Topone PDP Libri
Salvato in 78 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
American Gods
39,00 €
LIBRO USATO
Venditore: Libreria Fieschi
39,00 €
disp. immediata disp. immediata (Solo una copia)
+ 5,50 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Fieschi
39,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Fieschi
39,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi
American Gods - Neil Gaiman - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Dopo tre anni di prigione Shadow sta per tornare in libertà quando viene a sapere della morte misteriosa della moglie e del suo migliore amico. Sull'aereo che lo riporta a casa l'uomo riceve una proposta di lavoro da un tipo piuttosto enigmatico, Mister Wednesday: Shadow accetta, ma gli servirà ancora qualche tempo per scoprire chi sia in realtà il suo capo, chi siano i suoi compagni d'affari e chi i suoi concorrenti.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2003
Tascabile
523 p.
9788804520832

Valutazioni e recensioni

3,98/5
Recensioni: 4/5
(42)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(18)
4
(11)
3
(8)
2
(4)
1
(1)
rosa elena
Recensioni: 5/5

Romanzo difficilmente classificabile e decisamente fuori dagli schemi. Prosa poetica, 'outlandos' (per citare i Police) indimenticabili e un protagonista che, da laconico osservatore della realtà, finisce per acquisirne il senso profondo. In questo senso, si può scegliere di leggere questo libro come un romanzo epico, assaporando l'avventura, la riscossa del protagonista, le vicende fantastiche e fantasmagoriche e la lotta tra Titani che si inscena... Oppure si può leggerlo come il viaggio interiore di un uomo che, fino a un dato momento della sua vita, ha vissuto nel modo sbagliato ed ora può, finalmente, vivere - un percorso iniziatico, un 'giudizio universale' che si svolge tutto nell'anima di Shadow e che lo trasforma, alla fine, in un uomo nuovo. Questo romanzo è la chiara manifestazione di quanto può essere luminosa un'idea autentica, un'autentica ispirazione. Il modo come Neil Gaiman ha 'calato' il pantheon degli antichi dei nel mondo moderno è divertente, dissacrante, geniale - ed anche profondamente coerente con la mitologia, per il che emerge tutta la preparazione e lo studio che stanno dietro questo capolavoro. Quando si finisce di leggere, si ha la sensazione che di Shadow si sentirà molto la mancanza.

Leggi di più Leggi di meno
Francesco
Recensioni: 4/5

Vi sono dei nel mondo, dei antichi quanto il mondo stesso, che accompagnano gli uomini nel loro andare, attraverso terre e mari. Ma molti uomini, giunti in una nuova terra chiamata America, si dimenticano di essi oppure li sostituiscono con nuovi dei. Gli dei antichi si ritrovano soli, sconosciuti ai molti, in una terra che non è la loro, ad adattarsi in un nuovo mondo che ne ha di propri, di nuovi, di agguerriti, di folli, di stupidi. E si adattano, e si trasformano, e costituiscono una nuova esistenza nell'eternità dei loro giorni. Il protagonista di questa fantastica storia li conoscerà, li accompagnerà in un lungo viaggio lungo l'America, sarà loro amico e fedele compagno. Ed alla fine? Alla fine si troverà diverso, mutato nella mente e nel cuore e con una nuova forza e un nuovo credo: "Credo in cose reali e in altre che non lo sono e credo in altre cose che nessuno sa se sono reali o no. Credo in Babbo Natale e nel coniglietto di Pasqua? Guarda credo che gli uomini siano esseri perfettibili, che il sapere sia infinito, che il mondo sia nelle mani di un cartello bancario segreto e che gli alieni vengano a trovarci regolarmente, alieni bravi e tutti rugosi che assomigliano ai lemuri e alieni cattivi che mutilano il bestiame e vogliono rubarci l'acqua e le donne. Credo che il futuro sia preoccupante e che un giorno la Donna-Bufalo-Bianco tornerà a prenderci tutti a calci nel sedere. Credo che gli uomini siano soltanto dei bambini troppo cresciuti con gravi problemi di comunicazione e che il declino del sesso in America coincida con la chiusura dei drive in. Credo che gli uomini politici siano dei disonesti senza principi e credo che siano comunque preferibili all'alternativa. Credo che il sapone antibatterico stia distruggendo la nostra capacità di resistenza alla sporcizia e alle malattie e che quindi un giorno verremo tutti annientati da un banale raffreddore come i marziani nella guerra dei mondi."

Leggi di più Leggi di meno
Materlab
Recensioni: 4/5

Gaiman è un maestro nel raccontare questo genere di storie, e lo sapevamo; un romanzo a tinte dark che rivisita in modo originale l'eterna lotta tra il bene e il male tipica dello high fantasy; qui però le sfumature sono più complesse: da una parte il protagonista si trova suo malgrado a perorare la causa di Odino e degli dei che lottano per non scomparire; dall'altro i demoni del progresso che si battono per la conquista del futuro. Trama scorrevole, toni cupi, belle invenzioni e particolare cura nelle descrizioni, dove ogni cosa non è mai come sembra. Un ottimo libro, decisamente superiore al suo "quasi" seguito, "I ragazzi di Anansi".

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,98/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(18)
4
(11)
3
(8)
2
(4)
1
(1)

Voce della critica

Vi sono molti aspetti, in questo nuovo romanzo di Neil Gaiman, che possono sconcertare chi si aspetta un trattamento più convenzionale della materia, ma sono proprio questi che rendono il libro più interessante e originale di quello che sarebbe stato altrimenti. American Gods è essenzialmente un gothic novel ambizioso e dalla premesse altisonanti. Non riesce mai a onorarle del tutto, ma nonostante questo, o forse grazie a questo, si fa apprezzare più di prodotti maggiormente in riga con il genere.

Un uomo che ha poco passato, pochi pensieri e apparentemente nessuna psicologia, e che infatti non ha altro nome se non Shadow, "ombra", è appena uscito di prigione dove ha scontato tre anni a causa di una rapina alla quale sua moglie l'aveva convinto a partecipare. Appena tornato libero scopre che la moglie, che aveva una relazione con il suo migliore amico, in un incidente di macchina è morta con lui. Non gli resta nessun motivo per stare al mondo, ed è proprio allora che incontra Mr. Wednesday, un anziano bevitore, truffatore e seduttore di ragazzine che gli propone di lavorare per lui come guardia del corpo. "La tempesta è vicina", dicono Wednesday e i suoi strani amici, tutti bizzarri emigrati dall'Europa, e Wednesday ha bisogno di qualcuno di cui potersi fidare. E la tempesta, nientemeno, è quella tra i vecchi e i nuovi dei. Perché Wednesday in realtà è Odino, il Wotan di Wagner, emigrato in America come tutti gli altri dei celtici, nordici, slavi e mediterranei. Dimenticati nei loro vecchi mondi, gli antichi dei restano immortali, ma se non vengono nutriti dall'adorazione dei fedeli e da costanti sacrifici perdono potere e si riducono all'ombra di se stessi ("ombra", come si è detto, è anche il nome del protagonista). È così che hanno preso la via dell'America, dove sopravvivono facendo i mestieri più umili, così come hanno fatto per generazioni i popoli che un tempo li adoravano.

La tempesta che si avvicina è quella che i nuovi dei vogliono scatenare contro i vecchi per toglierli di mezzo una volta per tutte. Televisione, carte di credito, mass media, Internet. Sono questi i nuovi dei, forniti di elicotteri neri senza insegne e di treni piombati dove torturano i loro prigionieri, nella migliore tradizione della paranoia americana come ci è stata insegnata dai telefilm di X Files. Visti da vicino, i nuovi dei sono gradevoli: belli, biondi, ben vestiti, sembrano tutti usciti da un pubblicità televisiva o da una puntata di Cheers, ed è un peccato che Gaiman non abbia approfondito più di tanto la contrapposizione tra i due gruppi. Il suo interesse va tutto ai vecchi dei, che per la sua immaginazione sono ben più interessanti.

Il romanzo prende corpo con grande lentezza e in una successione di episodi e divagazioni che sfidano continuamente le premesse del gothic e dell'horror. Poca violenza, poco sangue, poco il compiacimento per il disgustoso. Un lungo vagare, invece, di Shadow, Wednesday e dei loro occasionali compagni, per il Midwest americano più squallido e dimenticato, tra il Wisconsin, l'Illinois e il South Dakota alla ricerca di giostre di paese, agenzie di pompe funebri, motel diroccati, riserve indiane impoverite e lindi paesini che nascondono infami segreti. È in questi luoghi che Wednesday deve reclutare gli antichi dei e convincerli a partecipare alla battaglia finale. Avverrà in un luogo turistico della Georgia, ma "dietro le quinte del reale", senza che abitanti e turisti abbiano il minimo sospetto che mentre loro stanno guardando il panorama dalla Lookout Mountain qualcuno si sta battendo per il possesso dell'anima dell'America, e anche della loro.

Attraverso una prova iniziatica che ricorda quella del mito di Gilgamesh, Shadow scoprirà infine la verità sul suo passato, e capirà di avere in mano le chiavi della guerra. Non diremo di più, se non che American Gods, che non si ferma davanti a nessuna assurdità e che tralascia tranquillamente di spiegare quello che sarebbe troppo difficile spiegare, è una lettura intrigante proprio per la sua strana torpidità, per il suo lento vagare attraverso le aspettative di un genere che vengono sempre intelligentemente deluse.

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Neil Gaiman

1960, Portsmouth

Nato in Inghilterra, vive negli Stati Uniti. Scrittore, fumettista, giornalista e sceneggiatore televisivo e radiofonico è legato al mondo del rock.È autore di graphic novel come quelli della serie The Sandman. Tra i romanzi pubblicati si ricorda American Gods, Stardust, Il figlio del cimitero e la raccolta di racconti Trigger Warning.La sua opere più celebre è Coraline (edita in Italia da Mondadori nel 2003) da cui il film d'animazione del 2009 diretto da Henry Selick (il regista di Nightmare Before Christmas) e realizzato in stop-motion.Ha ricevuto numerosi premi letterari, tra i quali ricordiamo: Premio Bram Stoker al romanzo 2001 con American Gods, Premio Hugo per il miglior romanzo 2002 con American Gods, Premio Nebula e Premio Hugo per il miglior romanzo breve...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore