Accanto alla tigre - Lorenzo Pavolini - copertina

Accanto alla tigre

Lorenzo Pavolini

Scrivi una recensione
Editore: Fandango Libri
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 4 marzo 2010
Pagine: 243 p., Brossura
  • EAN: 9788860441454
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 14,02

€ 16,50
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Quantità:
LIBRO

€ 8,91

€ 16,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Lorenzo è uno scrittore alle prese con teatro, riviste, radio e crede di possedere una visione politica consolidata. Vive a Roma nel quartiere Esquilino. Lì si mescolano due idee molto diverse dell'Italia contemporanea: quella multietnica, del mercato di piazza Vittorio e dei negozi cinesi e quella nazionalista rappresentata da un centro sociale di estrema destra. In quel pezzo di Italia c'è un altro dissidio, quello che Lorenzo coltiva sin dall'adolescenza dentro di sé, un dissidio che affonda le radici nel suo cognome. Lo stesso del nonno Alessandro, raffinato intellettuale ma soprattutto fascista implacabile, fondatore delle Brigate nere e anima della Repubblica di Salò. Lorenzo scopre chi era suo nonno a scuola, quando vede su una pagina del libro di storia una foto, quella immagine di piazzale Loreto, in cui Benito Mussolini, Claretta Petacci e gli altri gerarchi sono appesi a testa in giù. Tra loro un uomo a torso nudo pende sotto una pensilina su cui è scritto in stampatello: Pavolini. Tanti anni dopo l'autore prova a capire chi sia stato veramente suo nonno, cosa lo abbia spinto a cavalcare con tanta ostinazione la sua tigre. Ricostruisce così una storia fatta di reticenze, conflitti e timori riguardo il rapporto tra lui, la sua famiglia e l'eredità di quel cognome. Un romanzo di memorie e passione che attraversa l'Italia di questi anni dove ancora la notte giovani mani scrivono sui muri la scritta "Pavolini eroe" e le sue frasi celebri sono slogan di nuovi estremismi.
4
di 5
Totale 3
5
1
4
1
3
1
2
0
1
0
  • User Icon

    Fabio Marchioni

    09/12/2010 21:42:54

    un libro che non si compra per l'intrigo della vicenda o per l'incalzare delle azioni che contiene. Una lettura da non perdere per il valore testimoniale, a metà strada fra il personale e lo storico, di Lorenzo Pavolini che in queste pagine ci racconta come, attaverso i libri e i documentari dell'epoca, abbia conosciuto suo nonno Alessandro, gerarca e ministro fascista. La storia di un nonno incontrato per la prima volta in una fotografia stampata su di un testo scolastico e poi avvicinato poco a poco, nel corso degli anni, fino a potersi sedere "accanto alla tigre". Scritto molto bene, contiene alcuni estratti originali del Pavolini Fascista e raffinato scrittore.

  • User Icon

    Luciano Stolfi

    06/10/2010 15:58:37

    Non mi è piaciuto molto questo libro. Di difficile lettura, con un linguaggio un poco ostico, racconta del rapporto intellettuale e familiare dello scrittore con il nonno Alessandro. A metà tra romanzo e saggio.

  • User Icon

    camilla

    16/06/2010 07:43:48

    Un romanzo storico che non fa mancare nulla alla letteratura e alla narrazione. Elegante e emozionante, algido e passionale questo bel libro di Lorenzo Pavolini è una vera rarità nel panorama attuale italiano. La storia degli anni del fascismo è narrata attraverso il pensiero e il dolore di famigliari di Alessandro Pavolini,ma soprattutto di intellettuali e personaggi dell'epoca il cui pensiero è ancora oggi vivo e influente nella cultura italiana. La visione storica è, quindi, originalissima e straordinariamente interessante. L'io narrante così misurato e , al tempo stesso, appassionato e commosso,esprime con grande efficacia valori umani universali al lettore, e con malinconica tenerezza, cerca parole per parlarne alla propria figlia adolescente . Un romanzo che si legge d'un fiato, con consapevole partecipazione. Spero che vinca il premio strega.

  • Lorenzo Pavolini Cover

    Redattore della rivista Nuovi Argomenti, ha pubblicato i romanzi Senza rivoluzione (Giunti 1997 – Premio Grinzane Cavour esordiente) ed Essere pronto (PeQuod, 2005). Alcuni suoi racconti sono apparsi su giornali, siti, riviste e antologie. Ha curato e tradotto diversi volumi tra cui: Italville – New Italian Writing (Exile Edition, 2005), antologia di giovani autori italiani tradotti in inglese, e l’edizione integrale de Le interviste impossibili (Donzelli, 2006), raccolta degli ottantadue testi dell’omonimo programma radiofonico, trasmesso su Radio Rai dal 1974 al 1975. Approfondisci
Note legali