Anima

Wajdi Mouawad

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: A. Conti
Editore: Fazi
Collana: Le strade
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 26 febbraio 2015
Pagine: 505 p., Brossura
  • EAN: 9788876256110

17° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa straniera - Gialli - Narrativa gialla

Salvato in 368 liste dei desideri

€ 13,88

€ 18,50
(-25%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Anima

Wajdi Mouawad

€ 18,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Anima

Wajdi Mouawad

€ 18,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 18,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Una donna assassinata in una casa vuota, distesa in una pozza di sangue nel buio del salotto. Unico testimone, il gatto. È questa la scena agghiacciante che Wahhch Debch si trova davanti una sera, tornando dal lavoro. Quella casa è la sua, quella donna è sua moglie. Accecato dal dolore, assetato di vendetta ma soprattutto in cerca di risposte, l'uomo parte alla caccia del killer. Nel disperato tentativo di trovare una spiegazione al male, sprofonda nelle viscere di un mondo a sé stante, che vive appena sotto la pelle del mondo civile, abbandonato a mafie e traffici di ogni sorta, governato da leggi proprie. È un'esplorazione della natura umana nei suoi lati più oscuri, quella compiuta da Wahhch, un viaggio che lo porterà dalle gelide riserve indigene del Quebec, dove le più orribili bassezze si mescolano alla bellezza della cosmologia indiana, fino al Libano, dov'è sepolto il suo tragico segreto, un episodio brutale dell'infanzia che gli ha cambiato per sempre la vita. Sconvolgente odissea contemporanea, "Anima" è al tempo stesso un'ardita provocazione letteraria: capitolo dopo capitolo, il filo della narrazione è ripreso da una successione di mali, a partire dal gatto che racconta la scena iniziale. In un atipico bestiario, cani, gatti, topi, serpenti e insetti d'ogni genere si fanno testimoni dell'intera vicenda, immergendo il lettore nella loro percezione della realtà. La desolante verità che si delinea è una sola: "il cielo non ha visto niente di più bestiale dell'uomo".
3,93
di 5
Totale 30
5
15
4
7
3
2
2
3
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Francesca

    13/08/2019 12:27:51

    Il mio parere su questo libro è controverso. A tratti interessante. Bello il tema della violenza e del male nell uomo a confronto con gli animali. Bello il fatto che la storia è raccontata dagli animali che assistono alle crudeltà dell uomo . Ma cmq non l ho apprezzato. Troppo caotico , troppo mistico. Non mi ha convinta.

  • User Icon

    Anna

    23/03/2019 11:11:21

    Un libro interessante ma che personalmente non sono riuscita ad apprezzare appieno. Un po' troppo caotico per i miei gusti.

  • User Icon

    Simona

    10/02/2019 11:53:52

    Un libro crudo, violento, che descrive gli aspetti più negativi dell'animo umano. E' una lettura devastante, che lascia con l'amaro in bocca, ma lo consiglio comunque. La scrittura è molto scorrevole; interessante l'idea di utilizzare come narratori tutti gli animali che si trovano vicini al protagonista, per un motivo o per l'altro, durante il suo viaggio.

  • User Icon

    Cristiana

    15/01/2019 20:25:25

    Quanta violenza in questo romanzo... troppa violenza per i miei gusti. L'umanità è descritta in tutti i suoi aspetti più negativi, cupi, depravati. Per questo non mi sento di dare un giudizio pienamente positivo ad un testo che per stile e scrittura meriterebbe di essere promosso a pieni voti

  • User Icon

    Silvia

    22/09/2018 17:06:42

    Vado controcorrente: questo libro non l'ho capito. Le mie motivazioni: in primis la trama, che a circa metà lettura viene trasformata completamente e, oltre al filone narrativo principale, vede aggiungersene almeno altri due. Una serie di eventi tragici e quasi unici convergono tutti insieme nel protagonista, rendendo il tutto irreale. Altro elemento che contribuisce alla non verosimiglianza della storia è lo stile di scrittura dell'autore, che inserisce metafore, simboli, frasi e scene mistiche, oniriche, in tutto il libro. Il fatto è che io non ne ho colto il senso o la bellezza. Sicuramente un mio limite. Elemento positivo:la narrazione dal punto di vista degli animali. Alcune pagine sono davvero bellissime, ma, per me, non basta.

  • User Icon

    Sognatrice

    21/09/2018 19:28:26

    Quando ti ritrovi con in mano un capolavoro lo capisci dalle prime pagine. Questa è stata la mia prima impressione percorrendo la vicenda di Wahhch Debch, un uomo messo alla dura prova dopo l'omicidio della moglie, pronto a battersi per ritrovare il colpevole rischiando anche la vita. Tutta la storia viene raccontata dal punto di vista degli animali presenti durante le scene in cui l'autore ci conduce costruendo tramite questa narrazione qualcosa di unico. Noi saremo gli occhi che vedono Wahhch, saremo gli istinti e i pensieri di una serie di animali, portandoci non solo a guardare le vicende in modo diverso ma anche ad assistere a certi comportamenti degli animali stessi. Una storia che coinvolge nonostante certe scene crude, l'atmosfera cupa, la rabbia che si sente, la follia della cattiveria. Un libro che ti cambia come lettore e che per me ha segnato un punto di svolta.

  • User Icon

    Giovanni

    20/09/2018 13:13:05

    L'umano è un corridoio stretto, bisogna andarci dentro per sperare di conoscerlo. Bisogna avanzare nel buio, sentire gli odori di tutti gli animali morti, udire gli urli, i pianti e lo stridore di denti. Bisogna camminare, affondare le zampe in una melma di sangue e risalire lungo un filo d'oro abbandonato li dell'umano stesso, quando non era altro che infanzia e non aveva nessun tetto sulla testa a impedire il volo dei suoi pensieri. Animale fra gli animali, non conosceva ancora la sofferenza.

  • User Icon

    a97

    19/09/2018 09:13:44

    Libro affascinante e molto interessante. Spesso e volentieri l'autore utilizza un linguaggio molto crudo ma riesce perfettamente a trasmettere le diverse sensazioni e farti immergere completamente nel romanzo. Ottima anche la scelta dei diversi narratori. Libro assolutamente consigliato.

  • User Icon

    Antonio

    17/09/2018 22:18:35

    Una donna assassinata e solo un gatto come testimone. Wahhch, il marito della vittima, parte alla ricerca del suo killer. Nel disperato tentativo di trovare una risposta al male, si sprofonda nelle viscere di un mondo oscuro, crudele, abbandonato da ogni genere di civiltà. La morte della donna, infatti, è solo l'impulso, l'innesco che fa scattare un'esplorazione dell'animo umano nei suoi lati più oscuri, crudi, feroci. Anima è un libro corale, innanzitutto perché raccontato da una moltitudine di narratori: cani, gatti, serpenti, topi, insetti, che si fanno testimoni dell'intera vicenda, facendo immergere il lettore nella loro percezione della realtà. Ma soprattutto perché il libro parte come un thriller e si trasforma in una introspezione psicologica, per arrivare ad un'unica verità: "il cielo non ha visto niente di più bestiale dell'uomo".

  • User Icon

    Martina

    17/09/2018 19:38:39

    La tecnica narrativa adottata da Mauwoud è semplicemente unica, rende impossibile staccarsi dalle pagine, si tratta infatti di una storia narrata da animali, che dal loro punto di vista riusciranno a interpretare anche odori e vibrazioni del corpo per narrare i fatti. La trama è molto particolare: intreccia la vicenda personale di un uomo che vede la propria moglie morirgli tra le braccia e che partirà attraversando terre sconfinate in cerca di giustizia e verità, con avvenimenti storici realmente accaduti (e cioè la guerra in Libano). Alcune scene sono forse esageratamente crude, ma credo che l’autore abbia voluto essere così cruento per rendere memoria alle ingiustizie che i popoli in guerra sono costretti a subire, soprattutto perché tutti dimentichiamo conflitti anche recenti senza troppe remore.

  • User Icon

    Vittoria C.

    17/09/2018 16:41:33

    Un'idea originale resa bene. Il libro, di per sé appassionante, riesce a descrivere la vicenda del protagonista parlando anche e soprattutto di un argomento ben più ampio ed importante. I personaggi sono ben caratterizzati, compresi i vari animali-narratori, che hanno una propria indipendenza e degli elementi distintivi. La scrittura è semplice, gli avvenimenti crudi, a volte al limite del bestiale. Un libro che desideravo da tanto, e che non mi ha delusa. Molto consigliato, se si ha uno stomaco forte!

  • User Icon

    GiorgiaT

    19/02/2018 17:27:55

    Mi dispiace dissentire con la maggior parte di coloro che hanno recensito questo romanzo ma a me non è piaciuto. Le parti cruente sono piuttosto gratuite e l'espediente degli animali narratori poteva essere interessante ma ha invece ottenuto l'effetto negativo di non farmi empatizzare col lettore...alcune cose poi proprio senza senso...un esempio:il cane che definisce il telefono un oggetto con sopra scritti dei numeri (e come fa a sape' er cane che so'i numeri?? Er telefono nun sai che è ma i numeri si??)...avevo aspettative alte ma sono state deluse alla grande.

  • User Icon

    Antonio Schimera

    22/01/2018 05:25:17

    Letto un pò di mesi fa di Anima mi rimangono le atmosfere tetre e i canti corali della natura che,negli avvenimenti e nei tratti crudi dei personaggi,restituisce le sfumature più selvagge dell'essere umano. Non c'è spazio per il bene: anche la giustizia si colora di nero. L'uomo come cannibale della propria anima e del mondo che lo circonda. Consigliato vivamente.

  • Anima è senza dubbio uno dei libri più intensi e sconvolgenti che io abbia mia letto. Dietro una trama quasi banale, si nasconde un incubo senza fine, un torpore di cui non riuscirete a liberarvi facilmente, anche una volta conclusa l’ultima pagina. Un uomo torna una sera a casa e trova la moglie morta riversa sul pavimento. È questo il punto di partenza di un viaggio che lo porterà alla ricerca del suo assassino, il cui racconto verrà affidato alla voce degli animali che il nostro protagonista incontrerà durante il suo cammino. Comincerete un viaggio infinito insieme a lui. I suoi passi diventeranno i vostri passi. Il suo dolore diventerà il vostro dolore. Allo stesso modo il vento scivolerà sotto i vostri vestiti, ingannerà le difese della cute, come una carezza crudele vi attraverserà i muscoli e ferirà le ossa. La vostra anima se ne resterà lì, quieta, intorpidita da un dolore che si potrebbe credere non gli appartenga, ma in verità è anche suo, lo può facilmente condividere perché appartiene a quella stessa specie crudele e spietata, che sa solo prendere e distruggere. Ogni pagina avrà l’odore acre della cenere, il sapore salato delle lacrime e la realtà apparirà ai vostri occhi come una creatura nuda, fragilissima, priva di qualsiasi protezione e voi potrete sentirne la vergogna, il dolore e farli vostri. Mouawad usa uno stile diretto, privo di filtri. Mani avide e impazienti di un bambino che strappa via la carta per esporre il suo contenuto. Nulla viene risparmiato, nascosto o taciuto. Una lettura davvero intensa e forte, sicuramente non per tutti, che vi darà quasi la sensazione di non essere più la stessa persona che ha sfogliato le pagine di quel libro la prima volta.

