Il ragazzo nuovo - Tracy Chevalier - copertina

Il ragazzo nuovo

Tracy Chevalier

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Massimo Ortelio
Editore: Rizzoli
Collana: Scala stranieri
Anno edizione: 2017
Pagine: 204 p., Rilegato
  • EAN: 9788817094528
Salvato in 28 liste dei desideri

€ 18,00

Venduto e spedito da Libreria Max 88

Solo una copia disponibile

+ 3,20 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 18,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L'Otello di Tracy Chevalier. Un progetto internazionale in cui celebri autori contemporanei riscrivono le opere più amate di William Shakespeare

«Creatrice di atmosfere uniche e di voci autentiche» - The NYT Book Review

Dee fu la prima a notarlo. La fece sentire speciale averlo un istante tutto per sé, prima che anche il resto del mondo lo vedesse, rimanendo di sicuro senza fiato

È quasi estate, la scuola sta per finire. Ma per Osei Kokote, tredici anni, figlio di un diplomatico ghanese, è il primo giorno in un nuovo istituto, nell'ennesima città in cui si trova circondato da visi sconosciuti. Stavolta i suoi compagni sono solo ragazzini bianchi. E quando Osei mette piede nel cortile, quel mattino, con gli alunni tutti in fila, in attesa che la campanella dia inizio alle lezioni, per un attimo a muovere l'aria sono soltanto le domande sussurrate a mezza bocca e le occhiate diffidenti. Per sua fortuna troverà presto un'alleata in Dee, la ragazzina più popolare della scuola, la biondina che tutti vorrebbero come amica. La complicità tra loro è immediata: un sentimento che nasce e cresce improvviso, talmente intenso da sollevarsi in volo come un globo di luce in un giorno uguale agli altri, ma al tempo stesso un sentimento troppo pulito e cristallino per non provocare invidie e reazioni malevole. Tracy Chevalier, maestra della narrazione storica, ha scelto di ambientare un nuovo Otello nell'America degli anni Settanta, all'interno del cortile di una scuola periferica di Washington DC, dove i ragazzini si fidanzano all'intervallo e si lasciano all'ora di pranzo. Dove i loro gesti e giochi lasciano già trasparire gli insidiosi pregiudizi degli adulti. Tutto, in questo romanzo tragico, si svolge nell'arco di un solo giorno. Che sembra poco, ma non lo è, per raccontare come la gelosia, le prevaricazioni e il tradimento possono comodamente stritolare un gruppo di amici e lasciare noi, sul finire del pomeriggio, ancora increduli e spaventati.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    AssiduaLettrice

    30/08/2019 07:41:16

    Questo romanzo breve, scritto dalla Chevalier nell’ambito dell’Hogarth Shakespeare Project 2016, per celebrare il quattrocentesimo anniversario dalla morte di William Shakespeare, rispetta gli elementi aristotelici di unità di tempo, di luogo e d’azione tipici delle opere teatrali classiche. E’ il 1974, siamo negli Stati Uniti a Washington DC, in una scuola media mista di periferia frequentata da bianchi ecco che si presenta un nuovo studente che sin dalla sua prima comparsa nei giardini della scuola fa parlare di sé. Cosa ha di strano il ragazzo da attrarre tanto l’attenzione? Il colore della sua pelle. Osei, figlio di un diplomatico ghanese, suscita in uno sparuto gruppo di studenti emozioni contrastanti che in soli cinque capitoli daranno luogo agli eventi contenuti a grandi linee anche nell’omonima tragedia shakespeariana a cui s’ispira: l’Otello. Credo sia ovvio constatare che il romanzo qui presente non supera per innovazione né per profondità l’opera teatrale. Tuttavia questo libro dona una diversa prospettiva all’opera classica, situata com’è in un diverso contesto storico favorisce notevoli riflessioni sulla società del tempo, che per alcuni aspetti non è così dissimile da quella odierna. Buona la caratterizzazione dei personaggi, stile scorrevole e lineare. Un po’ brusco sul finale. Complessivamente un buon libro che si legge con facilità pur non trattando temi superficiali e anche non conoscendo l’opera cui fa riferimento.

  • Tracy Chevalier Cover

    Nel 1984 si è trasferita in Inghilterra, dove ha lavorato come editor fino al 1993. Il suo primo romanzo è La Vergine azzurra (Neri Pozza, 2005). Con La ragazza con l'orecchino di perla (Neri Pozza, 2000) ha ottenuto, nei numerosi paesi in cui il libro è apparso, un grandissimo successo di pubblico e di critica. Sempre Neri Pozza pubblica i romanzi successivi: Quando cadono gli angeli (2002), La dama e l'unicorno (2003), L'innocenza (2007), Strane creature (2009), L'ultima fuggitiva (2013), I frutti del vento (2016) e La ricamatrice di Winchester (2020). Pubblica anche un'antologia di scrittrici tradotte in tutto il mondo, curata in occasione del bicentenario di Charlotte Brontë: Lettore, lo sposai (Neri Pozza, 2016). Approfondisci
Note legali