A labbra nude. Racconti dall'ultima Cuba - copertina

A labbra nude. Racconti dall'ultima Cuba

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: D. Manera, S. Meucci
Curatore: D. Manera
Editore: Feltrinelli
Edizione: 4
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
In commercio dal: 13 febbraio 2006
Pagine: 216 p.
  • EAN: 9788807814372
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 5,10

€ 6,00
(-15%)

Venduto e spedito da Biblioteca di Babele

Solo una copia disponibile

+ 4,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Cuba anni Novanta: crisi economica, malcontento, disoccupazione, delinquenza. Una motivata schiera di narratori racconta con coraggio e talento la nuova realtà di un'isola ricca di incanti e di contraddizioni. Troviamo così crampi di fame e fiotti di rum; il sesso onnipresente come mania e come speranza; fantasmi del passato e brume del futuro; il baseball di strada dei ragazzini; donne che si vendono, seducono, ballano, fanno patti con il diavolo; uomini disposti a perdere un grande amore per amicizia e a buttare una grande amicizia per un attimo di ebbrezza; omosessuali e contrabbandieri nei loro incerti territori di caccia; il ritmo del "son" e il languore del bolero; la miracolosa Avana; la pioggia tiepida sulle palme e il vento caraibico.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,33
di 5
Totale 3
5
1
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Paolo Cordaro

    03/04/2008 16:58:02

    I vari scrittori cubani autori dei racconti contenuti nel testo suscitano varie ed intense emozioni nel descrivere la situazione economica e culturale di Cuba. Vicende che sfiorano la realtà, inconvenienti che affliggono quotidianamente la popolazione costringendola a salti mortali per rimediare e ritornare alla normalità. Testi bellissimi, ma paradossalmente mi ha colpito soprattutto la coda del libro con il racconto di Danilo Manera, perchè attraverso i suoi occhi e le sue riflessioni siamo catapultati, nella veste di stranieri incuriositi, nell'affascinante isola caraibica, con le sue meravigliose tradizioni e la sua immensa bellezza.

  • User Icon

    Francesco

    16/04/2006 18:58:04

    Il libro è bellissimo. Non può mancare ai malati di cubanite ma è anche un utilissimo strumento per chi vuole avvicinarsi a Cuba e conoscerla davvero, al di la dei miti da maglietta e dei riti del sesso facile. Il racconto più bello è l'ultimo. Quello del curatore. Cominciate il vostro viaggio da lì.

  • User Icon

    francesca

    13/04/2006 18:25:33

    Scrive Manera: "credevi che Cuba ti avrebbe preso alla testa, allo stomaco, all'inguine, e invece ti ha colpito al cuore". Racconti tristissimi e belli di Cuba com'è. Per chi non può fare a meno di coltivare le sue nostalgie.

Note legali