Categorie

Hannah Richell

Traduttore: E. Budetta
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2013
Pagine: 416 p. , Rilegato
  • EAN: 9788811670582
Usato su Libraccio.it € 10,04

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Nadia lorenzi

    09/11/2014 19.26.25

    Un libro che mi ha commosso dall'inizio alla fine,avrei sperato in un finale diverso,ma la vita vera é questa.

  • User Icon

    France

    18/05/2014 21.42.04

    "Un'irresistibile storia di colpa, tradimento e perdono", così recita la citazione posta nel retrocopertina del libro e a mio avviso questa frase è assolutamente azzeccata per descrivere questo bellissimo romanzo. Ero partita con poche aspettative avendone sentito parlare piuttosto male, ma sono rimasta veramente sorpresa e positivamente colpita. E' vero che alcune situazioni sono stereotipate e descritte in modo ingenuo (per esempio il parto che avviene in casa alla sola presenza di Helen e Richard), è vero che i personaggi possono essere banali e non particolarmente originali, è vero che la storia è scontata e si sa già come andrà a finire, ma nonostante questo mi ha affascinata e l'ho letteralmente divorato. Ho trovato molto realistico il "quadro familiare" descritto dall'autrice, il modo in cui si intrecciano le relazioni tra i membri della famiglia, i loro ruoli, i loro segreti, le loro bugie, i sentimenti reciproci. E' un libro che commuove più per la moltitudine di emozioni sapientemente descritte che non per la trama in se'. Le sue pagine racchiudono rabbia, tristezza, vergogna, senso di colpa, gioia, solitudine...e il lettore non può fare altro che sentirle sulla propria pelle e lasciarsi coinvolgere dalle vicende della famiglia Tide. La struttura narrativa permette inoltre di produrre una certa suspance, anche se è facile intuire come si svolgeranno gli eventi. Lo stile di scrittura è molto curato, con una giusta quantità di dettagli che permettono di delineare con precisione i personaggi e gli ambienti nei quali si snodano le vicende. Nonostante i suoi numerosi difetti (ed è a causa di questi che non attribuisco un 5) è per me uno dei migliori libri letti ultimamente. Ottima lettura, veramente.

  • User Icon

    ester77

    12/05/2014 16.02.42

    Una famiglia distrutta e tante cose da perdonarsi. Gelosie, silenzi, sensi di colpa e angosce la fanno da padrone. Ognuno reagisce al dolore e alla perdita in modo diverso. Ogni personaggio ha il suo risvolto psicologico. Interessante, mai banale o scontato, scorrevole.

  • User Icon

    roberta

    02/04/2014 14.39.46

    Una storia scritta bene che ti incuriosisce fin quasi alla fine, l'avrei apprezzato di più se l'autrice si fosse persa un po' meno in puntigliose e noiose descrizioni...

  • User Icon

    Elena

    24/03/2014 11.12.43

    Un libro molto piacevole da leggere, la trama è avvincente anche se forse un po' scontata. Diciamo che è un libro rilassante, magari da gustare in vacanza sotto l'ombrellone!

  • User Icon

    annalisa

    17/09/2013 22.10.23

    buon libro, ricco di introspezioni ma con una trama un pò scontata...nel complesso un libro d leggere, anche se mi aspettavo un pò di più dalle recensioni che avevo letto

  • User Icon

    alessia

    29/07/2013 06.50.51

    Un'irresistibile storia di colpa, tradimento, perdono.... Bello!!!

  • User Icon

    ilaria

    27/07/2013 10.46.58

    romanzo scritto molto bene,con tante spiegazioni che ben dipanano la storia.ricco di suspance e di colpi di scena,si legge volentieri,alla ricerca di come andrà a finire.una storia familiare,con le sue invidie,gelosie,i suoi misteri,ma alla fine si capirà tutto.bellissimo.

  • User Icon

    Sofia

    14/07/2013 13.35.01

    Devo ammettere che mi aspettavo un capolavoro, uno di quei libri che non vorresti mai finire, invece non è stato così. Il finale è stato frettoloso, sembrava che la scrittrice non vedesse l'ora di finire il libro. Nonostante questo mi è piaciuto, e un 4 lo merita tutto.

  • User Icon

    sara

    10/07/2013 13.05.09

    Buon esordio, spunto interessante, ma aspettative disattese. Il libro si propone di narrare le vicende di una famiglia distrutta da un tragico evento e il difficile percorso per ritornare a vivere. La narrazione è un continuo alternarsi di flashback, che pian piano ci conducono ai giorni della tragedia, e istantanee del presente che ci presentano le protagoniste ancora devastate dai ricordi e dai sensi di colpa. Ma il libro non riesce a coinvolgere, ad emozionare fino in fondo e l'utilizzo della terza persona nella narrazione non aiuta a stabilire empatia con i personaggi, anzi ne restituisce un'immagine fredda e scostante. Dopo aver costruito egregiamente l'intelaiatura della storia, l'autrice ci liquida velocemente: gli ultimi 11 anni di Cassie si sviluppano in poche pagine, la rinascita di Helen è appena abbozzata, mentre non si capisce come Dora, dopo aver scoperto le verità nascoste sui fatti e dopo anni di ingiuste colpevolizzazioni, riesca a perdonare con facilità e prontezza la madre e la sorella. Potevano essere tre meravigliosi personaggi femminili, purtroppo mancano di spessore psicologico.

  • User Icon

    Isa

    20/06/2013 19.10.57

    Toccante resoconto di un dramma familiare e del tentativo di ricostruire la famiglia. Bello ,si legge tutto d'un fiato. I

  • User Icon

    sweetbetbet

    10/06/2013 09.28.20

    mi sento di dare il pieno dei voti a questo libro anche se non è un capolavoro letterario e la scrittrice è alle prime armi semplicemente perchè mi ha emozionato! emozionato cosi forte da farmi piangere e da lasciarmi l'amaro in bocca anche alla fine. speravo in uno stravolgimento dell'accaduto,ma riflettendoci ,sarebbe stato l'ennesimo romanzo con il lieto fine banale,invece la scrittrice ha dipinto esattamente la vita cosi com'è...spesso triste e difficile. bella introspezione psicologica,leggendo si soffre con le protagoniste...ma quel che più mi è rimasto e mi fa riflettere è il perdono... io non so cosa farei in una situazione cosi,ma mi ha fatto pensare molto...

  • User Icon

    paola

    18/05/2013 11.58.14

    buon libro scritto bene, anche se in certi punti la storia della sparizione del piccolo Alfred (Alfie) viene troppo dilungata.Un mix di mistero si trova anche in questa storia di drammi famigliari.

  • User Icon

    Silvia

    14/05/2013 20.55.38

    bellissimo...questo libro è davvero un piccolo capolavoro. Commovente e toccante...in molti momenti ho quasi pianto dalla commozione. Belli i personaggi, ben delineati...e bello il finale...decisamente consigliato!!!

  • User Icon

    annacarla

    07/05/2013 13.03.02

    Un libro dignitoso, che si fa leggere senza fatica.

  • User Icon

    serena belli

    05/05/2013 15.03.01

    Certo non è un romanzo di ALTA scrittura, ma scorre bene, ti avvince, i personaggi sono ben delineati (anzi: benissimo), la storia complessa ed articolata, il finale non è affrettato e ti soddisfa completamente: tutto è chiarito e concluso. Cosa volere di più da un libro? Ho trascorso un bel po' di ore coinvolta nella storia e nei personaggi, avvinta al procedere degli eventi e con il batticuore quando capisci cosa sta per succedere (in questo l'autrice è molto brava). Anche il numero delle pagine occupate dal romanzo (un bel po' ma niente è inutile o stiracchiato) indica che l'autrice si è impegnata e non è un romanzo buttato lì (speriamo che il prossimo che scriverà rispetti il lettore nello stesso modo). Brava!

  • User Icon

    lauretta

    02/05/2013 09.28.12

    Romanzo godibile, si apprezzano le caratterizzazioni dei personaggi e l'analisi psicologica dei vari stati d'animo in cui tanti di noi si possono riconoscere. Scrittura facile, i salti temporali forse non sono stati realizzati in modo ottimale, ma nel complesso la storia si segue senza troppi intoppi. Non lo considero un romanzo eccezionale, ma un buon libro che sprona il lettore a continuare fino all'epilogo.

  • User Icon

    Emanuela

    26/04/2013 14.17.11

    Sono tra le persone fortunate ad aver ricevuto il libro in omaggio da IBS, per aver scritto la recensione, prima dell'uscita, e ringrazio IBS! Ho trovato il libro davvero bello, intenso e commovente. L'autrice descrive, alla perfezione, gli stati d'animo di incertezza, ansia, paura, angoscia, senso di colpa, provati dai personaggi. Una storia tristissima che nessuno vorrebbe mai vivere, ma che, se ci fermiamo a pensare, ognuno di noi vive, ogni giorno, anche in minima parte e non necessariamente in conseguenza di avvenimenti così drammatici. Non do 5/5, solo per il finale, che mi é parso un po' "velocizzato", rispetto al resto del libro, ma lo consiglio comunque, perché sa dare davvero forti emozioni.

  • User Icon

    manuela

    21/04/2013 20.21.36

    Bellissimo, un mistero, una storia che tiene incollata dall'inizio alla fine, uno dei libri più belli che ho letto e descritto molto bene, spero di leggere al più presto il suo nuovo libro!!!

  • User Icon

    Letizia

    17/04/2013 18.28.35

    Un libro stupendo! Scritto benissimo, tiene incollato il lettore alle pagine che non sono mai troppe. La protagonista si trova ad affrontare il ricordo del passato con se stessa e con la madre (il rapporto più forte di qualunque altra cosa) e non solo; è incinta e situazioni irrisolte non devono gravare su una creatura che merita l'amore incondizionato di una famiglia unita. Il passato, siano esperienze belle o brutte che ci hanno segnato, incide su chi siamo diventati ma non si può vivere nel rimorso, nel rimpianto o nel dubbio, le situazioni vanno affrontate. Ogni famiglia ha i suoi segreti, ma da questo libro capiamo che il mancato dialogo può sgretolare qualcosa che si è incrinato e che sicuramente non è più riparabile, ma può comunque esser tenuto su dall'amore. Un romanzo così travolgente e coinvolgente è raro da trovare; riesce a farti capire il punto di vista di ciascun personaggio e a farti vivere il loro malessere prima e rinascita poi.

Vedi tutte le 45 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione