L' opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica

Walter Benjamin

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2000
In commercio dal: 2 febbraio 2000
  • EAN: 9788806154431
Salvato in 77 liste dei desideri

€ 14,02

€ 16,50
(-15%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

L' opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica

Walter Benjamin

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica

Walter Benjamin

€ 16,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica

Walter Benjamin

€ 16,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,67
di 5
Totale 3
5
2
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Cristiano Cant

    02/07/2019 04:47:10

    Arte e produzione possono stare insieme senza che quell'antico smalto, "quell'aura" che nei secoli ha impresso nell'opera la sua traccia, rimanga ancora viva, persistente? L'incontro fra il fruitore di un'opera e l'opera stessa è mutato nella civiltà di massa? Cosa genera la moltiplicazione del prodotto? Sono tre fra le domande centrali che agitano questo testo, impegnativo, profondo, pregno di rimandi e di incanti, di soluzioni aperte, ambigue, che Walter Benjamin sapeva maneggiare intuendone la forza e l'enigma, come sottolinea il curatore del libro nella postfazione: "Le opere di Benjamin sono in divenire. Nei suoi testi raramente le premesse vengono rispettate dalle conclusioni come dirette conseguenze logiche. Fra le prime e le seconde è intervenuta una scoperta del nuovo, una rivelazione dell'inedito, che produce un'imprevista curvatura del discorso. Raramente Benjamin rifiuta la scoperta intervenuta strada facendo". Aggiungendo poi che quest'aspetto è certo anche un riflesso del suo ebraismo, il perenne fuori luogo dell'identità, disancorato da un asse stabile, come la vita, come la scrittura. Meraviglioso! Dunque un passaggio di consegne fra il quadro e la fotografia, fra la fotografia e il cinema, dove cambiano del tutto le coordinate sensibili, le interazioni di studio, le indagini stesse, la promozione sociale, i contesti. Nuovi individui educati a queste novità. E' un torchio totalitario? Una realtà di maggior politica pressante dove le persone sono guidate con trame imposte? Più svilite del loro respiro autonomo? Se lo chiede l'autore, riflettendo poi anche sulla differenza (altro pilastro) fra teatro e cinema, esaltando Brecht e il "eroe bastonato" dai mali del capitalismo, e ancora esaminando le facce del materialismo storico, i suoi punti mancanti, le sue carenze, i suoi pregi. A tratti un bellissimo libro di poetica, per altri aspetti la confessione di un uomo smarrito, ma sempre acutissimo, vivace, attento.

  • User Icon

    Marco

    24/04/2019 09:16:38

    Chi è interessato alla cultura artistica, all'estetica deve leggere questo libro. Le argomentazioni al suo interno sono a volte datate e certe ipotesi fanno perfino sorridere ma si tratta di un libro dell'inizio del secolo scorso! Ci sono però, intuizioni incredibili su sviluppi che oggi possiamo esaminare alla luce di quasi un secolo di nuove esperienze e acquisizioni. Queste intuizioni sono prodigiose se si considerano gli elementi che Benjamin aveva a sua disposizione.

  • User Icon

    Diddi

    13/05/2004 00:04:12

    La Gioconda su un foulard o l'incisione di un concerto di Ravel diretto dall'autore stesso e ogni giorno riascoltabile sono due esempi di quel fenomeno che Benjamin definisce "la perdita dell'aura" nell'epoca della riproducibilità tecnica dell'arte, ossia la perdita del "qui e ora" magico ed unico che si fonde con la creazione artistica e la contraddistingue. Nel chiuso di una automobile, ad esempio, mediante un mangianastri si può ascoltare quel concerto di Ravel al di fuori della sua unicità spazio-temporale, oggettivandolo e spersonificandolo. Nondimeno, la perdita del carisma insito nell'opera d'arte, "unica" eppure riprodotta, non è deplorata da Benjamin con quell'attegiamento aristocratico che contraddistingue alcuni esponenti della Scuola di Francoforte. Egli collega infatti la "perdita dell'aura" nella società contemporanea all'irruzione delle masse sulla scena e alla loro richiesta di cultura che è gioco forza diventi una merce. La riproduzione dell'opera d'arte in "sede impropria" non ne comporta una perdita di qualità, ma piuttosto una desacralizzazione, il che favorisce un'esperienza laica della cultura e ne sostituisce il valore rituale con un valore espositivo antiestetizzante.

  • Walter Benjamin Cover

    Filosofo e critico letterario tedesco di origine ebraica. Studiò a Berlino, Friburgo e Monaco e si laureò a Berna (1918) con una importante dissertazione sul Concetto di critica d’arte nel romanticismo tedesco (Der Begriff der Kunstkritik in der deutschen Romantik). Risale agli anni della giovinezza l’amicizia con G. Scholem, studioso della mistica ebraica, e con il filosofo E. Bloch. Tra il ’23 e il ’25 lavorò a un libro sul Dramma barocco tedesco (Ursprung des deutschen Trauerspiels), con il quale sperava di ottenere la libera docenza all’università di Francoforte; ma l’opera, che dietro la metafora dell’arte barocca cela un’audace applicazione del metodo dialettico all’arte moderna e alle sue categorie, prima... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali