Alte uniformi e camicie da notte - Jorge Amado - copertina

Alte uniformi e camicie da notte

Jorge Amado

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Elena Grechi
Editore: Garzanti
Edizione: 2
Anno edizione: 1997
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25 settembre 1997
Pagine: 258 p., Brossura
  • EAN: 9788811668299
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 4,32

€ 8,00
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Chi è il colonnello Pereira? Siamo nel 1940, in un Brasile governato da una dittatura che intrattiene cordiali rapporti con la Germania nazista. Dopo la morte del grande poeta antifascista Antonio Bruno, all'Accademia è rimasto un seggio vacante. Il colonnello Pereira, personaggio di spicco della repressione antidemocratica (e "pessimo scrittore"), è il candidato del regime. A mettergli i bastoni tra le ruote intervengono due anziani letterati, due simpatici donchisciotte armati delle sole armi del candore e dell'astuzia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    streghetta

    23/06/2006 10:40:13

    ma che bel romanzo anche questo! con quanta tranquillità e comicità si svolge la guerra contro l'arroganza del potere militare filo nazista condotta da due anziani "immortali" per impedire l'ingresso di due alti esponenti militari nella famosissima e ambitissima Accademia letteraria brasiliana !con la sola arma della parola, della diplomazia, riescono a uccidere i candidati alla sostituzione del defunto poeta/amico Antonio Bruno assicurando così la libertà del pensiero in seno all'accademia. nel romanzo si intrecciano le storie amorose del poeta Bruno descritte con tutta la dolcezza e passionalità di cui è capace Amado; storie di amore profondo, libero, sensuale ... il mio consiglio è di leggerlo, è proprio divertente!

  • Jorge Amado Cover

    Scrittore brasiliano. L’impegno sociale e politico che ispira i primi romanzi ha il suo supporto in una vita di militante di sinistra che gli procurò più volte il carcere e l’esilio e infine l’elezione a deputato del partito comunista brasiliano. Nel 1946 ottenne il premio Stalin per la letteratura. Amado si affermò giovanissimo con Il paese del carnevale (O pais do carnaval, 1931), in cui già si delinea la sua fisionomia di narratore realista, incline a una sorta di populismo romantico, legato alla gente e ai problemi della sua terra bahiana; seguirono Cacao (Cacau, 1933), Sudore (Suor, 1934), Jubiabá (1935), Mar Morto (1936), Capitani della spiaggia (Capitaes da areia, 1937), Terre del finimondo (Terras do Sem-fim, 1943), la trilogia I... Approfondisci
Note legali