Categorie

Grazia Attili

Editore: Il Mulino
Collana: Farsi un'idea
Anno edizione: 2004
Pagine: 137 p. , Brossura
  • EAN: 9788815096845
Usato su Libraccio.it € 5,94

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    zia dalia

    03/04/2016 14.10.42

    Un eccellente manuale divulgativo, che si distingue per chiarezza e completezza.

  • User Icon

    Elisabetta

    05/07/2013 19.18.43

    Chiaro e molto utile a tutti. Spiega in maniera semplice, ma non semplicistica la teoria dell'attaccamento: dalla prima relazione di attaccamento madre-bambino alla relazione di attaccamento nei legami sentimentali di lunga durata, illustrando in maniera puntuale le caratteristiche dell'una e dell'altra. Utilissimo sia ai genitori impegnati nel difficile compito di porsi come validi supporti nel rapporto con i propri figli, ma altrettanto utile alle giovani coppie innamorate che si apprestano a costruire un progetto di vita. Non di meno può offrire un pratico apporto a chi desidera costruirsi una vita affettiva felice.

  • User Icon

    Gianfri

    23/09/2011 10.29.32

    Un bel libro, da leggere e rileggere per riconoscere errori e limiti propri e altrui, e per regolarsi di conseguenza.

  • User Icon

    Mauro Lanari

    03/12/2008 01.26.37

    E l’innamoramento? A esso vengono dedicate appena due facciate e mezzo (pp. 83-86). “La sensazione di possedere una energia sconfinata” sarebbe un eccitamento encefalico mediato dalle fenilanfetamine. Ma la descrizione che viene fornita sul piano comportamentale è falsa: non è vero che si avverta il bisogno di tenersi per mano, abbracciarsi, avvinghiarsi, d’affondare il viso sul corpo dell’altro, d’usare un linguaggio regressivo come il “baby talk”. L’innamoramento non è, insomma, un amore adulto e finalizzato al rapporto coitale però allo stato sorgivo, mitigato da una corrente di tenerezza che sfocia nell’attaccamento. Questo stesso attaccamento, vicinanza, prossimità, intimità può non avere alcuna connotazione fisica o materiale, con buona pace dei vari Harlow, Bowlby e Shaver. Il senso d’empatia fusionale, che si percepisce da innamorati veri e ricambiati, è talmente asessuato e angelicato (“spirituale”?) da vivere come una macchia d’impurità proprio ogni forma concreta di contatto, a cominciare da quel tanto decantato bacio immancabile come suggello d’amore, quando invece è più probabile l’esatto contrario: è l’inizio della fine della magia dell’innamoramento, ne è il tradimento, proprio come il bacio di Giuda a Gesù. Non è neppure vero che l’innamoramento sia “monotropico, che ruota intorno a un’unica persona”. Amore inclusivo ed esclusivo sembrerebbero perdere ogni antagonismo a favore della loro coesistenza: “Bonum est diffusivum sui” (san Tommaso, “Summa Theologiae”, I, q. 5, a. 4, ad 2). Ma l’essenziale dovrebbe consistere in un affrancamento del corporeo-somatico verso un edonismo emergentisticamente panpsichico.

  • User Icon

    daniela

    06/03/2007 08.30.34

    Il testo della Attili esplicita a livello divulgativo i concetti della teoria dell'attaccamento, una teoria psicologica che ha un notevole potenziale euristico, offrendo la possibilità di una lettura alternativa dei legami affettivi. Lo consiglio ai professionisti e non. Ringrazio la Prof.ssa Attili che ho avuto la fortuna di conoscere alla scuola di specializzazione in Psicoterapia.

  • User Icon

    lorella

    12/09/2006 09.12.32

    molto interessante, istruttivo e chiaro..per chi come me si è avvicinata da poco a questo mondo della psicologia! ottimo

  • User Icon

    laura

    28/01/2006 18.05.22

    è decisamente fantastico! si legge in pochissime ora! chiaro e semplice ma puntuale e preciso. Spiega il perchè dei comportamenti di uomo e donna, sia nella relazione che nel tradimento. Utile per capire perchè certe relazioni, sebbene facciano soffrire e siano disfunzionali, continuino comunque a restare in piedi e siano spesso addirittura più resistenti delle relazioni sane e felici! Assolutamente da leggere!!!

  • User Icon

    Angela

    02/04/2004 18.40.36

    Ho letto il libro in poche sere, quasi divorandolo! Trovo che sia chiaro e molto interessante. Aiuta a comprendere i differenti punti di vista uomo-donna. Ogni tanto c'è qualche tecnicismo di troppo nei termini usati, ma la psicologia è fatta di questo, si sa... Per Marina: sarei felice di poterne discutere con te!

  • User Icon

    Marina Romana

    26/03/2004 14.35.24

    veramente interessante - una lettura piacevole ma soprattutto una risposta razionale e anche 1 po' spiazzante a tutte le emozioni che ci sopraffanno ogni volta che scatta quel "non so che", oppure al senso di smarrimento che ci prende quando colui che rincorriamo ci fa soffrire... domande che forse in genere non ci poniamo abbastanza.... mi piacerebbe poterne discutere di più con chi l'ha letto!! M.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione