Sei felice?

Artisti: Aeroplanitaliani
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Sugar
Data di pubblicazione: 4 febbraio 2005
  • EAN: 3259130043600
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 14,75

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello
Disco 1
  • 1 Sei felice?
  • 2 Canzone d'amore
  • 3 Vicious
  • 4 Immagine
  • 5 Solo per sapere
  • 6 I'm not cool
  • 7 Io via
  • 8 The blower's daughter
  • 9 Maestro della voce
  • 10 Unioni fragili

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Robertinho

    16/11/2011 16:49:32

    Alessio Bertallot, Roberto Vernetti e Riccardo Rinardi li avevamo conosciuti, sul palco dell'Ariston tra le giovani proposte di un Sanremo agli inizi degli anni '90, con il brano "Zitti zitti", che i molti ricorderanno sicuramente per l'originale performance "silenziosa" che il brano stesso prevedeva. Impegnati separatamente poi in altri progetti musicali e di produzione discografica, oggi gli Aeroplanitaliani invitano tutti ad "allacciare le cinture" e ripartire per questo loro nuovo viaggio musicale, un viaggio sulle onde (anzi sulle nuvole)di un pop elettro-melodico anti commerciale. Il brano scelto per la promozione radiofonica è "Canzone d'amore", cover di un noto brano de "Le Orme" ottimamente riarrangiata, e che potrebbe dunque far pensare ad un cd di facile presa musicale e spendibile radiofonicamente oltre che commercialmente, ma così non è. "Sei felice?" è anzitutto un progetto che coinvolge anche altri musicisti ed altre voci oltre a quella di Bertallot; questo ci viene testimoniato ad esempio dall'intervento in alcuni brani del noto chitarrista Federico Poggipollini, oppure dalla voce e dal piano di Ivan Segreto, giovane musicista che proprio recentemente ha esordito dando alle stampe il suo primo cd e che qui, sospeso tra elettronica e melodia, interpreta l'interessantissima e poetica "Immagine". Accanto a brani inediti si fanno spazio anche altre cover: "Vicious" di Lou Reed, resa sinuosamente accattivante da questo nuovo "smalto" degli aeroplani; poi "The blower's daughter"di George Rice e "Maestro della voce" di Mussida, quest'ultima la più interessante anche per l'effetto vagamente etnico delle voci corali. Da segnalare anche la melodia ed il gioco di parole tra "Chiamare" e "Chi amare" di "Solo per sapere", e la sperimentale dance di "I'm not cool", interamente cantata da una voce femminile ed il cui testo pare attingere da certe atmosfere che ricordano il Battiato dei giorni nostri.

Scrivi una recensione