Tutti al mare vent'anni dopo

Luca Bottura

Illustratore: R. Grassilli
Editore: Perdisa Pop
Collana: Walkie Talkie
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 20/03/2007
Pagine: XI-175 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788883724121

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    MarcelloT

    01/08/2008 09:48:02

    L'idea e' originale, si ride e a volte ... e' meglio riderci sopra, perche' certe situazioni succedono solo in Italia. In 20 anni non e' cambiato molto, a volte pure in peggio, ma almeno qualcuno ha avuto il coraggio di provare a decrivere quello che si incontra. Sarebbe un bellissimo resoconto, non fosse che la politica (quellola' e' sempre in agguato) o l'idea politica dell'autore lo rovini un po', ma il giornale per cui scrive forse vuole proprio questo; il resoconto del "Serra" era meno inquinato!!! Un po' di parte, ma da leggere, dopo aver letto il primo, altrimenti il confronto italico non lo avrete.

  • User Icon

    Massimo

    25/09/2007 22:52:49

    Il libro è veramente divertente, pur nella sua a tratti crudele rappresentazione di una Italia che è anche riuscita a peggiorare, rispetto a quella dipinta da Michele Serra nel primo "Tutti al mare", vent'anni fa. Le tappe ci sono tutte, da Ventimiglia a Trieste, e i seppur brevi racconti dedicati a ciascuna tratteggiano bene, l'uno sull'altro, il belpaese odierno. La forza di questo libro (che si può leggere tutto l'anno e continua a far ridere con le gustose vignette di Grassilli) è quella di contenere quanto basta per comprendere attraverso aneddoti, personaggi o pochi minuti di attenta osservazione o conversazione, la politica, le mode, i vizi, i piccoli miracoli e tutto l'humus pulsante della penisola vacanziera (che spesso, comunque, racconta ben di più di quella "ordinaria"). Un'operazione verità quindi, non priva - diciamocelo - di qualche bell'acuto o di qualche sorpresa positiva, a dire che forse non è tutto da buttare e che gli Italiani, quelli veri, quelli intraprendenti e un pò folk, quelli tosti (nel senso migliore del termine) sono sempre di meno ma conviene andarseli a cercare, come ha fatto Luca Bottura.

Scrivi una recensione