Un altare per la madre - Ferdinando Camon - copertina
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Un altare per la madre
3,25 €
;
LIBRO USATO
Venditore: IL PAPIRO
3,25 €
disp. in 2 gg lavorativi disp. in 2 gg lavorativi (Solo una copia)
+ 7,00 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
IL PAPIRO
3,25 € + 7,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
IL PAPIRO
3,25 € + 7,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi
Un altare per la madre - Ferdinando Camon - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Premio Strega 1978. Il romanzo è la conclusione ideale di quello che Camon ha intitolato "il ciclo degli ultimi", in cui un mondo contadino immobile da sempre rivive nella sua miseria e nella sua grandezza. Da questa matrice terrestre l'autore approda ora, per trasfigurazione d'amore, mediazione di memoria e per virtù di poesia, a un sentimento dell'immortalità che trova il suo simbolo e segno nell'altare di rame costruito per la madre. È il padre che lo erige, ma è il figlio che ne registra la nascita, costruendo a sua volta un "altare di parole", il libro appunto, che consentirà alla madre di "smettere di morire".
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

3
2002
Tascabile
132 p., Brossura
9788811685494

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(5)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(3)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
Manuela di Trieste
Recensioni: 4/5

Commossa rievocazione di un mondo contadino che non esiste più, e di una donna semplice ed altruista.Interessante, anche se non è quello che mi aspettavo: immaginavo che l'altare cui si accenna nel titolo fosse un altare spirituale, fatto di ricordi e di parole...trattasi, invece, di un altare vero e proprio. Comunque, secondo me, il libro vale la pena di essere letto.

Leggi di più Leggi di meno
Renzo Montagnoli
Recensioni: 5/5

Come al solito 2048 caratteri sono troppo pochi per contenere la mia recensione e allora mi limiterò ai due periodi alla fine della stessa: Camon è capace di commuovere senza invitare alle lacrime, riuscendo a fare di una vicenda familiare un’opera corale, così che un altare per la madre finisce con il diventare l’ara in onore e in memoria di una civiltà scomparsa. Dopo la Vita eterna Camon ha scritto quindi un altro grande romanzo, per certi aspetti ancor più bello, perché è presente un ritmo, quasi un lungo adagio, di natura poetica, un’armonia che non viene mai meno, in una continuità invidiabile che coinvolge, rendendo i lettori partecipi, spettatori ignoti di fronte alle scene create dalle parole che si fanno immagini.

Leggi di più Leggi di meno
rainbow
Recensioni: 3/5

Un po’ sopravvalutata forse questa opera di Camon, dalla quale mi aspettavo francamente di più. Della sua produzione contadina io continuo a preferire Il quinto Stato, e questo romanzo cerdevo che addirtittura la superasse. Forse, se avesse insistito un po’ di più sull’aspetto della civiltà contadina a scapito, magari, di quello psicologico-familiare, avrebbe toccato vette ancor più elevate. Comunque si sente che è l’opera di un grande scrittore, uno dei grandi della nostra letteratura, un autore che dà sempre molto al lettore.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(3)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Ferdinando Camon

1935, Urbana

Ferdinando Camon è nato in provincia di Padova. In una dozzina di romanzi (tutti pubblicati con Garzanti) ha raccontato la morte della civiltà contadina (Il quinto stato, La vita eterna, Un altare per la madre – Premio Strega 1978), il terrorismo (Occidente, Storia di Sirio), la psicoanalisi (La malattia chiamata uomo, La donna dei fili), e lo scontro di civiltà, con l’arrivo degli extracomunitari (La Terra è di tutti). È tradotto in 22 paesi. Il suo ultimo romanzo è La cavallina, la ragazza e il diavolo (2004). Nel 2016 ha vinto il premio Campiello alla Carriera.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore