Acqua storta - L. R. Carrino - copertina
Salvato in 5 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Acqua storta
32,01 €
;
LIBRO USATO
Dettagli Mostra info
Acqua storta Venditore: E-commerce Alliance + 5,00 € Spese di spedizione Solo una copia disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
32,01 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Libraccio
4,81 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
ibs
8,46 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,46 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
32,01 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Libraccio
4,81 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Acqua storta - L. R. Carrino - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Don Antonio è un boss della camorra napoletana. Ai figli ha insegnato i valori della Bibbia, perché la Bibbia "ci dice quello che dobbiamo fare, ci dice quali sono le cose giuste". E portare rispetto è una di queste. Suo figlio Giovanni i discorsi troppo complicati non li capisce, non è come il padre o come sua moglie Mariasole: la "famiglia" è l'unica realtà che conosce, e non si fa troppe domande. Un periodo al carcere minorile, un matrimonio combinato per mettere pace fra la sua gente e quella di Don Pietro Simonetti, gli affari di famiglia. Poi un giorno Giovanni incontra Salvatore. E in Salvatore si perde: attrazione inattesa, scombussolamento di viscere, fino a non poterne più fare a meno. Ma il loro amarsi è "una bestemmia sull'altare di Santa Chiara". Con il suo amore Giovanni manca di rispetto a sua moglie e soprattutto alla famiglia. E nel mondo di Don Antonio questo è il peccato più grande. Un peccato che si paga molto caro. E quindi precauzioni, sotterfugi e testimoni eliminati, che non bastano però ad arginare il fiume in piena. A Giovanni sembra che tutti conoscano il loro segreto. Bisogna mettere la cosa a tacere. A ogni costo. Prima che sia troppo tardi. Una storia che inizia a poche ore dall'epilogo, per ricostruire in una carrellata a ritroso gli eventi degli ultimi tre giorni. Una prosa fluida e inesorabile come il percorso di un proiettile.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2008
25 settembre 2007
123 p., Brossura
9788882371593

Valutazioni e recensioni

4,17/5
Recensioni: 4/5
(6)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(3)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
marco
Recensioni: 4/5

Da leggere tutto d'un fiato, non ti staccheresti più da quelle pagine. Una trama semplice resa inedita e non banale dallo stile brillante e soprattutto dal carattere dei personaggi.Particolarissima la figura di Mariasole: una presenza leggera, quasi impercettibile, ma potentissima. Breve, conciso, equilibrato, l'autore ha messo tutto al posto giusto.

Leggi di più Leggi di meno
Christian
Recensioni: 5/5

Bellissimo libro stile hard boiled americano, mi ricorda un pò Camilleri anche se questo romanzo è molto forte, lascia il segno a volte è molto cruento. L'ho dovuto leggere due volte, la seconda volta alla rovescio...assolutamente consigliato.

Leggi di più Leggi di meno
antonio
Recensioni: 4/5

......per gli amanti dell'hard boiled...bel libro...peccato per il finale...avrei voluto strappare l'ultima pagina...l'ultima pagina non c'entrava niente...non dovevi scriverla l'ultima pagina...era già perfetto così...senza l'ultima pagina...

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,17/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(3)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Voce della critica

È difficile oggi scrivere fiction ispirata al mondo claustrofobico della camorra senza integrare luoghi comuni vecchi e nuovi e con un occhio alla poesia. Ci riesce, invece, L.R. Carrino, quarantenne ingegnere informatico napoletano trapiantato a Roma, nel suo esordio narrativo Acqua storta per le edizioni Meridiano Zero, che continuano, dopo Longo, Petrella, Formisano e Mazzitelli, a essere un luogo privilegiato della letteratura da Napoli.
La storia all'inizio sembra quasi ricalcare un Ferrandino minore, ma quando si delinea con i suoi personaggi il boss Giovanni, figlio di Antonio "Acqua storta", che ha una storia omosessuale con Salvatore, un suo sottoposto che ha il compito di stipendiare la filiera criminale del vicolo, allora, soprattutto per merito di una lingua snella e profonda, il testo ti prende. Giovanni ha una moglie, Mariasole, e un figlio che ha il nome di suo padre, boss della vecchia guardia che vive in un bunker sotterraneo al di sotto del Villaggio Coppola. Il centro dei loro affari varia però da Napoli alla provincia: estorsioni, droga. La loro è una vita "sottoterra" dove non contano tanto gli occhi ma le orecchie: perché si sa già qual è la loro fine. In questo oscuro mondo di vermi con molti soldi, tanta droga e belle macchine, Giovanni trova l'amore di Salvatore, che gli fa capire il potere della luna su una scogliera e che il mare è morto, ammazzato dagli esseri umani. In questa vita di "reclusi fuori" tutto è permesso, secondo quel canone non scritto che sono i soldi il volano di tutto. Ma il padre di Giovanni, don Antonio, ha strane frequentazioni sul modello di Pietro Aglieri. Oltre alla Bibbia, ha però con sé nel suo covo anche una copia della Divina Commedia di Dante, sorta di breviario laico dove ha scorto la fine che fanno i Brunello Latini di turno.
E quando il segreto di Giovanni e Salvatore diverrà coram populo,allora l'istantanea e tragica repressione cammoristica figlia di una tragedia greca compirà il suo dovere. "Per una volta, una sola volta, abbiamo fatto finta di sapere che noi, la luce, ce la dobbiamo scordare. E invece di fuggire, abbiamo messo fuori la testa dal mucchietto di terra per vedere che colore tiene il vento, per vedere dove finisce il mare". Ma i due amanti contro natura lo sono anche contro quella congrega dove "l'onore è più forte della carne, è più forte del sangue". Vincenzo Aiello

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

L. R. Carrino

1968, Napoli

Scrittore italiano. Nato a Napoli nel 1968, vive a Roma. Laureato in Informatica, è specializzato in Problem Solving e Ingegneria del Software, ambito finanziario.Fra le sue opere ricordiamo i romanzi Acqua Storta (Meridiano Zero, 2008) e Pozzoromolo (Meridiano Zero 2009, selezionato nel 2011 per il Premio Strega), Esercizi sulla madre (Perdisa Pop 2012, selezionato nel 2013 per il Premio Strega), La buona legge di Maria Sole (E/O 2015) e Alcuni avranno il mio perdono (E/O 2017).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore