9 settimane e 1/2

(Nine 1/2 Weeks)

Titolo originale: Nine 1/2 Weeks
Regia: Adrian Lyne
Paese: Stati Uniti
Anno: 1986
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    John

    04/10/2016 22:11:38

    9 settimane e ½ è un film che, alla sua uscita (siamo nel 1986, in piena era reaganiana), fu troppo frettolosamente liquidato come una sorta di carosello gonfiato alla lunghezza di due ore e nulla più. Invece non solo è esteticamente raffinatissimo e lancia nel mito i due attori protagonisti ma, come ogni buon film, sembra che racconti una storia ma in realtà, sotto sotto, ne racconta un'altra. Perché i veri protagonisti del film non sono John ed Elizabeth, bensì ciò che essi rappresentano. John è il capitalismo finanziario fuori controllo e senza regole, basato sui miti del successo a tutti i costi, dello yuppismo, e dell'edonismo reaganiano. Elizabeth rappresenta invece la società di massa. E il film si trasforma in una estenuante ed affascinante azione di seduzione che la prima opera nei confronti della seconda. E quali armi usa? Quelle stesse che John usa nei confronti di Elizabeth. Ti promette soldi a volontà, e non importa se nel farlo devi strisciare per terra calpestando la tua dignità; ti ingozza di cibo di ogni tipo, a ricordarti che viviamo in una società opulenta, ma ti invita allo stesso tempo a chiudere gli occhi per non vedere da dove arriva questa opulenza; ti insegna che per provare davvero l'ebbrezza del piacere spogliarsi diventa necessario, non solo degli abiti ma soprattutto della propria moralità. Ti promette tutto questo a patto però che tu non ficchi troppo il naso nelle sue cose altrimenti rischi di venire punita o peggio di essere violentata. E alla fine non basta che John ricordi ad Elizabeth che le loro matrici culturali e sociali sono le stesse ("come vedi, anche io ho una famiglia" dice John). Ormai è troppo tardi, la società ritrova l'amor proprio e ritorna laddove era partita, ovvero nel posto più democratico che esiste sulla faccia della terra: i marciapiedi affollatissimi di New York. E la triste fine della storia tra John ed Elizabeth si trasforma in happy ending. Per me, un film ancora da (ri)valutare.

  • User Icon

    FFortunato

    23/04/2012 15:32:27

    L'ho visto recentemente per la prima volta in DVD. Prima di allora lo conoscevo solo per la famosa scena dello spogliarello. Che dire: bellissimi sia lo strepitoso Rourke che la appariscente Basinger, ma è un film senza una storia ben narrata, farraginoso e dispersivo in più punti. Capisco la sua fortuna dovuta alla forte provocazione per l'epoca, tuttavia lo trovo assai sopravvalutato.

  • User Icon

    chiara

    01/04/2012 18:29:48

    Non c'è niente di più bello di Mickey Rourke in questo film...

  • User Icon

    chiara

    14/06/2011 17:22:24

    Uno dei miei film preferiti..tratto da un libro orribile paragonato al film....Mickey Rourke è bellissimo ed è il più bel film che lui ha fatto..

  • User Icon

    alex

    09/07/2008 15:47:23

    decisamente un film d'altri tempi.. visto a più di 10 anni di distanza dalla sua uscita risulta solo molto noioso.. e soprattutto non suscita più alcuno scandalo.. forse visto nel 1986 mi avrebbe fatto un altro effetto..

  • User Icon

    Rocco Saladino

    07/03/2008 17:46:27

    Un giovane anonimo rampollo di famiglia di modesta condizione economica di nome Jhon impersonato da Mickey Rourke, molto insicuro e con un gran vuoto intorno a se, pratica la professione di usuraio, legato alla mafia italo-americana, vive e New York e proprio in questa citta’ incontra l’affascinante giovane protagonista Elisabeth, impersonata da Kim Basinger. E’ una giovane divorziata, di professione gallerista d’arte a New York, siamo negli anni ’80 e non esistono cellulari, dvd e internet, e l’America e’ un po’ meno consumista dell’Europa di oggi. Dopo i primi sguardi nella folla e nei ristoranti di cosa nostra e di chinatown di New York, nasce una relazione fra i due. Lui la cerca ossessivamente durante il giorno e lei se ne innamora e lo segue in un crescendo di gioco erotico sentimentale, sfiorando la perversione e l’instabilita’ emotiva. Lui e’ un giovane affermato economicamente, manovra molto denaro ed frequenta pochi amici, riesce ad accattivarsi la simpatia di Elisabeth anche con regali costosi. Lei si sottopone a dei divertenti momenti di passione e sesso nei luoghi e nei momenti piu’ impensati. Fino a che diventa sua succube. Tra Elisabeth e Jhon scoppia una travolgente e sensuale passione. Dopo nove settimane e mezzo di rapporto soprattuto fisico, però, Jhon rivela insospettabili pulsioni erotiche che si spingono oltre il lecito. Alla fine lei pressata da richieste sempre piu’ insopportabili, decide di lasciarlo. E’ stato un film valutato in modo superficiale e’ diventato il simbolo dell’amore erotico e dell’erotismo trasgressivo ed emancipato, di rapporti casuali e intensi in barba alle relazioni tradizionali, dei giovani di una generazione; quando invece e’ la storia di una relazione problematica, disorientata e priva di punti di riferimento tradizionali. Dipende poi da quale delle due prospettive la si guarda la sua valutazione! (Potenza, 7 marzo 2008).

  • User Icon

    Paolo

    21/06/2007 10:42:24

    Vorrei spezzare una lancia a favore di questo film d'amore, sia per una bellissima Kim Basinger sia per un Mickey Rourke in piena forma. Molto passionale e intrigante con un finale drammatico. Pietra miliare degli anni ottanta.

  • User Icon

    EGR

    04/01/2006 00:00:25

    Di questo film mi piacciono solo la scena dell'amplesso sotto la pioggia, e quella dello spogliarello fai-da-te della Basinger. Il resto si può anche mandare al macero, a partire da una trama e uno storyboard inconsistenti. E comunque non sono nè il primo nè l'unico a stroncare così una pellicola che pure resta tra le più quotate degli anni '80.

  • User Icon

    Russell

    12/05/2003 14:24:26

    Assieme a Topo Gun è uno dei film simbolo degli anni 80.All'epoca fece scandalo;secondo me,nonostante l'impegno di Lyne si tratta di una di quelle pellicole "tutto fumo,niente arrosto".La coppia Basinger/Rourke fa faville solo tra le lenzuola.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: 20th Century Fox Home Entertainment, 2002
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 109 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Surround);Francese (Dolby Surround);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Greco; Francese
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers