Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La scopa del sistema - David Foster Wallace - copertina

La scopa del sistema

David Foster Wallace

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24 marzo 2014
Pagine: 560 p.
  • EAN: 9788806220945
Salvato in 411 liste dei desideri

€ 14,25

€ 15,00
(-5%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

La scopa del sistema

David Foster Wallace

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La scopa del sistema

David Foster Wallace

€ 15,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La scopa del sistema

David Foster Wallace

€ 15,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (13 offerte da 14,25 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Le avventure di Lenore, che si mette alla ricerca della bisnonna, antica studiosa di Wittgenstein, fuggita dalla sua casa di riposo insieme a venticinque tra coetanei e infermieri; del fratello LaVache, piccolo genio con una passione smodata per la marijuana; del pappagallo di famiglia, Vlad l'Impalatore, che recita sermoni cristiani su una Tv via cavo; di Norman Bombardini, re dell'ingegneria genetica, che si ingozza di cibo e sogna di ingurgitare il mondo intero; di Rick Vigorous, il capo e l'amante di Lenore, negazione vivente del suo stesso cognome. Una galleria di personaggi uno più esilarante e paradossale dell'altro, sullo sfondo di un'America impazzita, grottesca, più vera del vero. Scritto a ventiquattro anni nel 1987, questo è il romanzo che ha rivelato al mondo la nascita di un talento e di una figura di culto e - come sottolinea Stefano Bartezzaghi nell'introduzione - "è probabilmente per questo che la notizia del suo suicidio ha percosso i suoi lettori con la forza di uno staffilante dolore personale, diretto: cosa avesse in testa quell'uomo non era più una questione letteraria, era diventata una questione esistenziale senza vie di scampo. E in tanti ci si è chiesti quando sarà possibile tornare a leggere le sue opere senza pensarci, senza dare troppo peso ai presagi di cui ora sembrano pullulare".
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,89
di 5
Totale 18
5
10
4
2
3
3
2
0
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    dublino80

    08/04/2021 19:20:52

    Il mio prof dell' università definiva wallace come genio assoluto. Ho letto tantissime recensioni positive e ho acquistato questo libro su consiglio di una mia amica. Ma davvero ho avuto enormi difficoltà a finirlo e sopratutto nessun interesse. Leggo tantissimo ma non mi è mai capitato di abbandonare un libro per settimane.

  • User Icon

    J.B.

    12/01/2021 10:05:07

    David Foster Wallace anticipa, in questo romanzo, molte delle particolarità che caratterizzeranno Infinite Jest. Le situazioni assurde, i personaggi bizzarri e complessati, i dialoghi fiume, le storie nella storia, i capitoli slegati dalla trama principale ecc. Lenore è una protagonista che subisce l'iniziativa degli altri e viene risucchiata dagli eventi senza riuscire a fare nulla per impedirlo. Il finale in questo senso è emblematico. La fantasia di DFW è senza freni e ti incanta con le parole (notevole la traduzione) e il potere della parola è al centro romanzo. I dialoghi sono semplicemente perfetti, cinematografici, scorrevoli. I personaggi indimenticabili. Un viaggio che si rivela senza meta ma un gran bel viaggio. Consigliato a chi vuole affrontare DFW per la prima volta, evitando così il ben più folle Infinite Jest.

  • User Icon

    cyn

    26/06/2020 17:42:13

    Wow! Finisci di leggerlo e ne vuoi ancora. È una fiera in cui sono esposti prototipi umani di qualsiasi tipo a cui ti affezzioni. Tanto vero da essere a tratti assurdo.

  • User Icon

    tania

    14/05/2020 10:04:01

    Mi risulta molto difficile parlare di David Foster Wallace, perché è uno scrittore che apprezzo e venero moltissimo. Dopo essermi innamorata di "Infinite jest" e dei suoi racconti, ho avuto una vera e propria folgorazione per "La scopa del sistema" di cui è molto complicato descrivere e raccontare la trama che credo sia secondaria rispetto a tutte le varie tematiche e simbolismi presenti. Le parole che Wallace usa sono perfette, ognuna incasellata al posto giusto al momento giusto. Credo che qualsiasi parola sarebbe superflua, perché non sarebbe sufficiente a descrivere il genio e la sregolatezza che permea questo racconto nel racconto, queste storie nelle storie. Il fatto che lo abbia scritto all'età di 24 anni è l'esatta rappresentazione di un uomo che avrebbe potuto ancora dare molto al mondo e soprattutto alla letteratura.

  • User Icon

    Giovanni

    14/05/2020 08:22:22

    Questo è uno dei libri più belli di David Foster Wallace. Devo ammettere che questo autore può non piacere, dato che il suo stile di scrittura è un po’ strampalato (e il finale di questo libro ne è la dimostrazione) ma questo libro è veramente bello e divertente. Lo consiglio.

  • User Icon

    Mesmer

    13/05/2020 14:12:47

    Opera giovanile ma abbastanza godibile

  • User Icon

    Mesmer

    13/05/2020 14:11:20

    Opera giovanile ma quasi godibile

  • User Icon

    Alessandra

    10/10/2019 06:55:01

    Semplicemente meraviglioso. Wallace merita di essere letto tutto.

  • User Icon

    Erica

    24/09/2019 09:57:19

    Questo libro è semplicemente unico. Non credo che esista un altro libro simile in tutta la letteratura, ha una combinazione di elementi che lo rendono ineguagliabile. Ironico, vivace, multiforme, pop. In particolare mi è piaciuto moltissimo il tipo di scrittura, un po' in prima persona, un po' trascrizione di dialoghi con lo psicologo, tantissimi punti di vista e molte storie parallele che si ricongiungono in uno splendido finale.

  • User Icon

    francesca

    22/09/2019 21:47:36

    "Fuori, nel croccante prato marzolino, alonata dai fasci di luce che spiovono dai lampioni, tra capannelli di ragazzi in blazer blu che risalgono il vialetto rifinendosi l'alito a colpi di mentine, assapora una breve epistassi." La citazione lascia intuire la genialità della scrittura di Wallace; è un romanzo difficile (con sincerità ho impiegato parecchio tempo per finirlo)...un concatenarsi infinito di personaggi paradossali, situazioni allucinate e misteri lasciati insoluti...si potrebbe perfino essere tentati di abbandonarlo prima dell'ultima pagina. Eppure sono arrivata faticosamente alla fine perché ansiosa di capire quale espediente l'autore avrebbe escogitato per sciogliere la trama...e invece ho compreso che mi sbagliavo: non c'è trama, ma solo brillante e fluida scrittura.

  • User Icon

    Elisa

    20/09/2019 20:27:01

    Non vi rivelo niente, ma è meraviglioso. Una storia ricca di contenuti, che raggiunge il lettore dritto al cuore e insegna tanto attraverso le vite dei protagonisti. Ho amato questo libro e amo l'autore. Consigliatissimo .

  • User Icon

    elia bellei

    20/09/2019 19:17:35

    Complesso. Innovativo. Comico. Arzigogolato. Pop. Giovane. Avventuroso. Originale. Spiazzante. Le storie scendono anche in secondo piano. Le sue descrizioni, tanto inutili quanto essenziali, danno forma al romanzo. Stupendo.

  • User Icon

    Maria

    21/09/2018 19:32:26

    Non sono riuscita a finirlo. Capisco e condivido che Wallace sia stato rivoluzionario nello stile narrativo e originale nell'analisi della società moderna. L'ho trovato a tratti geniale e ho apprezzato l'introspezione dei personaggi. La lettura mi è però risultata troppo lenta e complessa per i continui cambi di punti di vista, le metanarrazioni e l'assurdità (chiaramente voluta) della trama. Probabilmente l'ho preso in mano nel momento sbagliato, perché avevo bisogno di una lettura più leggera... spero in futuro di riuscire a leggerlo tutto e aggiungere almeno una stellina!

  • User Icon

    Elena8573

    24/08/2018 10:09:20

    “Merdimonio!!” Questa e’ bellezza che cola tra le pagine, che salta e muta tra un capitolo e l’altro e che nonostante i cambi netti di registro narrativo e stilistico, non perde nulla in armonia e vigore. Avevo letto di Dave solo “brevi interviste con uomini schifosi” e “una cosa divertente che non farò mai più”, ecco, non c’entrano nulla con questo romanzo, sembrano libri scritti da un’altra persona, personalmente li ho trovati anche meno belli anche se più “personali”. Scrittura iperrealista, ogni singolo fotogramma è raccontato attraverso ogni forma sensoriale, ci sono parti descrittive dell’ambiente in cui tu sei dentro in 3D, ti avvolgono e senti il vento, vedi la foglia che si muove trasportata e respiri l’aria leggermente umida che il vento stesso trasporta e la sequenza pressoché perfetta degli eventi narrati, magia letteraria. Questo scrittore è un mago con le parole, avevo letto tempo fa la sua biografia, testo che in piccole parte chiarisce le sue geniali peculiarità, per esperienza personale, tutti i grandi scrittori che mi hanno “fatto ballare al loro ritmo”, sono diventati parte integrante della mia passione per la letteratura e adesso c’è anche lui, con la sua narrazione teatrale, con la sua capacità di creare dialoghi brillanti e affascinanti, i suoi personaggi così unici e la mancanza totale di giudizio morale. In questo libro ho trovato moltissime cose ma non un messaggio morale netto e chiaro, semmai qualcosa che si avvicina all’assurdità della vita vissuta e al dolore personale che ognuno di noi prova spesso nell’incapacità di farsi capire e soprattutto capire il prossimo. Le parole hanno potere, le parole cambiano la percezione del mondo stesso, lui usa e gioca con le parole con la stessa bravura da fuoriclasse di un Pelé (scusate l’esempio vintage ma io e il calcio siamo due parallele mai destinate all’incontro). Per me un capolavoro, bellissimo.

  • User Icon

    AdrianaT.

    13/12/2017 09:47:41

    Esordio da gineceo alla 'Grease', fra tampax, reggiseni e pettegolezzi, che sembra spiato da un occhio voyeristico attraverso un buco fatto ad hoc nella parete, e già che Wallace mi sta sulle palle (Infinite Jest e 'Una cosa divertente bla-bla-bla' da cestinare), questo non aiuta a desiderare granché di conoscere i suoi successivi 'tell me more'. Sono partita con 'La scopa' anche se la spocchia del titolo riflette quella che mi ricordo in Mr 'scriviamolo strano a tutti i costi perché io sono il più figo', o 'complichiamo inutilmente le cose per il solo gusto di farlo', per la consueta second/third chance che qualche volta, per togliermi anche l'ultimo dubbio, do ad uno scrittore prima di abbandonarlo definitivamente. Già il fatto che non mi abbia irritato fino alle prime 100 pagine è un relativo successo, nonostante avessi di nuovo ravvisato quell'aria supponente da enfant prodige, ma andando avanti l'uomo, ahimè, ha confermato l'incompatibilità con la mia forma mentis libresca, so I'll just say fare thee well, Mr Wallace!

  • User Icon

    PROT

    21/09/2015 11:09:25

    è qualcosa di più che leggere un libro... è un'esperienza con un libro... lettura parecchio complessa, indubbia originalità nello scrivere... al di là di tutto, mi sembra un autore un pò sopravvalutato (mio modestissimo parere)... comunque vale la pena provare l'esperienza...

  • User Icon

    CoughSyrup

    11/03/2015 00:43:54

    Il primo romanzo di Wallace è stato per me una delusione, l'ho abbandonato a circa pag.200. La storia non prende mai forma, piuttosto l'autore insiste nel presentare personaggi su personaggi, attraverso escamotage e trucchetti letterari molto interessanti dal punto di vista della scrittura, decisamente meno entusiasmanti per il lettore che a fatica riesce a capirne il senso, visto che la storia non prosegue minimamente, ma si fossilizza in pagine e pagine di discorsi inutili e inconcludenti. Il nucleo dell'intreccio, ovvero la scomparsa della nonna di Lenore, resta sullo sfondo delle vicende fra i personaggi, ognuno con problematiche e filosofie di pensiero che probabilmente rispecchiano a pieno quello che è stato il modo di pensare dell'autore. Spero in futuro di riuscirne ad apprezzarne maggiormente i contenuti, per me Wallace resta al momento una delusione.

  • User Icon

    Domenico

    03/08/2014 16:53:27

    Un autore eccezionale, fuori da ogni schema o paragone letterario o paragonabile stile. Una scrittura irregolare a scatti, una infinita' di personaggi principali e secondari che a volte non si capisce se si interagiscono tra loro. E da dove arrivano.Una scrittura torrenziale o a volte tronca, una energia travolgente. Alcune pagine ( 550 in tutto!!) sono da leggere senza sforzarsi di carpire il senso, solo per godere il gusto della parola. Una straordinaria metafora della società americana e della sua vanità. una esperienza che consiglio

Vedi tutte le 18 recensioni cliente

Il romanzo d’esordio di uno dei maestri del post-moderno americano: un’ottima lettura per chi si confronta per la prima volta con la prosa debordante di Wallace.

La protagonista, Lenore Beadsman, è alle prese con una sparizione che ha dell’assurdo: la sua bisnonna – una novantaduenne appassionata di Wittgenstein e con problemi di termoregolazione corporea – è scomparsa dall’ospizio in cui risiedeva.
L’anziana donna sembra svanita nel nulla, così come altre venticinque persone tra infermieri e pazienti. Nel tentativo di raccogliere indizi, Lenore inizia a indagare sui traffici della Stonecipheco, l’azienda di alimenti per l’infanzia diretta dal padre, e chiede aiuto al fratello LaVache, genio indolente e accanito fumatore di marijuana. A questa vicenda si intreccia la parabola di Rick Vigorous, datore di lavoro e amante della protagonista, ossessionato da Lenore ma totalmente incapace di assicurarle amplessi degni del proprio nome; il delirio di Norman Bombardini che, per superare l’abbandono della moglie, si propone di fagocitare l’universo; l’improvvisa celebrità del pappagallo di Lenore, Vlad l’Impalatore, diventato l’attrazione principale di uno show televisivo cristiano dopo uno sfoggio d’eloquenza.
Un vortice di personaggi bizzarri e stralunati che, complice lo stile inconfondibile di Wallace, dà vita a un romanzo denso, ricco di citazioni e giochi linguistici, acuto ed esilarante.

Recensione di Sofia Zanderighi
A cura del Master in Editoria dell’Università degli Studi di Milano in collaborazione con la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori

  • David Foster Wallace Cover

    21 febbraio 1962 - 12 settembre 2008Wallace nasce a Ithaca da Donald Wallace e Sally Foster Wallace. Vive fino alla quarta elementare in Illinois, per poi trasferirsi a Urbana, dove fraquenta la Yankee Ridge School. Si laurea all'Amherst College nel 1985 in letteratura inglese e in filosofia, specializzandosi in logica modale e matematica. La sua tesi sulla logica modale viene premiata con Gail Kennedy Memorial Prize. Nel 1987 ottiene un Master of Fine Arts in scrittura creativa alla University of Arizona.Insegna alla Illinois State University per gran parte degli anni novanta e nell'autunno del 2002 diventa professore di scrittura creativa e letteratura inglese al Pomona College, in California.La sua prima opera pubblicata è The Broom of the System (La scopa del sistema), "il romanzo... Approfondisci
Note legali