Un argonauta contromano. Da Milano a Senigallia pedalando sulle vie d'acqua. Diario di un viaggio in slow economy - Marina Senesi - copertina

Un argonauta contromano. Da Milano a Senigallia pedalando sulle vie d'acqua. Diario di un viaggio in slow economy

Marina Senesi

0 recensioni
Scrivi una recensione
Editore: Il Sole 24 Ore
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 12 febbraio 2010
Pagine: VII-138 p., Brossura
  • EAN: 9788863451146
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 15,20

€ 16,00
(-5%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Mi preparo per più di due mesi e il giorno 11 maggio 2009 dall'ultima darsena del Naviglio di Milano salpo alla volta di Senigallia. Via: Naviglio Pavese, Ticino, Po, Po di Goro, Mare Adriatico. 400 km di fiume e 160 di mare, in 28 giorni di viaggio. In fondo non faccio altro che andare in tendenza, secondo i più moderni dettami: locai, slow lite, reinvenzione, flessibilità, sostenibilità ambientale. In una parola sola: pedalò! E intanto provo a raccontare il Po come l'ho visto..." Perché Milano-Senigallia? Perché a Senigallia viene organizzato il CateRaduno: una kermesse annuale imperdibile per migliaia di ascoltatori della trasmissione cult "Caterpillar" di RaiRadio2. È prassi che un conduttore di Radio2 parta da Milano per raggiungere il CateRaduno con un mezzo inusuale, ecologico, spettacolare: a piedi, in bicicletta, in risciò... Nel 2009 tocca a Marina Senesi che decide di andare in pedalò attraverso il Po, i suoi affluenti e l'Adriatico. Per le vie d'acqua insomma. Prendere un pedalò sul Naviglio Ticinese a Milano e farsi un viaggetto, anzi un lungo viaggio senza andare troppo lontano, navigando lentamente sul Po, e senza sporcare, come ai tempi di Leonardo. Ma come non averci pensato prima?
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali