Antropologia strutturale

Claude Lévi-Strauss

Traduttore: P. Caruso
Editore: Il Saggiatore
Collana: Saggi. Tascabili
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
In commercio dal: 26 febbraio 2009
Pagine: 447 p., Brossura
  • EAN: 9788856501063
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Nel più importante testo dell'etnologia moderna, Claude Lévi-Strauss parte dalla teoria del linguista Roman Jakobson e ne formula una possibile applicazione alle culture. Anche tra gli uomini esistono costanti universali, individuabili nel carattere sistematico delle differenze tra i singoli. L'antropologo diventa colui che ricerca la struttura, il sistema di regole inconsce che condizionano il comportamento umano. A partire da questa teoria, ogni società viene considerata come insieme di persone che comunicano mediante linguaggi verbali e non verbali. L'antropologia strutturale si propone come ricerca rigorosa del senso degli insiemi - sistemi di parentela, rituali, miti - e i suoi principi, al di là dello specifico campo di indagine, hanno rinnovato profondamente la riflessione contemporanea.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile