Categorie

Pierre Choderlos de Laclos

Traduttore: F. Palazzi
Editore: Mondadori
Collana: Oscar classici
Edizione: 9
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
Pagine: 510 p.
  • EAN: 9788804492887

Legati da un rapporto morboso uno sfrenato libertino e un vizioso marchese uniscono le forze per condurre alla perdizione due giovani donne. Il mondo cinico della nobiltà francese del '700 nell'unico romanzo di Laclos (1741-1803), generale di Napoleone.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    vale

    29/10/2014 19.45.51

    Assolutamente imperdibile.

  • User Icon

    Brulla

    11/02/2008 22.43.30

    Bello bello bello!! L' ho adorato, non tanto per il tema trattato, quanto per lo stile letterario davvero fantastico! Dopo questo libro non sono più riuscita a leggere con piacere libri dallo stile più asciutto e semplice, cerco sempre quella raffinatezza del linguaggio e quell'incanto che le parole di Laclos sanno creare.. E poi che dire dell'analisi dell'animo umano che fa l'autore? Trovo che sia di un'intuizione che spaventa.. Il suo indagare nei meccanismi delle emozioni umane può realmente insegnare qualcosa. Ho, poi, molto apprezzato le delicatezza con cui scrive di un tema tanto controverso.. niente a che vedere con la volgarità (o schiettezza, se preferite) del marchese de Sade: quì tutto è pura poesia! La fine? A me ha colpito molto, degno finale per un'opera del genere; tuttavia la drammaticità della conclusione si riduce a poche pagine, rispetto alla totalità dell'opera: questo fa si che si possa riflettere, ma senza rovinare il godimento del resto della narrazione, che nel complesso è allegra e divertente. Dunque non una drammaticità che si diffonde lentamente, angosciando il lettore (come con Sade), ma solo una breve morale finale, che non guasta affatto! ..Mi piacerebbe se aveste da consigliarmi dei libri della stessa perfezione stilistica, e, non mi dispiacerebbe, dello stesso periodo storico. (che adoro!) Buona lettura! ^___^

  • User Icon

    ale bedica

    28/06/2005 13.57.41

    Choderlos de Laclos quando scrive Le Amicizie Pericolose ha quarantanni:i venti precedenti li ha trascorsi da ufficiale di carriera cercando di progettare un proiettile di grande potenza esplosiva.Sarà invece dalla canna della sua penna che uscirà la più deflagrante bomba contro la società decadente del XIII secolo.Choderlos,con calcoli,manovre,assalti ed espugnazioni,ci avvince dalla prima pagina all'ultima,grazie alla tecnica epistolare dove tutti i personaggi sono gli stessi autori delle lettere che così si autonarrano;in questo modo un fatto è raccontato da più soggetti che lo avranno progettato o subito.L'intelligenza e l'abilità di Laclos riescono a fare mutare i caratteri da demoniaci a gelosi,da virtuosi a sentimentali,da sciocchi a maturi.La donna e l'emancipazione femminile sono le protagoniste del romanzo.M.me Mérteuil è la femmina fatale:una reincarnazione di Kali,Medusa,Circe.Presuntuosa,scaltra,capricciosa,cinica,sicura di piegare a sè uomini,donne e situazioni.E'una creatura umana,viva e vera che il male ha trascinato nell'estrema abbiezione,ma in cui non è giunto a spegnere nè la coscienza della propria eccellenza,nè l'esigenza della salvaguardia di certe forme,nè la capacità di soffrire e quindi neppure,alla fine,di riscattarsi.Coprotagonista e luogotenente della Mérteuil è il Visconte di Valmont,perfetto tipo del seduttore e del corruttore,discendente di Don Giovanni di Molière,in cui si materializza l'irresistibile opzione dell'uomo per il male.E'innegabile che noi si parteggi per questa coppia infernale:siamo attratti dalla loro ingegnosità e preveggenza.Il finale tragico con morte,vaiolo ed esilio,perde ogni sapore di artificio letterario,per assumere il significato di una giusta sentenza.Sembra la conclusione della vita del generale napoleonico Laclos,che morì a Taranto per una ferita infetta e fu seppellito senza conforti religiosi (per sua volontà)nel Forte che prese il suo nome,ma le sue ceneri vennero disperse al vento dieci anni dopo dai vendicativi Borboni.Amicizie pericolose?

  • User Icon

    giulia

    02/10/2004 00.20.29

    STREPITOSO

  • User Icon

    giulia

    14/02/2004 05.05.58

    Fantastico,Leggetelo!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione