Più forti del tempo

Gianna Neri

Editore: Il Canneto
Collana: Adastra
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 19 gennaio 2015
Pagine: 102 p.
  • EAN: 9788896430842
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Genova lungo un secolo, tra porto, vicoli e colline. E poi i sogni di Maria, l'ambizione di Rosa, la malinconia di Martina, l'irrequietezza di Ida, la solitudine di Matilde, la dolcezza di Zita. L'autrice mette a nudo errori, segreti, rancori, passioni delle grandi donne della sua famiglia da fine Ottocento ad oggi, e ricuce così il proprio male di vivere - ma anche la propria forza e le proprie speranze. Una saga famigliare ricca e coinvolgente, tracciata con penna asciutta e sensibile, e dettata dall'urgenza di rendere i ricordi "più forti del tempo"; e insieme una raffinata indagine introspettiva alla ricerca delle proprie radici.

€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    CAROLINA PICCOLI

    10/07/2015 00:31:14

    Che dire di questa autrice? Potrei dire che i suoi personaggi sono il frutto di sapienti tocchi che pennellata su pennellata ce ne dipingono la personalità in maniera chiara e nitida...ma non sarebbe sufficiente, perché loro non sono "quadri", sono "vivi" sotto i nostri occhi da spettatori. Potrei dire di questo libro che si legge tutto d'un fiato perché non solo non annoia, ma incuriosisce personaggio dopo personaggio...ma non sarebbe sufficiente perché non renderebbe l'abilità nell'accompagnarci da uno all'altro, legandoli ed allo stesso tempo differenziandoli. Proprio come avviene nella vita, come è avvenuto ed avviene nelle nostre famiglie: ma quanti di noi hanno saputo cogliere e trattenere tanti sottili particolari compresi quelli che ci sono stati solo raccontati? Ci vuole un animo davvero sensibile e profondo, unito ad una tecnica "speciale", per riuscire a far sì che Rosa, Maria, Matilde, Martina, Zita, Ida, Giovanna e tutti gli altri, prendano, pagina dopo pagina, corpo e voce, capaci di stimolare la nostra memoria assopita ricordandoci che anche noi abbiamo nelle nostre storie tante Rosa, Maria, Matilde, Zita... Quel dare del "tu" solo ed esclusivamente a Rosa, poi, ha del geniale, ed è sufficiente a dirla molto lunga sul ruolo significativo che questa nonna ha avuto nella vita di Giovanna.

Scrivi una recensione