Arie da concerto - CD Audio di Johann Christian Bach,Wolfgang Amadeus Mozart,Hjördis Thébault,Hiroko Kouda

Arie da concerto

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Brilliant Classics
Data di pubblicazione: 18 febbraio 2011
  • EAN: 5028421941165
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 9,50

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Registrato nel 2008 con strumenti d'epoca
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Johann Christian Bach Cover

    Compositore tedesco. Figlio minore di Johann Sebastian B., fu educato a Berlino, dopo la morte del padre, dal fratellastro Carl Philipp Emanuel. Nel 1754 venne in Italia e cominciò a comporre musica sacra, ottenendo il posto di organista del duomo di Milano nel 1760. A Milano rappresentò la sua prima opera, Artaserse (1761). Invitato a Londra nel 1762, vi ebbe l'incarico di musicista di camera della regina Charlotte e divenne un operista di successo. Organizzò, con C.F. Abel, una serie di concerti pubblici. Scrisse anche due opere per Mannheim e una, Amadis de Gaule, per Parigi. La sua produzione strumentale comprende 60 sinfonie e ouvertures (alcune nella forma dell'ouverture d'opera), concerti per pianoforte, musica da camera di tutti i generi, sonate e altri pezzi per pianoforte. Fu il... Approfondisci
  • Wolfgang Amadeus Mozart Cover

    Compositore austriaco. Il «bambino prodigio». i primi viaggi a monaco, parigi e londra. Il padre Leopold era maestro di cappella presso il principe arcivescovo di Salisburgo quando Wolfgang nacque, il 27 gennaio. Prima ancora di imparare a leggere e a scrivere, il piccolo M. rivelò prodigiose doti musicali, tanto che a quattro anni già suonava il clavicordo e a cinque componeva minuetti che il padre trascriveva. Anche la sorella Marianna, detta Nannerl, di cinque anni maggiore, suonava il clavicembalo con grande abilità; cosicché Leopold, perseguendo tenacemente l'educazione musicale dei figli, pensò di metterne subito a frutto le qualità precoci. Nel gennaio 1762 Leopold si recò con la famiglia alla corte dell'elettore di Monaco di Baviera, dove i due piccoli musicisti tennero concerto, suscitando... Approfondisci
Note legali