A che gioco giochiamo

Eric Berne

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Vittorio Di Giuro
Editore: Bompiani
Collana: Tascabili. Saggi
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
Pagine: 192 p., Brossura
  • EAN: 9788845296529

34° nella classifica Bestseller di IBS Libri Psicologia

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 8,50

€ 10,00
(-15%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

A che gioco giochiamo

Eric Berne

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


A che gioco giochiamo

Eric Berne

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

A che gioco giochiamo

Eric Berne

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 10,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Testo fondamentale della psicologia contemporanea, "A che gioco giochiamo" ha costruito l'ipotesi e gli strumenti di un nuovo tipo di analisi terapeutica, l'analisi transazionale, utilizzando la rappresentazione della realtà sotto forma di giochi. Dire "gioco" significa esprimere in un altro modo, semplice ed esemplare, in che posizione e in che ruolo una persona intende mettersi (e finisce sempre per mettersi) rispetto a un ambiente o a un altro individuo. Il marito che tormenta la moglie, l'amico che perseguita l'amico, il superiore che si rivale sul dipendente con lo stesso motivo o pretesto, tendono a ricreare circostanze sempre uguali. L'analisi transazionale, come metodo e come teoria, consente a chi la pratica di identificare il proprio ruolo nel gioco che tende a ripetere, e pone così le basi per una autonomia critica da questi meccanismi, e forse per una liberazione.
4,45
di 5
Totale 7
5
3
4
4
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    silvia

    09/06/2019 17:18:57

    Un saggio illuminante e scorrevole, scritto nel 1964. L'analisi transazionale fa luce sulle costanti nelle dinamiche relazionali in cui siamo coinvolti, si tratta di veri e propri modi per strutturare il tempo e di maschere che ci cuciamo addosso fino a farci fagocitare dal ruolo in cui ci siamo calati. "L'obiettivo transazionale del bere, a parte quel tanto di piacere personale che può dare, è instaurare una situazione in cui il Bambino si possa far rimproverare aspramente non solo dal Genitore interno ma da tutte le figure paterne e materne del circondario disposte a intervenire. La terapia dunque dovrebbe concentrarsi non sul vizio ma sulla mattina dopo, su quel compiacersi dell'autopunizione." " 'Non è terribile' diventa un gioco, dunque, quando si ostentano le proprie pene rallegrandosi intimamente alla prospettiva delle soddisfazioni che se ne ricavano." "il Bianco può interpretare con altrettanta convinzione il furbo Bambino che è impossibile dominare e il saggio genitore che tenta senza riuscirvi di dominare il bambino altrui. Poiché il principio fondamentale del PNSM (perché non... sì, ma) è che nessun consiglio viene mai accettato, il Genitore non vince mai." "La società non ama la spontaneità, se non in privato; il buon senso ci avverte che gli altri possono sempre approfittarne, mentre il Bambino la teme perché lo induce a scoprirsi troppo." "Poiché alle origini il suo malumore fu voluto, può sempre rinunciare al muso, proprio come faceva da bambino quando era il momento di andare a tavola." E così via, fino a che individuare i giochi con cui ci intratteniamo finisce con il diventare un'utilissimo gioco terapeutico, orientato a un agire costruttivo in cui: "La transazione è un contratto tra Adulti, che le parti hanno intenzione di osservare e non un dialogo tra un Bambino dispettoso e una figura Paterna che per la sua posizione si sente costretta a fare il 'buon papà' e a promettere collaborazione."

  • User Icon

    n.d.

    19/01/2019 18:12:02

    Molto interessante, sebbene il linguaggio sia talvolta un po' tecnico

  • User Icon

    Giusy

    18/09/2018 07:07:07

    Ci sono ragioni profonde, spesso inconsapevoli, per cui facciamo ciò che facciamo, per cui agiamo in certi modi, spesso distruttivi, spesso stancanti per chi li agisce e incomprensibili per chi vi assiste. Queste ragioni, qualora si fosse interessati ad individuarle, vengono esposte in maniera praticabile e schematica nel libro “A che gioco giochiamo” del medico e psicologo Eric Berne, considerato padre fondatore dell’Analisi transazionale. Ebbene, dopo una rapida dissertazione sui fondamenti dell’AT, ampiamente descritti nel libro “Analisi transazionale e psicoterapia” che precede il libro dei giochi in questione, si passa a definire il gioco, spiegato non come impiego del tempo in attività ludiche e divertenti, bensì come una serie di transazioni, ossia di scambi tra persone, finalizzate ad ottenere un certo scopo, un certo risultato, nello specifico la soddisfazione di bisogni profondi, con molta probabilità risalenti all’età dell’infanzia e non accolti dai genitori. Il punto quindi è che il gioco in AT, che sia positivo o negativo per chi vi prende parte, allontana i suoi attori da una più sana intimità, ossia uno scambio spontaneo, consapevole, senza doppi fini o sorretto da meccanismi interiori poco chiari. L’invito di Berne è, dunque “ di riconoscere il “gioco che stiamo giocando” e di cominciare a guarire attraverso la comprensione del ruolo che ci siamo assegnati, nel quale siamo caduti o al quale siamo stati costretti”.

  • User Icon

    n.d.

    14/10/2017 14:05:25

    Un saggio interessantissimo.

  • User Icon

    stef

    14/01/2009 01:19:08

    E' veramente un genio questo Berne! La lettura è impegnativa in certi punti ma molto accattivante. Non potrete evitare di ritrovarvi in uno o più giochi che mettete in atto con questa o quella persona e avrete finalmente una lettura su un piano diverso, più profondo, delle dinamiche relazionali in cui siete coinvolti. In alcuni momenti non potrete fare a meno di sorridere su voi stessi, sui vostri conoscenti, e di farvi anche una bella risata! Ah, notabene: nel titolo del libro NON c'è il punto interrogativo. Non è una domanda ma un'affermazione. A che gioco giochiamo.

  • User Icon

    mirata mauro

    08/01/2006 00:01:44

    è il libro giusto per chi pensa di non avere problemi nella vita . E purtroppo sono in tanti a pensarla così.

  • User Icon

    Barbara

    31/05/2002 18:49:52

    Per chi non s'intende del genere è un libro rivelazione: scritto in modo semplice e lineare, spiega perfettamente molti tipi di "giochi" psicologici che facciamo nelle relazioni umane di tutti i giorni. Ogni persona dovrebbe leggerlo, anche solo per rendersi conto di quali comportamenti sono realmente frutto della nostra libertà di decisione e quali no.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Eric Berne Cover

    Leonard Bernstein, conosciuto come Eric Berne (1910-1970), fu medico e psicoterapeuta. È noto per aver sviluppato il concetto dell’analisi transazionale. Tra le sue opere ricordiamo: La mente in azione, “Ciao!” ... E poi?, Fare l’amore, Intuizione e stati dell'io, Analisi transazionale e psicoterapia. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali