Apothéoses de Lully & Corelli et autres Sonades

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: François Couperin
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Harmonia Mundi
Data di pubblicazione: 28 luglio 2014
  • EAN: 3149020219324
La Superbe (Sonade en trio), Concert instrumental sur le titre d'Apothéose (à la memoire de Lully); Le Parnasse, ou l'Apothéose de Corelli; La Sultane (Sonade en quatuor)
Un progetto discografico con il quale la violinista Amandine Beyer, fondatrice dell’ensemble “Gli Incogniti”, firma la sua prima collaborazione con Harmonia Mundi. Con le due Apoteosi, alla memoria di Lully e di Corelli, Couperin afferma la volontà di promuovere un incontro fra lo stile francese e lo stile italiano (un dibattito che continuerà nella “Querelle de Bouffons”), ma da un punto di vista molto francese: né gli italiani, né i tedeschi infatti scrissero Apothéoses, una forma che, come il Tombeau, si identifica come tipicamente francese. Con una certa retorica e in un quadro ricco di spunti teatrali, Couperin si ispira allo stile dei suoi due maestri con una personale verve, senza imitarne ciecamente la scrittura e senza cadere in panegirici troppo parafrasati. Amandine Bayer sottolinea come la lettura della partitura del suo ensemble non sia solo una ricostruzione teorica, ma una ricreazione vivente, secondo un’interpretazione inevitabilmente contemporanea.

  • François Couperin Cover

    Compositore, organista e clavicembalista francese.La vita. Fu iniziato agli studi musicali dal padre Charles ii , fratello di Louis. Assunta nel 1685 la carica di organista a Saint-Gervais, ormai per tradizione assegnata alla famiglia, vi aggiunse nel 1693 quella di organista nella cappella reale di Luigi xiv, vincendo un concorso presieduto dallo stesso sovrano. Entrato così nella corte e consolidata la sua posizione sociale, divenne in seguito il maestro di composizione e di cembalo del duca di Borgogna, nipote del re. Aveva intanto pubblicato due messe per organo, Pièces d'orgue (1690); nel 1713 uscì il suo primo libro di musiche per clavicembalo, Pièces de clavecin, il capolavoro che si concluderà nel 1730 col quarto libro. Fra il 1714 e il 1715 si tenne a Versailles una serie di concerti... Approfondisci
Note legali