Ambiente, territorio e beni culturali nella giurisprudenza costituzionale

Curatore: F. Lucarelli
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 27 aprile 2006
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: LVIII-438 p.
  • EAN: 9788849512007
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 70,00

Venduto e spedito da IBS

70 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Il cinquantenario della Corte costituzionale ha offerto la possibilità di esaminare le ricadute che le sentenze della Corte hanno avuto sulla legislazione nazionale riguardo a temi di recente e continua evoluzione, quali beni culturali, ambiente e territorio, anche alla luce della Riforma del Titolo V della Carta costituzionale. I saggi evidenziano lo spostamento dell'angolo visuale dal diritto soggettivo all'interesse pubblico fino agli interessi diffusi. Dal punto di vista sistematico gli istituti giuridici che sollecitano l'attenzione del civilista sono la persona, la famiglia, i beni e il diritto di proprietà, sia nella disciplina che nella tutela. In particolare, i lavori analizzano i beni culturali, la loro circolazione e i relativi vincoli; i beni paesaggistici o ambientali, nonché la relativa gestione e valorizzazione; l'ambiente e la sua tutela; il controllo del territorio dall'espropriazione per pubblica utilità alle alterazioni prodotte dal condono edilizio; l'inquinamento elettromagnetico e la tutela della persona; i rifiuti e la loro gestione; il telerilevamento; i parchi, la fauna e la loro salvaguardia.