Categorie

€ 4,99

€ 6,50

Risparmi € 1,51 (23%)

Venduto e spedito da IBS

5 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Melodramma ottocentesco in chiave contemporanea

Trama
Un giovane della buona borghesia luganese, con incarichi nell'alta finanza, s'innamora perdutamente di una bella pianista. La donna gli darà tre figli ma sarà all'origine di una crescente gelosia che si trasformerà in ossessione omicida. L'uomo racconterà la sua passione a uno sconosciuto, in attesa come lui in un aeroporto.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    luigia

    31/10/2008 23.14.43

    film molto intenso e raffinato,ben fatto e ben interpretato. Da vedere.

  • User Icon

    Laura

    28/08/2007 10.27.44

    Concordo con l'opinione di Alessandra. A leggere su internet e sui giornali le recensioni di "Quale amore" da parte dei soliti pseudocritici, uno si aspetta un polpettone mal scritto e mal recitato. Invece, come al solito, è il contrario. Sembra che per ricevere buone critiche ed essere considerato raffinato e intellettuale, un film debba per forza parlare di droga, mafia, terrorismo, oppure essere ambientato in Pakistan. In questo caso anzi la regia riesce a rappresentare con intensità il vuoto, l'ambiguità e l'angoscia di un mondo privilegiato in cui apparentemente non sembra mancare nulla. La sceneggiatura è più che buona, superlativi il senso dell'inquadratura e la raffinatezza delle luci (di Alessio Gelsini Torresi). Mi chiedo anche, sempre dai commenti letti in giro, come si fa a discutere l'interpretazione di Pasotti, uno dei pochi attori giovani che abbiamo capaci di recitare e di comprovato spessore. Chissà mai con quali pirotecniche espressioni interpreterebbero, i geni della critica, un personaggio come il protagonista del film, un depresso-ossessivo che ha chiaramente perso ogni ancoraggio con se stesso non solo per il famoso omicidio, ma evidentemente da tutta la vita. L'unica cosa che secondo me guasta è la scelta della Nannini per i titoli di coda: c'entra come i cavoli a merenda, abbassa di colpo il tono, e difatti nelle critiche è più o meno l'unica cosa che piace. In conclusione secondo me si tratta di un film molto raffinato non solo nella confezione tecnica. il che è parte integrante e basilare del saper fare cinema, ma anche nell'ambiguità dei contenuti. Alla fine, come spesso accade nella realtà, diventa difficile separare il torto dalla ragione, e l'essere colpevoli dal non esserlo poi così totalmente, o forse non esserlo per nulla. Quindi molto bravi sia gli interpreti sia il regista Maurizio Sciarra, elegante e sensibile nel realizzare un film non facile, dato che la storia non è esattamente molto originale, e la bravura sta tutta nel come viene raccontata.

  • User Icon

    MAX67

    17/07/2007 15.11.24

    NON SCHERZIAMO CON DEI 5 A QUESTO FILM NON SI VA' DA NESSUNA PARTE NON BASTA UNA TRAMA DRAMMATICA PER FARE UN FILM DRAMMATICO , PASOTTI E' IMBARAZZANTE PER COME RECITA CON LA STESSA ESPRESSIONE PER TUTTO IL FILM LA INCONTRADA SI SALVA SOLO PER LE SCENE DI NUDO I DIALOGHI E LA SCENEGGIATURA SONO PESSIMI , DA EVITARE

  • User Icon

    Alessandra

    22/05/2007 10.26.03

    Finalmente un film italiano con una grande confezione, ottimi attori, e una storia davvero toccante. I sentimenti messi in campo in questo film sono quelli forti, grandi, profondi. Un film che non è rassicurante, anzi, una violenta storia d'amore, passione e gelosia in un mondo apparentemente appagato. Una storia di belli e ricchi che scoprono il lato oscuro del loro rapporto. Un film da vedere!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: 01 - Home Entertainment, 2007
  • Distribuzione: Rai Cinema - 01 Distribution
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti; Francese; Inglese
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici: commento del regista - commento del direttore della fotografia; scene inedite in lingua originale: scene tagliate con commento del regista; dietro le quinte (making of); interviste: intervista a Arnoldo Foà, intervista a Maria Schneider; trailers; foto