Categorie

Giuseppe Culicchia

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2011
Pagine: 211 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804606635

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lina

    14/09/2015 11.34.52

    romanzo dai toni leggeri e scanzonati che inaspettatamente fa riflettere. belli gli improvvisi cambi di registro nella narrazione.

  • User Icon

    alex

    06/06/2011 11.12.05

    Le ossessioni del protagonista sembrano tanto assurde quanto verosimili, e proprio la verosimiglianza della storia rende questo romazo molto coinvolgente. L'autore ha secondo me un gran bel modo di scrivere, raffinato ed ironico allo stesso tempo.

  • User Icon

    Cristiana

    01/05/2011 11.10.47

    Un libro stupendo... Non riuscivo a smettere di leggerlo! Una storia attuale,la solitudine materiale e psicologica,ma soprattutto nascosta al mondo esterno. Che poi diventa un grido,terrore,angoscia,violenza.

  • User Icon

    mario

    13/04/2011 18.28.34

    come è cambiato Culicchia da quando scriveva "tutti giu per terra" o "ambarabà", una cosa è però rimasta sempre uguale, l'ossessione per la solitudine e l'isolamento delle persone, le quali in mezzo a mille sbattimenti rimangono sempre sole. grande fluidita di scrittura,anche se a volte la ripetizione ossessiva delle frasi è un po' noiosa.

  • User Icon

    luigi

    09/03/2011 23.14.41

    Culicchia è qui un chirurgo del veleno, un dottor morte intento a propinare un nichilismo senza sconti. Libro da incubo, difficile non ritrovarsi in queste ossessioni.

  • User Icon

    sara

    07/03/2011 17.34.19

    Culicchia è il mio scrittore preferito, ma questo libro lo trovo illeggibile,noioso e poco interessante. Una delusione pazzesca.

  • User Icon

    mauro

    28/02/2011 16.40.29

    incredibilmente d'attualita', si legge d'un fiato. Culicchia non delude mai.

  • User Icon

    alessandro locatelli

    27/02/2011 13.23.38

    Bellissimo. Il romanzo della solitudine dell'uomo contemporaneo.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione