Another Time

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Bill Evans
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Resonance
Data di pubblicazione: 31 luglio 2017
  • EAN: 0096802280405
“Another Time: The Hilversum Concert” è un rarissimo inedito del leggendario trio di Bill Evans, con Eddie Gomez al basso e Jack DeJohnette alla batteria. Li troviamo dal vivo agli studi dell’unione radiofonica olandese NRU, il 22 giugno del 1968. Si tratta della terza registrazione nota di questa formazione, che si è esibita in trio solo per sei mesi nel 1968, ed è stata trasmessa in origine all’interno del programma Jazz in Actie. Gli audiofili potranno godere della migliore qualità sonora finora ritrovabile in un live di Bill Evans, ottenuta grazie alle apparecchiature più all’avanguardia dell’epoca e preservata intatta fino a oggi. Un anno dopo la scoperta di “Some Other Time: The Lost Session from the Black Forest”, Resonance riporta alla luce un altro piccolo tesoro nascosto del leggendario pianista, uscito prima in LP in edizione limitata (ormai fuori catalogo) solo per il Record Store Day e ora disponibile in CD.
Disco 1
1
You're Gonna Hear from Me
2
Very Early
3
Who Can I Turn To?
4
Alfie
5
Embraceable You
6
Emily
7
Nardis
8
Turn Out the Stars
9
Five
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giampiero Piscitello

    17/10/2017 11:15:25

    La Resonance Records continua nella sua meritevole opera di (ri)scoperta di tesori jazz. Questa è la volta di un concerto di Bill Evans tenuto, in compagnia di Eddie Gomez e Jack Dejohnette, ad Hilversum, Olanda nel 1968. La Qualità sonora è eccellente, l'interplay tra i protagonisti unico. Il pianismo lirico di Bill Evans tocca il cuore di chi ascolta. Disco consigliatissimo.

  • Bill Evans Cover

    Pianista statunitense di jazz. Messosi in luce, con le sue improvvisazioni liriche ma ritmicamente dinamiche, nel complesso di Miles Davis (1958), costituì in seguito propri trii (noto soprattutto il primo, con Scott LaFaro e Paul Motian), affermandosi come una delle più influenti personalità del jazz contemporaneo. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali