L' amore e il potere. Da Rachele a Veronica, un secolo di storia italiana - Bruno Vespa - copertina

L' amore e il potere. Da Rachele a Veronica, un secolo di storia italiana

Bruno Vespa

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2007
Pagine: 433 p., Rilegato
  • EAN: 9788804572688

€ 5,10

€ 6,00
(-15%)

Venduto e spedito da Biblioteca di Babele

Solo una copia disponibile

+ 4,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 6,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ci sono frasi tenere, ma ci sono anche incomprensioni, tensioni, matrimoni finiti male, divorzi, annullamenti della Sacra Rota, amanti che hanno avuto un ruolo decisivo nella vita privata e anche nella vita pubblica degli uomini che hanno guidato l'Italia nell'ultimo secolo. Questo libro di Bruno Vespa è assai diverso da tutti gli altri: non racconta i retroscena della politica (che pure non mancano), ma i retroscena dell'anima. Con una serie di vicende finora mai rivelate, o dissepolte da un lungo oblio. Quanti sanno che Mussolini era forse bigamo? Che Francesco Cossiga ha ottenuto, dopo sette anni di istruttoria, l'annullamento del suo matrimonio? Veronica Berlusconi parla dopo la famosa lettera alla "Repubblica" in cui chiedeva "pubbliche scuse" al marito. Daniela Fini svela il suo stato d'animo dopo la recentissima separazione. Azzurra Caltagirone traccia un ritratto di Pier Ferdinando Casini, appena sposato. Linda D'Alema rompe il silenzio solo per dirsi innamorata di Massimo. Ci sono, poi, i drammatici "amori comunisti", da Gramsci a Togliatti a Longo, le garbate contestazioni politiche di Letizia Berlinguer, le soddisfazioni e le amarezze di Adele Natta, Aureliana Occhetto, Anna Fassino. La vita idilliaca di Francesca De Gasperi e i drammi della famiglia Moro. Un secolo di storia d'Italia attraverso l'amore. Un ritratto inedito del potere, scritto da Bruno Vespa in presa diretta.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 6
5
0
4
3
3
1
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    br1

    04/05/2009 18:59:03

    Libro a tratti interessante ed a tratti un pò noioso, forse legato a stereotipi troppo ossequiosi.Si fa comunque leggere anche se non coinvolge particolarmente.Nel complesso...senza infamia ma di sicuro anche senza lode...

  • User Icon

    costanza

    11/12/2008 12:30:39

    a me è piaciuto questo libro, certo Vespa ne ha fatti di migliori, pero' si legge bene ed è anche divertente.

  • User Icon

    paolo

    16/01/2008 11:45:48

    Interessante il contenuto , ma Vespa ha scritto libri migliori ....ottima invece l'organizzazione pubblicitaria ! Bah

  • User Icon

    lena

    06/01/2008 15:27:08

    Bel libro interessante lo consiglio ciao.

  • User Icon

    Dott.rita bellacosa

    25/12/2007 14:30:36

    Sono rita bellacosa.bruno vespa continua,con questo libro,ad occuparsi,e con mal celato ossequio,sempre e comunque dei potenti.non consiglio.

  • User Icon

    Giuliano Del Bello

    24/12/2007 18:07:08

    Strano che nessuno abbia ancora inviato recensioni sul libro " L'amore e il potere ". L'ho letto con gran interesse perché Vespa, come nel suo stile, è in effetti un gran affabulatore e riesce a "raccontare" in modo scorrevole e avvincente. Una sola piccola cosa vorrei dire, al contrario dei molti incondizionati elogi che su ogni canale televisivo ci vengono quotidianamente elargiti: a differenza di altri suoi precedenti libri, che ho sempre letto con piacere, in questo ho notato come la lingua italiana sia stata un po' maltrattata , nel senso che ho avuto la sensazione che il libro sia stato scritto in modo un po' affrettato, con la conseguenza che alcune frasi zoppicano un pochino, come avviene quando si usa un linguagio parlato e non scritto e di conseguenza si va, come dire,un po' " a braccio" senza mettere molta cura nell'uso della lingua italiana. Se il Dr. Vespa avrà l'occasione di leggere qeste poche righe, non se l'abbia a male, gradirei un cenno di riscontro. Giuliano

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Bruno Vespa Cover

    Bruno Vespa ha cominciato a sedici anni il mestiere di giornalista e a diciotto le collaborazioni con la Rai. Laureatosi in giurisprudenza, nel 1968 si è classificato al primo posto in un concorso nazionale per radiotelecronisti ed è stato assegnato al telegiornale. Dal 1990 al 1993 ha diretto il Tg1. Dal 1996 la sua trasmissione «Porta a porta» è il programma di politica, attualità e costume più seguito. Tra i premi più prestigiosi, ha vinto il Bancarella (2004), per due volte il SaintVincent per la televisione (1979 e 2000) e nel 2011 quello alla carriera; nello stesso anno ha vinto l'Estense per il giornalismo. Per Mondadori ha pubblicato: Telecamera con vista (1993), Il cambio (1994), Il duello (1995), La svolta (1996), La sfida... Approfondisci
Note legali