Categorie

Il trono di spade. Libro secondo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco. Vol. 2: Il regno dei lupi-La regina dei draghi.

George R. R. Martin

Traduttore: S. Altieri
Editore: Mondadori
Collana: Oscar absolute
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 962 p., Brossura
  • EAN: 9788804666899

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Saghe

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Boris Betton

    18/11/2016 09.41.40

    Sinceramente mi stupisco che un libro del genere abbia avuto tanto successo. Appare fin dalle prime righe lento e noioso, dispersivo e pieno di ripetizioni su lunghe, noiose, estenuanti descrizioni senza andare mai veramente avanti con la storia che già di per sé fa acqua da tutte le parti. Uno dei peggiori fantasy di sempre.

  • User Icon

    Fabio

    02/02/2015 11.12.48

    Voto massimo sfiorato solo per l'inizio del librio che risulta, seppur mai noioso, leggermente lento, forse perchè Martin cerca di predisporre personaggi ed eventi nello scacchiere, pronti per il gran finale che, ad essere sinceri, parte già da pagina 500, circa, con colpi di scena mai banali, spesso decisivi, ma mai accatastati l'uno sull'altro. Insopportabili, purtroppo, Arya e Sansa, quest'ultima immersa in un mondo fantasioso di frutta candita, dove tutto le sembra ciò che non è. Interessantissime, invece, le peripezie di Jon; Bran deve essere ancora bel delineato: i capitoli su di lui sembrano, a volte, girare a vuoto. Consigliatissimo, però, per i fans della saga!

  • User Icon

    carmelo

    07/07/2014 14.11.18

    Tale libro comprende "il regno dei lupi" e "la regina dei draghi". Finalmente alcuni personaggi acquistano uno spessore notevole, e questo dimostra che Martin non si muove a casaccio nel mondo di Westeros. Theon Greyjoy, nonostante i suoi difetti palesi, rimane un personaggio interessante, complesso, forse perfino una vittima stretta in una morsa di ferro tra la casata di appartenenza (che lo deride) e i suoi "gentili aguzzini" degli Stark che invece non gli hanno fatto mancare nulla. Insomma, una personalità molto controversa e che arricchisce positivamente la vicenda. tra i personaggi positivi bisogna giocoforza citare Tyrion, l'unica che nella prima metà sostiene una trama parecchio statica e noiosa in molti frangenti. SI inizia ad assistere ad un personaggio più complesso di quello che sembra (Jaime), mentre Catelyn risulta una delle figure più umane e sofferenti che si siano mai viste in un libro fantasy. Una vera madre amorevole, che non sa scindere l'amore dei propri figli con il suo desiderio di sostenerli anche a costo di commettere errori anche gravissimi nell'economia della guerra. Alcuni personaggi invece iniziano a scricchiolare non poco, ed il riferimento non è casuale: Daenerys continua, almeno a me, a non convincere. Troppe forzature, una trama arenata fin dai primi libri, una personalità che stenta a decollare. Nel complesso si assiste ad un buon romanzo che di fantasy ha sempre molto poco, ma il tutto viene compensato dalla scrittura fluida e dal metodo POV, che permette di mettere a fuochi alcuni caratteri importanti dell'intera vicenda. Purtroppo si avvertono i primi ingombranti difetti: una trama parecchio dilungata, una schiera di personaggi-tapezzeria che confondono e basta ed infine una componente fantasy banale e insufficiente. Questo spiega come mai moltissime persone si sono avvicinate al trono di spade, il quale NON è un'opera fantasy, ma si avvicina di più ad una soap-opera di sfondo medievale.

  • User Icon

    mitla

    21/01/2014 11.30.01

    La prima parte è abbastanza statica, prevalgono le doti di stratega di Tyrion Lannister (che possa sopravvivere fino alla fine!), seguiamo Danaerys sempre più confusa e incerta, approfondiamo la sgradevolissima conoscenza con l'ingrato Theon Greyjoy, da me soprannominato il Cavaliere della Patata (per fare il paio con quello della Cipolla ma per altrti motivi), il prototipo dello Sfigato, un personaggio che provoca quasi pena nella sua tronfia stupidità. Bran si fa due nuovi amichetti e scopre un potere oscuro legato al suo Metalupo. Tutto ciò coronato dalla stupenda, gloriosa, incredibile descrizione di battaglia sul fiume in cui Tyrion distrugge l'esercito nemico usando tuta l'astuzioa di cui è capace. Davvero epico. Non vedo l'ora di sapere cosa succede al buon Jon Snow oltre la Barriera....

  • User Icon

    Il Cinefilo

    26/11/2013 16.52.13

    Dopo il folgorante finale aperto del primo tomo, prosegue l'avvincente, brutale e straordinaria saga di Westeros. La trama si complica, si aprono nuovi filoni narrativi e vengono introdotti nuovi personaggi che vanno ad aumentare i tasselli del monumentale puzzle costruito da Martin da molti (troppi) anni. La prima metà di romanzo, malgrado sia di preparazione per la grande battaglia per il Trono, è abbastanza statica, non capita quasi nulla di rilevante (a parte qualche colpo di scena ben orchestrato e che giunge nel posto giusto al momento giusto), ma l'ottima scrittura di Martin e l'eccellente caratterizzazione (e ulteriore approfondimento) dei personaggi compensa questo difetto; con la seconda parte le cose cambiano, la storia entra veramente nel vivo con ottime descrizioni delle battaglie e attimi di pura tensione narrativa. Un degno secondo capitolo per una delle saghe che hanno rivoluzionato il modo di scrivere un fantasy più adulto e meno politically correct. Un'epopea che porta il lettore in continuazione verso sentieri in perenne mutamento.

  • User Icon

    max

    28/06/2013 16.09.35

    perde qualcosa rispetto ai primi due capitoli come immedesimazione, comunque merita di essere letto e non se ne può fare ameno dopo aver letto il precedente. storie d'amore e intrighi, con innumerevoli colpi di scena si susseguono senza soluzione di continuità. grande martin

  • User Icon

    Giuliano

    12/03/2013 10.15.37

    Effettivamente un passo avanti rispetto al precedente. Cominciano a venire fuori personaggi ben caratterizzati, in cui luci ed ombre si fondono bene insieme, particolarmente Tyrion, ma anche Jorah Mormont. Si hanno però ancora più contraddizioni che nel primo libro...personaggi che cambiano aspetto fisico (Sansa su tutti). Il libro continua a salvarsi per effetto dello stile di scrittura POV, che tende a far scorrere velocemente il libro ed a tralasciare buchi di scrittura evidenti.

  • User Icon

    Enri

    26/07/2012 15.28.51

    Un ottimo libro, la trama è ben costruita e la divisione per capitoli (ogni capitolo narra la storia secondo il punto di vista dei vari personaggi) aiuta a rendere la storia ancora più avvincente. Un libro che vale la pena di leggere!

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione