Categorie

Jeffery Deaver

Traduttore: V. Ricci
Editore: Rizzoli
Collana: Rizzoli best
Anno edizione: 2012
Pagine: 553 p. , Rilegato
  • EAN: 9788817061025

In vetta alle classifiche col suo ultimo singolo, un pubblico fedele come “un golden retriver”, Kayleigh Towne, nonostante la giovane età, è ormai una cantante di successo e un’artista amatissima. La musica country è il suo mondo, esibirsi durante i concerti il solo modo in cui riesce davvero ad esprimere se stessa, per questo nessun dettaglio viene trascurato durante i suoi spettacoli. Ma, come tutti i personaggi famosi, anche Kayleigh da qualche tempo è costretta a fare i conti con i lati negativi del successo. Edwin Sharp, uno dei suoi ammiratori più fanatici, continua a tormentarla con una serie di mail, con richieste insistenti e moleste, e, sebbene suo padre abbia assunto un bodyguard e predisposto un piano di sicurezza imbattibile, lei non si sente più molto sicura; da qualche tempo, ha come l’impressione che qualcuno la spii.
D’altra parte le misure cautelative non hanno allontanato del tutto le minacce. Inoltre, mentre lavorava sul palco per l’allestimento di un concerto, Bobby Prescott, manager e membro dello staff di Kayleigh, è inciampato rimanendo vittima di un incidente mortale. Ma davvero Bobby è scivolato? Soprattutto, la luce dell’impianto che lo ha ucciso gli è caduta addosso accidentalmente o si è trattato piuttosto di un omicidio? Se sì, chi può essere stato e perché?
La sera precedente la cantante aveva ricevuto una telefonata: qualcuno le aveva fatto ascoltare la prima strofa e il ritornello della sua canzone Your Shadow e poi aveva riattaccato. Che senso aveva quel gesto? Quali indizi conteneva il testo della canzone? Qualcuno la seguiva come un’ombra, convinto di essere l’unica persona in grado di proteggerla da eventuali pericoli. Ma chi?
Ad indagare sul caso, oltre alla polizia locale e al criminologo Lincoln Rhyme, Kathryn Dance, agente specializzata in interrogatori e in cinesica, oltre che appassionata di musica e amica di Kayleigh. Gli stolker - la Dance lo sa bene - raramente arrivano ad uccidere, ma se lo fanno sicuramente reiterano il gesto, poiché alla base dello stolking c’è sempre un comportamento ossessivo ripetitivo. Pertanto, è necessario concentrasi sui pochi elementi a disposizione e passare attentamente al vaglio una ad una le parole della canzone nel tentativo di prevedere le mosse successive dell’assassino e cercare di incastrarlo prima che possa commettere altri crimini. Il cerchio sembra stringersi attorno all’entourage di Kayleigh e i sospetti ricadere tutti su Edwin Sharp, ma ben presto l’agente Dance è costretta a rendersi conto che la sua amica è divenuta il bersaglio di un complotto molto più ampio, un caso intricato e pieno di misteri.
Dopo La bambola che dorme e La strada delle croci Jeffery Deaver torna a dare voce a una delle sue eroine più amate, Kathryn Dance, maestra nello svelare le astuzie e le insidie nascoste nei linguaggi non verbali. Sarò la tua ombra è un thriller esaltante, pieno di continui colpi di scena, un romanzo che prende corpo poco a poco e per questo ha la capacità di sorprendere pagina dopo pagina. Una storia ricca di ombre che, come suggerisce il testo Your Shadow (canzone realmente scritta da Deaver), si dissolvono a poco a poco e tengono il lettore col fiato sospeso fino alla fine.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    luca

    05/01/2015 00.23.02

    mancano ancora 50 pagine e lo sto centellinando. Finalmente un buon libro di Deaver. Certo non al livello dei primi ma sicuramente migliore di altri, di molti altri. Ho sempre più l'impressione che sia Lincoln Rhyme ad essere superato e noioso, purtroppo.

  • User Icon

    rosanna

    26/08/2014 12.07.21

    Noioso.SConsigliato.Un finale improponobile.Un Deaver sempre più irriconoscibile.

  • User Icon

    ferruccio

    16/05/2014 22.35.18

    La notorietà artistica è la causa di tragici eventi per i quali non si hanno sufficienti prove per imputare un certo personaggio; gli accadimenti diventano sempre più imprevedibili e solo grazie all'esperienza e al forte intuito di una detective, si riesce a dipanare l'intricata matassa e, quindi, "incastrare" il colpevole dei vari efferati delitti. Un romanzo che inizia a ritmo lento e divaga molto sulla musica e sulle attività connesse alla stessa; il thriller e il pathos si notano solo verso la fine e, di conseguenza, riducono l'incisività narrativa.

  • User Icon

    L.

    18/03/2014 19.47.49

    Difficile dare un voto... da appassionata di Deaver quasi quasi mi dispiace dare un voto basso però... non mi ha entusiasmata. Sicuramente si fa leggere e anche volentieri ma (a mio avviso) manca quel qualcosa che rende una trama indimenticabile e un thriller avvincente!

  • User Icon

    paola

    06/01/2014 19.54.38

    bel capolavoro di Jeffery Deaver con un misto di intrighi amorosi e psicologici

  • User Icon

    Rita

    04/11/2013 12.16.03

    Forse è vero che non il Deaver che abbiamo conosciuto con Il collezionista di ossa, in grado di grossi colpi di scena, ma a me questo libro è piaciuto, così come gli altri due della serie Katherine Dance. Sicuramente

  • User Icon

    Marco

    21/08/2013 12.56.22

    Non so cosa si aspettino i lettori di thriller ma a me è piaciuto un sacco. Non è il meglio nel settore ma è un ottimo libro. Deaver scrive e caratterizza i personaggi in maniera unica e la storia è densa di colpi di scena. Ottimo l'incrocio con Rhyme. Ovviamente è inverosimile ma io leggo un libro per emozionarmi e buttarmi nell'inverosimile altrimenti mi basterebbe ascoltare un TG e di thriller verosimili se ne sentono quanti ne vuoi.

  • User Icon

    lalla

    09/08/2013 08.52.29

    Confesso che anche questa nuova avventura con Kathryn Dance, agente del CBI, mi è piaciuta molto come "La bambola che dorme". Il libro è scritto molto bene ed è coinvolgente, mi ha tenuta incollata fino alla fine. La trama non è originalissima, ma con Kathryn Dance che è l'esatto opposto di Lincoln Rhyme, una donna attaccata alla famiglia ed ai suoi valori, solare e non burbera e scontrosa riesce a scoprire e ad acciuffare i criminali grazie alla cinesica, che è lo studio della mimica che accompagna e/o sostituisce la comunicazione verbale, è un aspetto molto interessante. Non ci ci annoia di sicuro grazie anche ai vari colpi di scena. Ve lo consiglio.

  • User Icon

    Costantino

    10/07/2013 11.09.55

    mah!! libbro con una doppia faccia l'ovvio che che diveta ovvio è una novita'!non è eccellente è un giallo come tantanti con un unica novita' che le appareze a volte sono realta'

  • User Icon

    Stefano

    01/06/2013 13.27.28

    Ulteriore delusione per un fan del Deaver capace agli inizi si stupire e rapire.un libro vuoto,una trama inverosimile,"colpi di scena"(?)al limite del grottesco;una storia assurda dall'inizio alla (ridicola) fine...peccato perchè con libri di questo genere lo scrittore cancella quanto di buono,ottimo,prodotto agli esordi.

  • User Icon

    Brunella

    01/04/2013 11.15.11

    Mi devo ancora rendere conto di aver appena letto un romanzo di Jeffrey Deaver! Trama traballante, a tratti noiosissima, coinvolgimento zero. E poi dopo 300 pagine arrivano Rhyme e la Sachs per movimentare un po' il tutto ma dopo ancora la noia prende il sopravvento. Non gli do 1 come punteggio perchè sono veramente dispiaciuta che Deaver sia caduto così in basso.

  • User Icon

    Silvia

    13/03/2013 09.26.35

    sicuramente non è un libro all'altezza dei primi Deaver ma definirlo brutto è eccessivo...anzi, rispetto agli ultimi libri la qualità è migliorata decisamente...sono rimasta delusa dalla poca collaborazione tra la Dance e Rhyme, mi aspettavo qualcosa di più, ma comunque rimane un libro molto scorrevole e piacevole!

  • User Icon

    ORNELLA TOGNETTI

    13/03/2013 03.03.34

    Avevo letto recensioni piuttosto negative ma ho voluto provarci. In effetti non è niente di speciale ma nemmeno pessimo. Diciamo che di solito Jeffery Deaver sa fare di meglio. Trama un po' troppo contorta e situazioni inverosimili. Senza infamia e senza lode.

  • User Icon

    Cremo

    12/03/2013 16.31.10

    Effettivamente un pò banale anche nei colpi di scena . O meglio, si intuisce chi c'è dietro tutto, certo sono ormai lontani i tempi de Lo scheletro che balla ma si sapeva. Anche la presenza di Rhyme abbastanza inutile. Un mezzo voticino in più perchè comunque è un libro che non mi ha annoiato.

  • User Icon

    Robin

    08/03/2013 13.30.03

    La storia, forse poco avvincente, tiene l'interesse e la curiosità abbastanza alti fino a quasi metà del libro. Dopo è scontata e banale e i suoi usuali colpi di scena sono davvero sotto tono. Insomma...

  • User Icon

    Kwadwo Sanse

    30/01/2013 11.37.05

    Pessimo! Si conferma la mia personale ipotesi: quando sulla copertina il nome dell'autore è scritto con caratteri più grandi di quelli usati per il titolo, è tempo di cambiare scrittore...

  • User Icon

    Ziopas

    25/01/2013 17.40.19

    Irriconoscibile. Sono finiti da un pezzo i tempi in cui Deaver era garanzia di originalità e di qualità. Questo libro ne è l'ennesima conferma: trama ridicola, farcito di aria fritta per farlo lievitare a livello di mattone. Ma né appetibile, né digeribile. Sconsigliato

  • User Icon

    rosella

    25/01/2013 14.51.30

    Ma lo ha scritto veramente Deaver?? E' brutto, ripetitivo e noioso. Ho letto tutti i suoi libri e questo è quello che mi è piaciuto di meno... Peccato è uno dei miei autori preferiti.

  • User Icon

    fra

    20/01/2013 01.05.49

    Jeffery Deaver è uno dei migliori nel suo campo. Ma questa volta non ci siamo proprio. Non mancano di certo i colpi di scena,che ti fanno credere di avere l'assassino in pugno tipo 5volte. Ma la presenza di Rhyme è nulla e praticamente inutile. Sembra di più il diario segreto di Miley Cyrus. non ai livelli dei precedenti.

  • User Icon

    marcello

    02/01/2013 19.46.10

    Mi sembra abbia ripreso quota rispetto ai precedenti forse per la non ossessiva presenza di Rhyme che forse ha fatto un po' il suo tempo. Discreta fluidità ed un certo suspence.

Vedi tutte le 28 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione