Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Acqua di sole - Bianca Rita Cataldi - ebook

Acqua di sole

Bianca Rita Cataldi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,2 MB
Pagine della versione a stampa: 384 p.
  • EAN: 9788830511866
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 2,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

PUGLIA 1956. UNA FAMIGLIA DI PROFUMIERI E UNA DI COLTIVATORI DI FIORI. UNA BAMBINA E UN BAMBINO. UN INCONTRO CHE CAMBIERÀ TANTE VITE.
È l'ultimo giorno del 1955 e sulla campagna intorno a Bari cade leggera la neve, come non si vedeva da tempo. A casa Gentile c’è subbuglio: sta per nascere un bambino. Ma l'urlo della madre fa capire che qualcosa è andato storto. Per fortuna, dopo ore di paura, il Signore fa la grazia e finalmente si può festeggiare il lieto evento, e il nuovo anno. Anche perché lavorare è impossibile: fuori è tutto bianco, e gli uomini della famiglia non possono recarsi nei campi per occuparsi dei fiori che da generazioni danno da vivere ai Gentile. Gli stessi fiori che, sotto un'altra forma, danno da vivere anche ai Fiorenza, la più importante famiglia di profumieri di Bari. E infatti, appena la neve inizia a sciogliersi e campi e strade tornano agibili, dalla città parte Adriano Fiorenza, il primogenito di Claudio, il grande maestro profumiere, e va dai Gentile per ordinare fiori da cui saranno tratte le essenze. Quel giorno Adriano porta con sé sua figlia Teresa, che ha sei anni, e durante quella visita nasce un’amicizia speciale tra lei e il piccolo Michele Gentile, suo coetaneo. È un incontro importante anche per Maria, la zia di Michele, che non avendone di propri lo considera come un figlio. Capisce che il bambino, con la sua straordinaria intelligenza, non può restare in paese, e così, con l’aiuto di Adriano, Michele sarà iscritto alla stessa scuola privata di Teresa, in città. I primi giorni sono difficili, Michele si sente un pesce fuor d'acqua e oltretutto subisce le angherie classiste dei compagni, provenienti dalle migliori famiglie di Bari. Eppure, con tenacia e determinazione, riuscirà a farsi valere. E a scuola rinsalderà la sua amicizia con Teresa e conoscerà la cugina di lei, Vittoria, un poco più grande di loro, una ragazza dal carattere fiero e intraprendente.
Con Acqua di sole, Bianca Rita Cataldidà vita a una meravigliosa saga familiare, popolata di personaggi indimenticabili e affascinanti, e pervasa dalle atmosfere, dai colori, addirittura dagli odori, della Puglia degli anni Cinquanta e Sessanta.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,83
di 5
Totale 4
5
3
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Attilio669

    15/09/2020 19:58:15

    Un romanzo in cui l'autrice si rivela bravissima nel descrivere e tratteggiare personaggi vivi e palpitanti, riuscendo a cogliere il particolare in ognuno di loro attraverso le adeguate sfumature delle singole personalità. Un affresco molto delicato, poetico e al contempo potente che mette in particolare risalto il contrasto tra città e provincia nella Puglia della fine degli anni Cinquanta, quando queste demarcazioni erano molto più acuite ed esacerbate. In anni in cui l'immagine della donna era ancora purtroppo fortemente ridimensionata a un'indebita subalternità all'uomo "padre-padrone", emerge forte il ruolo delle figure femminili della famiglia Gentile che, per via del loro straordinario coraggio e della loro pura abnegazione, decidono di non sottostare e di non arrendersi a un destino endemicamente avverso. Un libro e una storia da leggere e da vivere, per merito di una scrittrice dalla penna dal tratto deciso e raffinato.

  • User Icon

    Eleonora

    04/08/2020 12:25:56

    Un libro magnifico. La scrittrice è giovanissima ma già sa come cogliere la variopinta umanità ed esplorare menti molto diverse tra loro: da quella di un anziano profumiere, a quella di un bambino curioso proveniente dalle campagne, a quella di una donna semplice che camminava scalza a quella di una ragazzina che si trova in bilico fra la fanciullezza e l'età adulta. Ho apprezzato come si cali anche in pensieri e riflessioni "retrograde" figlie del tempo in cui è ambientato il romanzo ma che riesca a far capire ai propri personaggi il ragionamento fallace che vi sta dietro. È un libro magnifico che porta con sé gli odori della sua terra e regala suggestioni visive e gustative. Non mi capacito di come non sia estremamente famoso. Spero che l'autrice pubbliche presto il seguito per continuare a seguire le storie di queste due famiglie infelici ma anche felici a modo loro, come si potrebbe dire attualizzando l'incipit di Anna Karienina citato nel libro stesso.

  • User Icon

    Laura

    06/06/2020 05:56:20

    Davvero delizioso. Scritto in modo magistrale, con un linguaggiopulito, moderno, senza compiacimenti. Minuziosa la descrizione dell'ambiente in cui si svolge la storia. Da consigliare vivamente.

  • User Icon

    pasquale

    14/05/2020 18:02:49

    un bel libro, lo rileggerei in estate

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Bianca Rita Cataldi Cover

    Bianca Rita Cataldi è nata nel 1992 a Bari, laureata in Filologia Moderna, diplomata al Conservatorio, sta svolgendo un dottorato a Dublino presso la School of Languages, Cultures and Linguistics. Lavora come editor e ghostwriter. È stata finalista al Premio Campiello Giovani 2009, è socia ordinaria dell’EWWA (European Writing Women Association) e del Movimento Internazionale Donne e Poesia. Ha pubblicato diversi romanzi: Il fiume scorre in te (2011), Waiting room (2013), Isolde non c'è più (2015) e I fiori non hanno paura del temporale (2018). Approfondisci
Note legali