%
Neve - Orhan Pamuk - copertina
Salvato in 25 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Neve
4,80 € 6,00 €
LIBRO USATO
Venditore: Multibook
-20% 6,00 € 4,80 €
disp. immediata disp. immediata (Solo una copia)
+ 5,00 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Multibook
4,80 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Studio bibliografico Olubra
10,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Multibook
4,80 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Studio bibliografico Olubra
10,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi
Neve - Orhan Pamuk - copertina
Chiudi

Descrizione


Investita da una tormenta di neve, la città è un miscuglio di etnie e fazioni politiche. Ci sono turchi, curdi, georgiani, nazionalisti laici e integralisti religiosi. C'è la polizia segreta, c'è l'esercito e ci sono i terroristi islamici. Ka inizia la sua indagine, mentre la neve continua a cadere e le strade vengono chiuse. Kars è isolata. In città, Ka rivede dopo diversi anni Ipek, una compagna di università molto bella. Ka se ne innamora e sogna di portarla con sé in Germania. Per realizzare questo sogno, farà di tutto. La situazione precipita quando una compagnia di teatro mette in scena un dramma degli anni Venti, scritto in sostegno della laicità dello Stato fondato da Atatùrk, dove una donna, coraggiosamente, brucia il chador in pubblico. Durante lo spettacolo alcuni giovani del liceo religioso inscenano una protesta. E la serata finisce nel sangue. Ka viene coinvolto suo malgrado. È uno spettatore imparziale, ma molto confuso. Non sa nemmeno rispondere alla domanda: credi in Dio? Sostiene che a Kars ha ritrovato Allah, ma poi l'unica cosa che gli interessa è la ricerca, molto occidentale, della felicità. Il dilemma di Ka ruota intorno al confronto tra Occidente e Islam.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2007
Tascabile
468 p., Brossura
9788806186180

Valutazioni e recensioni

4,17/5
Recensioni: 4/5
(18)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(7)
3
(4)
2
(0)
1
(0)
ilFilosofo
Recensioni: 5/5

Un affresco dipinto con tanta passione, nostalgia e molta cura. Un lavoro lento, capace di rappresentare tonalità sbiadite di ricordi lontani e colori accesi d'amore per una donna e per una cultura con cui è difficile relazionarsi "dall'esterno". Uno splendido romanzo, che può inoltre aiutarci a comprendere meglio alcune zone d'ombra del nostro mondo. Consigliatissimo, ma solo a chi ha pazienza e voglia di cogliere sfumature leggere ed impercettibili.

Leggi di più Leggi di meno
Mark Child
Recensioni: 3/5

E' un libro impegnativo. Una volta entrati nel clima della narrazione è molto coinvolgente. Sono curioso di leggere "il mio nome è rosso".

Leggi di più Leggi di meno
MadLuke
Recensioni: 5/5

Leggendo la prefazione, sono rimasto piacevolmente sorpreso di trovare, tra alcune citazioni, anche Dostoevskij, che è in assoluto il mio autore preferito. Ed è evidente che l'autore di questo romanzo deve aver letto approfonditamente le opere del maestro, così come probabilmente quelle di altri autori russi dell'Ottocento, e ne ha fatto proprio lo stile narrativo. Nel corso della narrazione delle vicende, egli inframezza lo sviluppo della trama con alcune considerazioni personali in prima persona, e con queste prende per mano il lettore spiegandogli alcune retroscena della trama, o aspetti più reconditi della psicologia dei personaggi, i motivi per cui agiscono in talune maniere, e come ogni altro grande autore, si permette il lusso di anticipare, sempre con la sua forma estremamente colloquiale, quelli che sono i fatti che verranno sviluppati nei capitoli successivi. Per il tema della correlazione tra società e religione, per la complessa psicologia di ogni personaggio, che comunque mai toglie spazio al rapido susseguirsi degli eventi, il romanzo avrebbe credo meritato anche il doppio delle pagine che l'autore, premio Nobel per la letteratura nel 2006, ha voluto dedicargli, ma forse per ragioni commerciali non ha potuto riprendere anche l'aspetto di "lentezza" delle grandi opere russe.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,17/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(7)
3
(4)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Orhan Pamuk

1952, Istanbul

Scrittore turco, Premio Nobel per la letteratura nel 2006. Abbandonati gli studi di architettura, esordisce con il romanzo Il signor Cevdet e i suoi figli (1982), affresco di tre generazioni ambientato nel quartiere natio di Nisantasi, con il quale ottiene grande successo; cui sono seguiti La casa del silenzio (1983) e Il castello bianco (1985), nei quali l’incontro tra un giovane veneziano e uno studioso ottomano è pretesto per affrontare quello, problematico e conflittuale, tra Oriente e Occidente. Lo stesso tema ricorre, declinato in modi diversi, anche nei più recenti Il mio nome è rosso (1998, premio Grinzane) e Neve (2002), dai risvolti più marcatamente politici. Istanbul (2003) ha affascinato per l’abile tessitura che cuce...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore