Sonja Kovalevsky - Charlotte Leffler,Graziana Conte,Alessia Lucarelli - ebook

Sonja Kovalevsky

Charlotte Leffler

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Alessia Lucarelli
Curatore: Graziana Conte
Editore: Ewords
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 327,53 KB
  • EAN: 9788894277425

€ 3,99

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Una biografia dimenticata, scritta da una donna, Charlotte Leffler, per una donna, Sonja Kovalevsky,   e ora per la prima volta tradotta in Italia. 
 Sonja Kovalevsky fu una brillante matematica, una scrittrice, una sostenitrice dei diritti delle donne. Fu la prima donna a ottenere nell’Europa moderna il dottorato in matematica (1874) e la prima donna in Europa a ottenere (1884)una cattedra all’università. Il suo ingresso come docente all’Università di Stoccolma fu un evento straordinario che giunse nel momento in cui in Germania (dove Sonja aveva studiato) aveva inizio la  lotta all’esclusione femminile dai gradi e dalle posizioni più alte dell’istruzione. Ma Sonja  fu soprattutto una donna che fece delle scelte audaci,  libere da ipocrisia.
Charlotte Leffler fu la prima scrittrice di teatro di successo in Svezia , i suoi lavori, controversi,  si inserivano nell’imperante dibattito sulla moralità sessuale e il ruolo sociale delle donne.  Fra le due  nacque un’amicizia, e, dopo la morte di Sonja, Charlotte Leffler decise di scriverne la storia.Il lettore sarà però sorpreso nel trovarsi di fronte a una biografia fuori dall’ordinario. La Leffler omette quasi del tutto i dettagli della vita scientifica di Sonja per rivelarne  invece la  realtà emotiva, l’acuto e penetrante spirito di osservazione, il mai pago desiderio di approvazione e condivisione. Racconta Sonja costantemente in lotta contro il pregiudizio nei confronti delle donne e l’opposizione al cambiamento, combattuta nella lotta per la conquista della felicità, in  tensione  nella ricerca di un amore ideale che non si mostra  raggiungibile  che attraverso un compromesso e una rinuncia che metterebbero a repentaglio la sua viscerale indipendenza. 
Come  nessun’altra la biografia della Leffler, in una sinfonia di ricordi e citazioni di lettere di Sonja, è permeata dall’emozione per la verità che essa svela, dall’affetto per Sonja che aveva  portato avanti la sua battaglia coraggiosamente, “una donna in grado di essere indipendente dagli altri come nessun altro”, e fa riflettere perché  è il mondo che  circonda Sonja a uscirne sconfitto e con esso anche il nostro tempo  che molti di quegli ostacoli per le donne  ha ereditato.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Note legali