Categorie

Roberto Emanuelli

Editore: Rizzoli
Anno edizione: 2017
Pagine: 308 p. , Brossura
  • EAN: 9788817093521

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Emanuelli è un autore cresciuto nel web, dove si è fatto largo grazie alla sua capacità di scrivere, prima di approdare ad una prima prova (“Davanti agli occhi” - Edizioni Efesto, 2016) che ha raccolto il consenso del pubblico e che gli ha permesso di essere pubblicato da Rizzoli nel suo nuovo romanzo: “E allora baciami”.

Chiariamo subito che non si tratta di una semplice storia d’amore. L’amore è certamente il cuore del racconto, il sentimento che muove i fili del destino dei protagonisti, ma attorno ad essa ruotano i sentimenti contrastanti di una giovane adolescente e di un padre silenzioso e forse ancora immaturo.

Sono Laura e Leonardo; la prima, carica di rabbia e giovane consumatrice di Internet, viaggia su rotaie distanti da quelle del padre, cerca spesso lo scontro, forse per la mancanza della madre, o più semplicemente per un contrasto generazionale che si fa sempre più forte. È certamente questa la parte più interessante del libro, ricca di riferimenti alla vita contemporanea, con citazioni di Mengoni e dei Thegiornalisti, con la trasposizione delle chat di Whatsapp, e dei post su Facebook. Emanuelli rappresenta perfettamente il mondo giovanile, immerso nelle mille distrazioni della tecnologia, sempre al sicuro nel silenzioso rumore delle proprie cuffiette, accecato davanti ad uno schermo sul quale si impara ad amare.

Leonardo, invece, dopo aver amato Angela e dopo averla persa, ha avuto molte donne, senza mai innamorarsi veramente di nessuna di esse.

Un romanzo da mangiarsi in un sol boccone: 300 pagine che volano in un lampo, grazie ad una scrittura fluida e ricca di discorsi diretti. Arricchisce il romanzo l’uso del linguaggio giovanile, mai fine a se stesso, ma funzionale allo svolgimento della trama.

Recensione di Eros Colombo.