Categorie

Nina Berberova

Traduttore: B. Osimo
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: 127 p. , Brossura
  • EAN: 9788807818110
Usato su Libraccio.it € 3,24

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lina

    16/04/2013 16.22.38

    struggente (ma mai lezioso) il secondo racconto. forse il miglior libro della Berberova.

  • User Icon

    Antonella

    30/07/2012 09.50.43

    Due racconti sublimi. Il primo racconto, Alleviare la sorte, narra la vicenda di Alesa Astasev, un uomo che "allevia la vita e la morte" quindi la sorte, un uomo che, tuttavia, nella pratica, propone per alleviarla soltanto un'assicurazione. Alesa è enigmatico; è in grado di filosofeggiare quasi con lo scultore Engel', ma sembra così cinico e distaccato da non essere convinto neppure delle sue parole. A chi riesce ad alleviare la sorte Alesa? Certamente non a chi gli è vicino e lo ama: alle sue madri o alla donna che di lui è innamorata; donne che vivono di una triste sorte o destinate a morire di una morte ancora più disgraziata. Nel secondo racconto il vero protagonista è invece il Mantello Bucato: emblema del ricordo, della tradizione, ritrovato nel vecchio baule del nonno. Il Mantello Bucato sarà diviso in due parti, ciascuno di coloro che conserverà la sua e la porterà lontano si ricorderà della sua storia, delle sue origini e anche di colui che è in possesso dell'altra metà. Il Mantello Bucato è il ricordo di bimba di Sasa e l'uomo che gliene aveva narrata la storia resterà l'unico suo legame con le sue origini e con la sua tormentata infanzia.

Scrivi una recensione