-15%
L' amante del bosco - Susan Vreeland - copertina

L' amante del bosco

Susan Vreeland

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Chiara Gabutti
Editore: Neri Pozza
Anno edizione: 2004
In commercio dal: 2 settembre 2004
Pagine: 462 p., Brossura
  • EAN: 9788873059752
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 14,45

€ 17,00
(-15%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

L' amante del bosco

Susan Vreeland

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' amante del bosco

Susan Vreeland

€ 17,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' amante del bosco

Susan Vreeland

€ 17,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

€ 9,18

€ 17,00

Punti Premium: 9

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vera e propria icona, prima di Georgia O'Keeffe e Frida Kahlo, dell'arte del secolo scorso, Emily Carr nacque in Canada, nella Columbia britannica. Appartenente al celebre Gruppo dei Sette, artisti canadesi che propugnavano un ritorno della pittura alla bellezza della natura, Emily, come Artemisia Gentileschi e come numerose altre donne protagoniste della storia dell'arte, condusse un'esistenza segnata dal drammatico conflitto con le ottuse convenzioni sociali e i pregiudizi dell'epoca. Lei, donna bianca della buona società vittoriana, amava vivere tra le tribù indiane della Colombia britannnica, e condividerne lo stile di vita "selvaggio". Il ritratto di una donna che cercava di catturare nell'arte il cuore selvaggio della vita.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

2,72
di 5
Totale 18
5
3
4
5
3
1
2
2
1
7
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Laura

    11/04/2014 17:57:37

    Davvero a malincuore devo dare un voto basso a questo libro, dopo che mi ero entusiasmata per la "passione di artemisia". Tutto dovrebbe ruotare intorno alle vicende della protagonista, pittrice in tempi difficili per una donna, alla disperata ricerca dell'emancipazione e del riconoscimento artistico. Ma l'arte, purtroppo, in questo libro, è solo uno sfondo sfuocato. Dopo l'ennesima descrizione dell'ennesimo totem dell'ennesimo popolo di nativi dal nome impronunciabile (bisogna limitarsi a fissarlo) la noia prende il sopravvento. La parte più succosa, quella del viaggio a Parigi a inizi Novecento, quando l'arte letteralmente esplode di vita (c'è Mogliani, Matisse, Picasso, Braque, i Fauve) in realtà e molto ma molto superficiale. Ci si limita a dire che loro sono lì al tavolino di fronte che discutono di cose straordinarie, mentre lei é persa nelle sue paranoie mentali che annoiano il lettore. Il personaggio più di carattere, enigmatico, vivace, palpitante di vita è senza dubbio il cane Billy. Il resto oscilla tra tragedie, una dietro l'altra, pippe mentali della protagonista, debole e noiosa, e saggio super documentato e super descrittivo sulla conversione cattolica-ma-anche-no dei Nativi.

  • User Icon

    Barbara

    24/04/2013 08:37:08

    Questo libro mi e' piaciuto molto, mi ha sorpreso perche' dal titolo avevo immaginato tutt'altro;) molto interessante e avvincente.

  • User Icon

    paolo

    18/09/2012 10:51:42

    Che tristezza: ho letto e apprezzato quasi tutto della Vreeland ma quest'ultimo l'ho abbandonato a pagina 97: stucchevole, un po' ipocrita ed anche noioso.

  • User Icon

    marco

    19/12/2011 09:31:39

    L'inizio del libro mi é sembrato un pò lento, ho avuto bisogno di qualche pagina per addentrarmi nella passione di Emily. Trovo che sia una bella storia, ben descritta. Bisogna avere la voglia di leggere qualcosa di diverso.

  • User Icon

    marcella cioppi

    14/07/2009 15:44:05

    In effetti lo stavo dicendo poco fa al mio direttore. Il libro è interesante nella prima parte, ion cui si sottolinea la lotta interiore e non di questa donna contro le convenzioni, la famiglia e la propria debolezza. La seconda parte è molto lenta e ripetitiva, perde il ritmo avvincente, infatti mi trovo davanti alle ultime 50 pagine da giornio sebnza riuscire a terminare la lettura Marcella Cioppi

  • User Icon

    annalisa

    03/07/2009 17:16:30

    così noioso che l'ho abbandonato: non mi succede quasi mai. Comunque continuo ad adorare la Vreeland che adoro per i suoi altri libri.

  • User Icon

    Dj GIO'

    21/06/2007 14:59:25

    Lasciato neanche a metà.....Che noia e che insopportabile questa Emily Carr - peraltro meravigliosa pittrice. Niente a che vedere con il grande e arioso ritratto di Artemisia.

  • User Icon

    Sonoinviaggio

    15/10/2006 19:39:31

    Molto intenso nella seconda parte, ben scritto, toccante, sentito, sofferto. Più bello della Passione di Artemisia perché più interiorizzato, più profondo nella descrizione dello spirito di una persona tormentata ma speciale. Da leggere.

  • User Icon

    simona 75

    02/10/2006 17:31:04

    Detesto stroncare i libri, ma questo ha decisamente stroncato me! Il personaggio di Emily Carr è piatto, connotato in modo superficiale, freddo e scostante. La vita dei nativi americani è meramente scenografica, gli indiani sono delle comparse che sembrano transitare casualmente nella sfera della protagonista. Dominano incontrastati al centro del libro i boschi, gli alberi ed i totem. 400 pagine che hanno come unico merito lo sdoganamento di un'artista finora sconosciuta al di fuori dei confini canadesi. Totalmente assente la magia che permea gli altri libri della Vreeland, peraltro tutti consigliatissimi.

  • User Icon

    clara lunardelli

    06/02/2006 10:21:24

    Il punteggio dato è per la seconda parte del libro, che è la più originale e avvincente. Si sente che l'artista è rosa dai dubbi, come accade a chi non vive con tracotanza la sua indole, ma forse ciò che non regge lo spessore della protagonista sono le altre figure (esclusa l'amica indigena) mentre è in giusta luce il difficile connubio fra culture diverse. Concordo con quanti hanno scritto che la storia poteva riassumersi in meno pagine, però alcune di queste restano memorabili, in particolare laddove si fa molto sentire la sensibilità e la nudità di Emily Carr.

  • User Icon

    Valeria

    21/10/2005 17:52:33

    concordo con Cristina, 400 pagine sono veramente troppe... poteva essere un libro molto interessante, ma l'accanimento dell'autrice l'ha distrutto, pagine e pagine di nulla in mezzo ad una bella storia

  • User Icon

    Saretta

    21/09/2005 17:03:56

    Assolutamente stupendo.. Io ho letto prima l'amante del bosco dellla passione di Artemisia..e credo che il primo abbia una magia indescrivibile..che non si riflette nel secondo!Questa autrice è veramente brava..e credo che non mi perderò anche il suo terzo libro!!

  • User Icon

    cristina

    27/06/2005 10:20:13

    c'è veramente da riflettere sulla complessità dell'atto creativo da parte di un essere umano di fronte alle creazioni della Vreeland: Artemisia, vera, viva, vitale, attuale e insieme profonda espressione dell'epoca sua, soffriva sofferenze anche nostre nel suo tempo, ben descritto, ambientato e documentato. Un raccontare corretto, una scrittura ben fatta, sentita, articolata. La ragazza in blu - al tempo suo viva, che poi continua a vivere nella sua icona ed in essa attraversa epoche non sue, scavalca vite non sue, altre esistenze a volte scabre, altre succose. Una scrittrice vera, la Vreeland, a dare spessore a tutto questo. Poi arriva Emily Carr, che si aggira nelle colonie della Columbia Britannica, tra Corvi, Orche, Orsi, Ontani...che sega! quattrocento pagine per raccontare una vicenda che ne riempiva si e no centoventi. La Carr sarà stata pure un personaggio coraggioso, ma questo romanzo non ci aiuta certo ad amarla.

