Anfiteatro Live

Supporto: CD Audio
Numero dischi: 2
Etichetta: Capitol
Data di pubblicazione: 1 aprile 2013
  • EAN: 0094633763326
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 10,20

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello
Disco 1
  • 1 Canzone per un'amica
  • 2 Una canzone
  • 3 Odysseus
  • 4 Cristoforo Colombo
  • 5 Farewell
  • 6 Scirocco
  • 7 La ziatta
  • 8 Autogrill
  • 9 Certo non sai
Disco 2
  • 1 Shomer Ma Mi-Llailah?
  • 2 Il vecchio e il bambino
  • 3 Cirano
  • 4 Auschwitz
  • 5 Canzone per il Che
  • 6 Piazza Alimonda
  • 7 Dio è morto
  • 8 La locomotiva
Mostra tutti i brani

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alberto

    15/05/2008 21:13:22

    Dev'essere un'altra leggenda metropolitana. Dire che il pubblico cagliaritano la sera dello spettacolo da cui poi è stato registrato "Anfiteatro live" non sia stato caloroso non è vero. Chi c'era sa bene che per Guccini è stato un autentico trionfo. Poi, certo, si può discutere sulla scaletta e francamente quasi tutto "Ritratti" è sembrato davvero troppo, ma anche quì c'è la giustificazione: era un disco appena uscito e dunque doveva promuoverlo. E' vero anche che altre esibizioni di Guccini a Cagliari sono state sicuramente migliori, come quella del 1985 (con il bis di Presley "Blue suede shoes") o quella dell'anno scorso, dove ha cantato tra lo stupore generale "Guarda che luna". Se c'è un appunto da fare a Guccini è che forse era troppo contratto, forse aveva paura di sbagliare, anche perchè a differenza di altri suoi lives il lavoro è nato da un solo concerto, anzichè da più spettacoli, senza la possibilità, dunque, di poter scegliere i brani cantati meglio. In ogni caso a mio parere resta un buon lavoro.

  • User Icon

    Giovanni Uda

    31/10/2007 17:47:06

    Non capisco proprio perchè vi accanite contro questo disco. Chi lo fa non conosce Guccini e non lo rispetta. Io non ero presente il giorno in cui si è registrato questo disco, ma c'ero quest'anno il 28 settembre del 2007. sempre all'anfiteatro. Ha cambiato la scaletta durante il concerto, ha inserito canzoni quasi popolari, tipo: guarda che luna. Un uomo che non avesse nel cuore il pubblico di Cagliari non avrebbe osato uscire così tanto dagli schemi. Chi dice che il pubblico di cagliari non è stato caloroso è perchè non c'era. Durante la Locomotiva, che Guccio ha cantato a luci accese, come in maniera popolare, amichevole, sentita, il pubblico ha cantato a squarcia gola, con la voce spezzata dalla commozione, e un pugno inesorabilmente alzato, quasi a voler avvicinarsi a lui, e unirsi alla sua voce in modo da formare un'unica grande voce, che rimbombasse in tutta cagliari e si alzasse in cielo per cominciare il suo viaggio che non sarebbe mai finito. Tutto questo per dire che chi ama Guccini non può analizzare i suoi dischi, o i suoi concerti, o le sue esibizioni, e performance, ma può solo viverle, intensamente.

  • User Icon

    Luca

    25/05/2007 16:30:23

    Non capisco perchè continuiate a citare sue canzoni... Fra quel che dice e quel che fa c'è differenza. Eppure, quel che dice è poesia, e fa sognare. Io non c'ero a Cagliari quel giorno, e non c'ero a nessun concerto, ma ho il dvd Anfiteatro live, ho Fra la via emilia e il west e ho Quasi come Dumas. Il meglio è Fra la via emilia e il west, non c'è che dire, un vero concerto con le sue migliori canzoni, anche se manca dio è morto. Ma comunque, sono daccordo con chi dice che nGuccini quel giorno non era in forma. Cirano l'ho ascoltata a forza, cantata in modo orribile rispetto alla versione originale. ma è un live, e queste cose accadono, e posso capire un uomo che è dal 1971 che canta Canzone per un'amica, il vecchio e il bambino, dio è morto e altre. Il pubblico non era caloroso? Ricordo quando è esploso alle parole "ho visto" di dio è morto, e come alzavabno il pugno chiuso sulle note della Locomotiva. Il mio voto è 4, perchè le canzoni di guccini non si discutono, ma ne ha messe troppe di Ritratti. E un'ultima cosa...Commerciale? Perchè commerciale? Per me, e per molti altri che non c'erano, crediate che sia una cosa da niente poter vedere, non sentire ma vedere, un concerto di guccini? Uno dei tanti, sì...Ma guccini dal vivo per chi non lo può vedere, in dvd è sempre una grande emozione.

  • User Icon

    elle

    13/03/2007 00:43:24

    sconcertante. Auschwitz inizia così: "Adasc ceralanè"; in "Cirano" si dimentica le parole e le sbaglia. Perchè, Guccio?

  • User Icon

    annalisa

    28/12/2006 22:46:18

    E Cencio? Neanche stavolta.Non ti credo più Guccì!!!

  • User Icon

    roberta

    06/09/2006 17:22:29

    credo che quest'album sia probabilmente diverso da tutti gli altri ma comunque efficace. Lui non perde mai il suo inconfondibile stile. La sua visione del mondo e il suo modo di raccontarlo arriva al cuore e lo fa vibrare... come sempre, impeccabilmente!

  • User Icon

    PAscola

    26/07/2006 20:06:15

    Guccio sei il migliore sempre e sempre e sempre!!! anche se la scaletta nn è delle migliori nn importa! e poi shomer ma millaillah è fantastica! è stata azzeccatissima, se solo i cagliaritani avessero avuto un po piu di calore...

  • User Icon

    Matteo

    17/07/2006 18:52:46

    STUPENDO COME SEMPRE!!!!!!!!!!!!!!!POI C'è PIAZZA ALIMONDA IN ONORE DI CARLO....W GUCCINI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!CARLO VIVE!!!!!!!!!!!

  • User Icon

    juliet

    24/03/2006 22:51:14

    un grande! nulla da aggiungere

  • User Icon

    rossana

    29/12/2005 15:42:42

    meraviglioso..stupendo...una raccolta degno dell'intramontabile Guccio...e io a uno dei suoi concerti dove sono state registrate queste canzoni c'ero...chissà magari ci sono anche io che canto insieme a lui...continua Francesco...sei sempre il migliore..l'unico..vero maestro...

  • User Icon

    Giuliano

    19/12/2005 11:48:41

    IO NON CAPISCO LA GENTE...CHE DA' A QUESTO DISCO UN VOTO NON POSITIVO, ADDUCENDO IL MOTIVO DELLA SEMPLICE E VILE COMMERCIALITA'; EPPURE DICONO DI ESSERE AMMIRATORI SFEGATATI DI FRANCESCO...PROPRIO PER RISPETTO (ED AFFETTO) NEI SUOI CONFRONTI POTEVATE METTERE UN VOTO POSITIVO, PERCHE' COME TUTTI ORMAI SAPPIAMO, VENDERE O NO NON PASSA FRA I SUOI RISCHI...CHE COLPA NE HA LUI DELL'INGORDIGIA DELLA CASA DISCOGRAFICA? PER IL RESTO LUI E' IN GAMBISSIMA COME SEMPRE, NON DELUDE MAI; INOLTRE NEI SUOI ULTIMI TOUR HA SEMPRE CANTATO IN PIEDI E CAMMINANDO, IN BARBA A CERTE VOCI SULLA SUA SALUTE NON OTTIMA.

  • User Icon

    Alba79

    15/12/2005 08:46:21

    Io l'ho trovato fantastico, come sempre.

  • User Icon

    alessandro

    04/12/2005 22:42:44

    Non capisco questa stroncatura senza mezzi termini di "Anfiteatro live": Guccini non era in forma, sarebbe stato preferibile scegliere altre esibizioni, il pubblico cagliaritano non era caldo e viandare. Ora si può dire tutto e ogni opinione è rispettabilissima, però vorrei dire la mia. Ero presente al concerto e non mi è sembrato che Guccini non fosse in vena, come invece è capitato altre volte (ad esempio nell'83 e nell'89). Non ha fatto il bis, ma a Cagliari lo ricordo solo una volta (festival dell'Unità '85, quando aveva fatto il solito pezzo di Presley). Sulle altre esibizioni come quella di Genova non saprei cosa dire, perchè ovviamente non c'ero. Altre due cose: si può discutere sulla scaletta e francamente tutto "Ritratti" è stato un po' pesante per un live (con annesso dvd), ma in realtà non è una novità per Guccini, visto che in "Quasi come Dumas" aveva raccolto brani di "Folk beat" e "Due anni dopo". Forse sarebbe stato meglio una scaletta a più ampio respiro (tipo "Fra la via Emilia e il west"). Infine, dire che il pubblico di Cagliari è stato poco caloroso mi è sembrata una grande forzatura. Non vorrei che l'ottima acustica dell'anfiteatro romano di Cagliari (dove restano memorabili alcune stagioni liriche) avesse tratto in inganno. Per Guccini a Cagliari è stato un autentico trionfo. E chi c'era lo sa bene.

  • User Icon

    Ufo Diapolon

    27/11/2005 13:19:13

    Sono un fan sfegatato di Guccini e, proprio per rispetto a lui e a ciò che ha scritto, stronco senza mezzi termini questo disco. Pura e semplice opera commerciale, fatta per arricchire il conto in banca della casa discografica.

  • User Icon

    Giuliano Lenni

    04/11/2005 09:31:37

    Come sempre un lavoro eccelso per il più grande di tutti i cantautori impegnati del nostro panorama musicale.

  • User Icon

    Jack

    02/11/2005 13:48:11

    Va bene...va bene così GUC! ...sapete a lui cosa gli frega di assumersi la bega di star per noi a cantare... ...grande.

  • User Icon

    virginia

    29/10/2005 14:37:41

    adoro guccini, lo ritengo un rivoluzionario non-violento e uomo di cultura elevatissima..Spero che questo cd non sia solo a scopo commerciale, avrei preferito una scaletta un po' meno "classica" (ci sono sempre le stesse canzoni..). ma Guccini è un grande,non puo' deludermi mai.

  • User Icon

    Maurizio

    28/10/2005 10:02:18

    Qualunque cosa ne pensiate Guccini resta sempre il migliore. Ero a quel concerto a cantare con lui e devo dire che è stata un'esperienza stupenda! Commerciale o no, avrei forse preferito qualche vecchio successo in più ma è lui il maestro... e son stato contento comunque! Forse nel dvd non c'è la scena in cui si arrabbia con la telecamera che lo riprende... questo mi fa pensare a quanto possa essere commerciale mentre fa' i suoi concerti...

  • User Icon

    Brunoppe

    20/10/2005 12:17:46

    Premetto che il voto alto è per l'affetto nei confronti di Francesco e delle sue splendide poesie cantate. Non ho visto il dvd ma ho ascoltato i cd. Mi sembra che il pubblico non abbia partecipato col calore dei concerti classici di Guccini e qualche interpretazione lasciava un pò a desiderare come la canzone dedicata a Genova e Carlo Giuliani. Sarebbe stato interessante che Fantini e la sua squadra optassero per il concerto di Genova dove Francesco era al massimo e la canzone su Genova ha creato una grande commozione e una partecipazione ricca di entusiasmo. Ultima cosa: il costo dei cd e del dvd mi sembra eccessivo. La EMI dovrebbe calmierare i prezzi del grande cantautore e il suo staff dovrebbe intervenire. Grazie

  • User Icon

    Ciccio

    19/10/2005 13:46:20

    Ottima scaletta, fantastici testi, straordinaria esecuzione, ma ho paura che questo disco abbia solo un fine puramente commerciale, e ciò mi dispiacerebbe enormemente perché, per colpa d'altri, vada come vada, a volte si vergogna di fare il suo mestiere, ma non cadere nelle trappole delle case discografiche.

Vedi tutte le 27 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione