Traduttore: G. Oneto
Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 29 gennaio 2014
Pagine: 236 p., Brossura
  • EAN: 9788845928611
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Lasciatosi alle spalle San Francisco insieme a quel che gli era necessario lasciare "cioè tutto", Alex Fox approda a La Plata, la soleggiata capitale del minuscolo stato di Andorra, dove spera di poter cominciare una nuova vita. E la scelta sembra quanto mai azzeccata: "chiunque viva in Andorra viene considerato suo cittadino" recita la costituzione, e in effetti sono in molti a mostrarsi subito ansiosi di conquistare le simpatie del nuovo arrivato. Come Mrs Reinhardt, anziana ospite dell'unico albergo in città, che chiede ad Alex di leggere per lei; o Sophonsobia, mattona della potente famiglia Quay, che certo non sarebbe contraria a una liaison tra lui e l'amabile figlia Jean; o i coniugi Dent, che ben presto lo mettono a parte dei lati meno limpidi del loro matrimonio. Man mano che approfondisce le sue nuove conoscenze, sempre più coinvolto nella vita sotterranea di Andorra, Alex si renderà conto di non essere il solo a fuggire dal proprio passato, fino a scoprire "le stanze grigie e senza finestre dietro al favoloso scenario". E quando due cadaveri emergeranno dalle acque del porto di La Plata con chiari segni di morte violenta, lui sarà fra i principali indiziati: la tragedia, è fatale, non può essere trascesa, né cancellata o dimenticata.

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ampa

    22/09/2018 06:38:05

    La storia è poco interessante la la scrittura ha un suo stile.

  • User Icon

    Alessandra

    07/05/2016 21:10:23

    Lo stile è un po' compassato, ma la trama intrigante e l'atmosfera unica: il finale è forse un po' prevedibile, ma nel complesso il libro si fa divorare con piacere, tornerò sicuramente a leggere quest'autore.

  • User Icon

    Antonella

    22/08/2015 10:01:42

    Cameron non delude mai. Adoro la sua scrittura e i suoi personaggi. Le sue storie esplorano sempre generi diversi e in questo è davvero unico. L'ambientazione ad Andorra è tanto suggestiva quanto indimenticabile.

  • User Icon

    Guido

    18/05/2015 18:46:36

    Il libro non mi è dispiaciuto, anche se in effetti è a metà tra un thriller ed una guida turistica (di una località di fantasia, giacché la vera Andorra si trova notoriamente in montagna). Però Cameron è davvero bravo come sempre a descrivere ambienti, situazioni e personaggi.

  • User Icon

    nini 11

    19/03/2015 21:42:47

    L'ho trovata una lettura appassionante e sono stata affascinata dall'ambientazione un po' orwelliana della cittadina immaginaria. Cameron scrive in una maniera molto scorrevole. Ma il finale mi ha lasciato l'amaro in bocca: troppe le cose rimaste in sospeso e che perdono dunque la loro ragione d'essere e vanificano una lettura altrimenti piacevole. Tengo a precisare comunque che questo romanzo è stato scritto nel 1997, quindici anni prima di Coral Glynn.

  • User Icon

    Raffaella

    28/07/2014 23:22:18

    Un noir carino e scorrevole.. Magnifica la descrizione della suite sulla torretta dell'hotel che sembra essere fuori dal mondo e suggestive e pittoresche le decrizioni dei paesaggi , si distingue un po' dagli altri romanzi di Cameron ma non mi e' dispiaciuto anzi , l'ho letto in 2 giorni.

  • User Icon

    fedem

    14/05/2014 12:13:53

    Di sicuro non il miglior Cameron!

  • User Icon

    Giuliano Zocca

    11/05/2014 07:39:21

    molto ad di sotto dei precedenti. Perchè poi chiamare con il nome reale un luogo di fantasia? Vien da pensare che lo scrittore abbia fatta un bel miscuglio tra Andorra e Gibilterra. Comunque la senzazione di dire "ma di cosa sta scrivendo?" ti accompagna per tutto il romanzo.

  • User Icon

    massimo r.

    06/05/2014 12:21:38

    Cameron scrive benissimo e sa creare atmosfere intriganti, e questo fa perdonare plot e personaggi a volte poco plausibili e al limite del melodramma. Qui il protagonista e io narrante diventa progressivamente più negativo, al punto da far intuire ben presto lo sbocco narrativo. Grande scrittore, comunque.

  • User Icon

    ilaria

    01/05/2014 10:56:26

    non do un voto piu' basso solo perché trovo la scrittura e le atmosfere create da Cameron affascinanti ,un po'ridondanti ma piacevoli: Coral Grym mi era piaciuto molto Andorra e' stato deludente e il finale non poi cosi' sorprendente se non proprio le ultime righe del libro,l'ultimo capoverso che spiega la scelta stilistica della copertina.

  • User Icon

    paola

    05/04/2014 21:19:37

    Molto noioso e confusionario, non scorre

  • User Icon

    M.P.

    17/02/2014 21:46:29

    Surreale, a tratti grottesco, a tratti noioso. Personaggi ambigui per cui è difficile trovare empatia. Eppure Cameron si fa leggere, con quel misto di curiosità che ti porta a chiederti " dove mai mi vorrà portare? " e allo stesso tempo ti sembra che alla fine non ti porterà da nessuna parte. Ma in questo caso la sorpresa finale c'è.

  • User Icon

    pa'

    08/02/2014 20:40:16

    piatto, lontano anni luce dalle sfumature e le ambivalenze di CORAL GLYNN.

  • User Icon

    lina

    08/02/2014 01:59:11

    In questo,come in altri romanzi di Cameron, si prova spesso durante la lettura un senso di straniamento e ci si chiede se si tratta davvero di un buon libro o soltanto di un bluff. Qui il dubbio resta fino alla fine, e soltanto le ultime righe dell'ultima pagina varranno il prezzo del volume.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione