€ 12,29

€ 14,46

Risparmi € 2,17 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Livio Macchi

    05/05/2001 12:26:00

    L'odore delle Indie di Craig Martucci , su "Il Sole 24 Ore" di domenica 22 ottobre 2000 Chi è mai quest'esordiente, Livio Macchi, di cui si sa solo che ha 41 anni e vive a Viareggio? Quando l'eccellente libro (e forse anche di più) che è il suo romanzo storico, A metà della notte, cade come una bomba nella melassa della narrativa degli esordienti italiani. Sa infatti costruire, questo illustre ignoto, e come, una trama corposa e complessa; sa condurla fino alla fine con energia, e farci appassionare alla vicenda e ai suoi personaggi. No, non si tratta di letteratura d'appendice, come qualcuno potrebbe indurre, ma di letteratura alta e insieme semplice nel suo intento; raccontare una storia che, nello stesso tempo, risponda ad un clima morale; segno – crediamo – dell'ansia di verità e di riscatto che, al di là di ogni cinismo dell'oggi, lo scrittore e l'uomo possono continuare a custodire dentro di sé. La linea della dignità e del dolore che, dal Manzoni a Gadda a Sciascia, appare tutt'altro che secondaria nella nostra narrativa. Impronta che qui affonda le sue radici in una serie di eventi fantastici e, insieme, concretissimi; storia di un mondo e, parimenti, metafora di quell'imbroglio che rischia di essere, in ogni tempo, la società civile. Alla metà del Seicento, dunque (Manzoni docet), in una provincia immaginaria delle Indie occidentali, l'Altagracia, vicina al Messico, ecco arrivare, da Madrid, il nuovo governatore don Adrian Pulido Pareja. Uomo tutto d'un pezzo: valoroso soldato, combattente nelle Fiandre, e, soprattutto, integralmente onesto. Giunge nelle Indie, Pareja, nel pieno vigore degli anni, settimo dopo sei governatori corrotti. Lo attende, nel porto di Atacama, e nella ricca capitale, Villaroel, in mezzo all' "odore di frutta marcia, escrementi e pesce morto che era l'unico, vero odore delle Indie", un mondo disordinato e pittoresco, nonché completamente pervertito, per nulla diverso da quella moribonda Spagna della cui decadenza il rigido e ingenuo Pareja è assurdamente ignaro.

Scrivi una recensione

A metà della notte è un romanzo storico, denso di emozioni, avventure e colpi di scena, ambientato nel '600 in un villaggio delle Indie spagnole, Villaroel, e incentrato sulla figura di don Adrian Pulido Pareja, personaggio realmente vissuto, il cui ritratto si trova alla National Gallery di Londra.Nominato governatore, don Pareja sbarca a Villaroel, dove tutti temono il suo arrivo, con lo sgradevole compito di congelare i titoli di stato. Entra così in conflitto con gli interessi di un ricco mercante, Carallenos, coinvolto nel contrabbando con gli olandesi e scopre una truffa ai danni del regno di Spagna ordita dal magistrato Jepara e dal contabile Arrieta. Carallenos chiede allora la rimozione del governatore, ma il Consiglio delle Indie respinge la richiesta.Mentre il villaggio viene colpito da un'epidemia di "vomito negro", don Pareja richiede un intervento dei soldati spagnoli per colpire gli indigeni ribelli, i cimarrones. Agueda, una bellissima indigena di cui don Pareja si innamora, lo trascina in un lungo viaggio sulle spiagge della costa orientale. Ma, mentre tutti in paese approfittano della sua assenza, don Pareja ritorna all'improvviso per chiudere tutti i conti in sospeso ...