  • User Icon

    Maristella

    11/03/2005 19:06:25

    La storia di una donna coraggiosa,che voleva a tutti costi catturare l'essenza e lo spirito delle cose e delle persone e riuscire a farlo rivivere nell'espressivita' della sua arte. Un lavoro di ricerca non solo esteriore,ma basato sull'interiorita' piu profonda. Lo sforzo di una vita,nel conservare l'identita' della propria terra per non perdere la parte vera di se stessi. Il rimo lento della scrittura non travolge il lettore ma alla fine,ed è questo l'importante,qualcosa rimane dentro di esso come un germoglio di nuovo pensiero degno di essere sviluppato in una presa di coscienza del respiro universale che prima o poi,sentiamo tutti alitare nella nostra anima. Una ricerca del colore che vogliamo dare anche alla nostra vita! E allora,quello che all'inizio poteva sembrarci un ritmo narrativo troppo lento mette in moto,senza che noi ce ne rendiamo conto,uno scorrere di sentimenti fluido e palpitante e che ci trascinera' oltre la fine della storia,fino alla realta' della vita vissuta e vivibile.

  • User Icon

    Sere

    15/02/2005 11:03:40

    E'il primo libro che leggo di questa autrice e sarà anche l'ultimo! Il ritmo è troppo lento e descrittivo e i pochissimi dialoghi rendono la lettura pesante e soprattutto noiosa. Le ultime forse 100 pagg. sono un po'più "interessanti", ma nel complesso il giudizio non può che essere negativo.

  • User Icon

    principessafelice

    21/01/2005 18:57:33

    Anche questa volta la Vreeland dedica il suo romanzo a una donna forte e coraggiosa, anticonformista e ribelle: Emily Carr. Quest’artista è quasi sconosciuta tra i non addetti ai lavori, ma ha segnato profondamente la pittura del secolo scorso. Ha incontrato numerose difficoltà nella sua vita, non solo dalla buona società di Victoria ma anche dalla sua stessa famiglia, per il particolare lavoro che si prefiggeva, il quale era contrario alle convezioni e alle idee del tempo. Amava profondamente la sua terra, il Canada, perciò sia prima ma ancora con più forza dopo un soggiorno di studio a Parigi, si dedicò alla riproduzione dell’arte nativa indiana e specialmente dei pali totemici da cui era affascinata. Questo intento ha avvicinato molto Emily alla società indiana, permettendogli anche di instaurare della amicizie forti all’interno di questi gruppi e di partecipare ad alcuni loro riti. Per tutto ciò, la vita di questa pittrice è affascinante, ricca di avvenimenti interessanti e di figure singolari che affascinano profondamente il lettore. La Vreeland, secondo me, anche questa volta è riuscita ad elaborare un romanzo interessante e coinvolgente. È ben riuscito, ma come ogni romanzo di questa mole (è molto più lungo de “La passione di Artemisia” e de “La ragazza in blu”), bisogna attendere un po’ prima che la storia faccia il suo effetto. Forse all’inizio fatica a “partire”, ma dopo si è trasportati indietro nel tempo, in questi boschi che hanno qualcosa di magico e sembra di vivere davvero le vicende narrate.

  • User Icon

    francesca

    12/12/2004 19:25:07

    niente da fare non mi ha coinvolto come la passione di artemisia,ben scritto ma noioso sono rimasta delusa...

  • User Icon

    e

    30/09/2004 15:24:29

    Non voglio dilungarmi troppo, perchè questo libro merita di essere letto e non raccontato: l'autrice, come ci ha già dimostrato nei precedenti suoi scritti, ha lo straordinario dono, attraverso le sue parole, di farci vedere e sentire l'amore e la sofferenza riscontrabile nei quandri di emily carr. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE.

Vedi tutte le 18 recensioni cliente
  • Susan Vreeland Cover

    Susan Vreeland è stata un'autrice che ha dedicato molti suoi romanzi storici all'arte e agli artisti.In Italia i suoi libri sono pubblicati da Neri Pozza.In particolare ricordiamo: La ragazza in blu (2003), La passione di Artemisia (2002), L’amante del bosco (2004), Ritratti d’artista (2005), La vita moderna (2007), Una ragazza da Tiffany (2010), La lista di Lisette (2014). Approfondisci
Note legali