  • User Icon

    Martina

    13/10/2017 12:45:46

    Ho comprato questo libro perché mi sembrava qualcosa di leggero da leggere subito per smettere di pensare un po’...e invece mi ha dato molto su cui riflettere! Le descrizioni minuziose dei modi di vivere degli animali narratori, della guerra che ha segnato così tanto il nostro protagonista e la storia in sé mi hanno toccata profondamente, tanto che ho già iniziato a consigliare il libro a più persone possibili! Credo proprio che sia uno di quei libri che non si possono perdere nella vita.

  • User Icon

    Giorgio

    23/08/2017 13:24:20

    Una lettura disturbante, un insieme di repulsione e fascino. Una riflessione sul senso della vita, di ogni vita, umana e animale. Sul destino che ci accomuna, dell'anima che condividiamo con gli esseri viventi. Se sopravviviamo lo faremo assieme altrimenti il destino sarà segnato per tutti. Un dolore che pervade ogni pagina ma che si stempera ogni volta in tracce di condivisione e compassione. Capisco chi rifiuta una lettura del genere. E' un'opera che non fa sconti, una lettura impegnativa che prevede una lotta tra lettore e autore.

  • User Icon

    LETIZIA

    19/12/2016 11:21:39

    un libro unico , crudo, reale.. una discesa nell'anima umana e nella sua bestialità piu' bestia delle bestie che lo raccontano..un libro di legami, istinti.. di storie e di storia.. non lo si dimentica . arriva a toccare tutte le corde ..dell'anima, appunto...

  • User Icon

    Giuseppe

    04/10/2016 08:45:37

    Traduzione pedestre. La prosa di Mouawad perde qualunque musicalità. Chi può lo legga in francese.

  • User Icon

    Giuseppe

    05/07/2016 08:56:01

    E' un bellissimo libro. Commovente, raffinato, lucido, irrazionale, dolcissimo, violento. Un romanzo che veramente non ha la pretesa di istruire nessuno, come l'iraconda Valentiva vorrebbe far credere. La Valentina... Li avesse letti davvero i Salmi! Cosa sa del sacro?

  • User Icon

    Valentina

    04/06/2016 11:52:40

    Do 1 di voto perché non posso dare 0. Un libro di una banalità, di una presunzione velleitaria, di una forzatura che non ho quasi mai letto fino ad ora. Decantato come non so quale bomba ad orologeria del panorama letterario contemporaneo, ne esce come una porcheria grande quanto una casa. Noioso fino all'inverosimile e presuntuoso dalla prima all'ultima pagina. Fortunatamente ci ha risparmiato un linguaggio barocco altrimenti l'avrei chiuso a pagina 2. Ignoro quanto prendano in moneta sonante quelli che scrivono le recensioni e le classifiche (l'orrore degli orrori. Non so davvero come si possa spacciare come capolavoro una simile immondizia. E a dire che l'Autore l'ha tenuta in decantazione per anni prima di pubblicarla: ecco, se magari se la fosse anche riletta in tutto questo tempo non ci saremmo offesi. Si ha l'impressione che avesse in mente, come lettore, lo studente di prima media da impressionare o il chierichetto e la comare - che al massimo hanno letto le pagine dei salmi - da illuminare sulle brutture della vita. Un insulto all'intelligenza del lettore.

Vedi tutte le 30 recensioni cliente
  • Wajdi Mouawad Cover

    Nato in Libano nel 1968, si è trasferito prima a Parigi e poi a Montréal a causa della guerra scoppiata nel paese natio. Artista poliedrico, Mouawad è al contempo scrittore, drammaturgo, regista e attore. In Francia e nel Québec è considerato uno degli autori di teatro contemporanei più importanti degli ultimi anni. Lo spettacolo Incendies (Edito in Italia da Titivillus, 2009) è stato riadattato a film, ottenendo la candidatura all’Oscar come miglior film straniero nel 2010. Il volto ritrovato è il suo esordio letterario. Nel 2015 Fazi Editore ha pubblicato il romanzo Anima. Approfondisci
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali